Si è tenuto questa mattina presso la sede della Direzione Marittima di Civitavecchia il primo incontro di lavoro tra il neo Presidente dell'Autorità di Sistema portuale del Mar Tirreno centro settentrionale, Pino Musolino, ed il Comandante del porto di Civitavecchia, Francesco Tomas.

L'incontro è stata l'occasione per trattare alcuni dei temi di maggior rilievo che caratterizzano lo scalo di Civitavecchia, nel solco di quella consolidata collaborazione che contraddistingue i rapporti tra le due Autorità.

Piena convergenza è stata registrata sulla consapevolezza che il porto, pesantemente colpito dalla sospensione dei servizi delle navi da crociera ed il suo rilevante indotto, debba lavorare anche per affermarsi su ulteriori e differenziate linee di sviluppo, sapendo cogliere le opportunità finanziarie dei recenti importanti stanziamenti e valorizzare le capacità produttive e lavorative del territorio.

In tal senso, il Comandante Tomas ha confermato al Presidente Musolino come l'Autorità Marittima intenda propositivamente accompagnare le scelte commerciali e strategiche dell'Autorità di sistema, con il comune obiettivo di coniugare la "sicurezza produttiva" garantita dalla Capitaneria di porto con l'azione di programmazione, gestione, sviluppo e promozione dell'Ente di molo Vespucci.

Una governance condivisa quindi che, nel rispetto dei rispettivi compiti istituzionali, riesca a fornire quelle risposte e quegli strumenti auspicati dagli operatori portuali e dal cluster marittimo per superare il delicato periodo in corso ed imprimere un concreto slancio alle indubbie potenzialità del porto di Civitavecchia.

"Ho partecipato al Comandante Tomas – ha dichiarato il Presidente Musolino – le linee guida delle azioni che intendo intraprendere per il rilancio del porto di Civitavecchia da quasi un anno soffocato dagli effetti della pandemia. Con grande piacere ho potuto constatare una piena sintonia di intenti con il Direttore Marittimo del Lazio col quale, sono certo, avrò modo di lavorare proficuamente sia all'interno del Comitato di Gestione che per la soluzione delle diverse problematiche che interesseranno i porti del network". 

Al termine del cordiale e proficuo incontro, il Comandante Tomas ha fatto dono al Presidente del libro "Caesarem Vehis", opera letteraria realizzata dal Sottocapo della Capitaneria di porto Andrea Giattini e presentato nello scorso mese di giugno. Un'opera che, nel ripercorrere, dalle sue prestigiose origini traianee, la significativa storia del monumentale porto di Civitavecchia, ben richiama l'esigenza di garantirne il rilievo e la prosperità.


14/01/2021 Civitavecchia Eventi

Si è tenuto questa mattina presso la sede della Direzione Marittima di Civitavecchia il primo incontro di lavoro tra il neo Presidente dell'Autorità di Sistema portuale del Mar Tirreno centro settentrionale, Pino Musolino, ed il Comandante del porto di Civitavecchia, Francesco Tomas.

L'incontro è stata l'occasione per trattare alcuni dei temi di maggior rilievo che caratterizzano lo scalo di Civitavecchia, nel solco di quella consolidata collaborazione che contraddistingue i rapporti tra le due Autorità.

Piena convergenza è stata registrata sulla consapevolezza che il porto, pesantemente colpito dalla sospensione dei servizi delle navi da crociera ed il suo rilevante indotto, debba lavorare anche per affermarsi su ulteriori e differenziate linee di sviluppo, sapendo cogliere le opportunità finanziarie dei recenti importanti stanziamenti e valorizzare le capacità produttive e lavorative del territorio.

In tal senso, il Comandante Tomas ha confermato al Presidente Musolino come l'Autorità Marittima intenda propositivamente accompagnare le scelte commerciali e strategiche dell'Autorità di sistema, con il comune obiettivo di coniugare la "sicurezza produttiva" garantita dalla Capitaneria di porto con l'azione di programmazione, gestione, sviluppo e promozione dell'Ente di molo Vespucci.

Una governance condivisa quindi che, nel rispetto dei rispettivi compiti istituzionali, riesca a fornire quelle risposte e quegli strumenti auspicati dagli operatori portuali e dal cluster marittimo per superare il delicato periodo in corso ed imprimere un concreto slancio alle indubbie potenzialità del porto di Civitavecchia.

"Ho partecipato al Comandante Tomas – ha dichiarato il Presidente Musolino – le linee guida delle azioni che intendo intraprendere per il rilancio del porto di Civitavecchia da quasi un anno soffocato dagli effetti della pandemia. Con grande piacere ho potuto constatare una piena sintonia di intenti con il Direttore Marittimo del Lazio col quale, sono certo, avrò modo di lavorare proficuamente sia all'interno del Comitato di Gestione che per la soluzione delle diverse problematiche che interesseranno i porti del network". 

Al termine del cordiale e proficuo incontro, il Comandante Tomas ha fatto dono al Presidente del libro "Caesarem Vehis", opera letteraria realizzata dal Sottocapo della Capitaneria di porto Andrea Giattini e presentato nello scorso mese di giugno. Un'opera che, nel ripercorrere, dalle sue prestigiose origini traianee, la significativa storia del monumentale porto di Civitavecchia, ben richiama l'esigenza di garantirne il rilievo e la prosperità.


Eventi

Immagine segnaposto

Attracco nave portacontainer banchina 25

Immagine segnaposto

Operazione Onda BLU contrasto illeciti ambientali

Immagine segnaposto

Corso formazione BLSD militari Guardia Costiera Civitavecchia

Immagine segnaposto

Il Direttore marittimo del Lazio in visita dal Procuratore di Cassino

Civitavecchia

Immagine segnaposto

Operazione Mare Sicuro 2021 il bilancio della Guardia Costiera nel Lazio

Immagine segnaposto

Attracco nave portacontainer banchina 25

Immagine segnaposto

Attività sul territorio controlli e sanzioni

Immagine segnaposto

Giornata europea del mare