​La scorsa notte, alle ore 22.00 circa, è pervenuta presso la sala operativa della Capitaneria di porto di Civitavecchia una richiesta di soccorso da parte della nave "Sovereign", unità da crociera battente bandiera maltese da poco partita dal porto di Civitavecchia e diretta a Livorno.

L'emergenza riguardava un membro dell'equipaggio di nazionalità filippina infortunatosi gravemente a causa dell'accidentale ingerimento di sostanze chimiche (acido muriatico) normalmente utilizzate per i servizi di pulizia, mentre la nave si trovava a ben 23 miglia nautiche (oltre 40 chilometri) dal porto di Civitavecchia.

Il personale della Guardia Costiera ha dunque immediatamente avviato le procedure previste per l'assistenza medica in mare in situazioni d'emergenza e, previo il necessario consulto medico con il C.I.R.M. (Centro Internazionale Radio Medico), si è convenuto, assieme al personale medico di bordo, di effettuare l'evacuazione medica del marittimo per il successivo trasferimento d'urgenza in ospedale.

La sala operativa della Capitaneria di porto di Civitavecchia ha quindi disposto l'uscita della motovedetta CP 2104, che ha rapidamente raggiunto la nave da crociera ed effettuato il trasbordo del malcapitato, assistito dal medico di bordo e da un altro membro dell'equipaggio.

Al rientro nel porto di Civitavecchia, a mezzanotte circa, il marittimo è stato prelevato dal personale del 118, nel frattempo avvertito dell'accaduto dalla Capitaneria di porto, e successivamente trasferito d'urgenza all'ospedale civile "S. Paolo" di Civitavecchia, dove è stato ricoverato per le necessarie cure mediche.

07/07/2016 Civitavecchia

​La scorsa notte, alle ore 22.00 circa, è pervenuta presso la sala operativa della Capitaneria di porto di Civitavecchia una richiesta di soccorso da parte della nave "Sovereign", unità da crociera battente bandiera maltese da poco partita dal porto di Civitavecchia e diretta a Livorno.

L'emergenza riguardava un membro dell'equipaggio di nazionalità filippina infortunatosi gravemente a causa dell'accidentale ingerimento di sostanze chimiche (acido muriatico) normalmente utilizzate per i servizi di pulizia, mentre la nave si trovava a ben 23 miglia nautiche (oltre 40 chilometri) dal porto di Civitavecchia.

Il personale della Guardia Costiera ha dunque immediatamente avviato le procedure previste per l'assistenza medica in mare in situazioni d'emergenza e, previo il necessario consulto medico con il C.I.R.M. (Centro Internazionale Radio Medico), si è convenuto, assieme al personale medico di bordo, di effettuare l'evacuazione medica del marittimo per il successivo trasferimento d'urgenza in ospedale.

La sala operativa della Capitaneria di porto di Civitavecchia ha quindi disposto l'uscita della motovedetta CP 2104, che ha rapidamente raggiunto la nave da crociera ed effettuato il trasbordo del malcapitato, assistito dal medico di bordo e da un altro membro dell'equipaggio.

Al rientro nel porto di Civitavecchia, a mezzanotte circa, il marittimo è stato prelevato dal personale del 118, nel frattempo avvertito dell'accaduto dalla Capitaneria di porto, e successivamente trasferito d'urgenza all'ospedale civile "S. Paolo" di Civitavecchia, dove è stato ricoverato per le necessarie cure mediche.

Civitavecchia

Immagine segnaposto

Operazione Mare Sicuro 2021 il bilancio della Guardia Costiera nel Lazio

Immagine segnaposto

Attracco nave portacontainer banchina 25

Immagine segnaposto

Attività sul territorio controlli e sanzioni

Immagine segnaposto

Giornata europea del mare