La documentazione elencata dovrà essere sia trasmessa telematicamente che prodotta in formato cartaceo allo SPORTELLO UNICO il quale provvederà ad inoltrarla a questa Capitaneria di Porto 

  1. Modello domanda D7: firmata in originale, in bollo da € 16,00
  2. Istanza in carta semplice: firmata in originale, specificando il tipo di intervento richiesto e se le opere siano da realizzarsi o già realizzate in sanatoria ex Legge 47/85 e ss.mm.ii.
  3. Relazione tecnica: in bollo da € 16,00, firmata in originale dal tecnico abilitato di parte e dal committente, riportante, se previsto, lo schema dell'impianto idrico, sanitario e fognario, con particolare riferimento alle caratteristiche antinquinamento
  4. Estratto di mappa: in originale
  5. Visura catastale: in originale corredata da copia dell'atto di proprietà
  6. Planimetria, disegni e progetti: in bollo da € 1,00 debitamente firmati dal tecnico abilitato e dal committente riportanti:
    • lo stralcio SID reperibile sul sito del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti (SID Portale del Mare sid.mit.gov.it) con quotatura della distanza tra il confine demaniale e l'opera da realizzare
    • confronto tra lo stato di fatto e stato di progetto
    • indicazione del confine demaniale e relativa fascia di rispetto di 30 ml. di colore rosso
    • indicazione dei dati catastali- ubicazione delle opere nella particella interessata opportunamente quotata rispetto ai capisaldi fissi della zona ed ai fabbricati limitrofi
    • linee di battigia
    • sezione trasversale della battigia fino all'opera oggetto della richiesta con quote riferite al livello medio del mare
  7. Corografia della zona: in bollo da € 1,00
  8. Dichiarazione sostitutiva dell'atto di notorietà: sottoscritta dall'interessato e dal tecnico abilitato (congiuntamente o con dichiarazioni separate) con la quale si dichiara che non vengono introdotte servitù a carico del demanio marittimo o limitazioni all'uso pubblico dello stesso; alla dichiarazione, firmata in originale vanno allegate copia dei documenti di riconoscimento
  9. Documentazione fotografica dell'area interessata dalle opere richieste: con indicazioni dei coni visuali, in bollo da € 1,00
  10. Solo in caso di sanatoria: copia conforme della domanda di condono edilizio, competa degli elaborati grafici presentata ai sensi della Legge 47/85 e ss.mm.ii.
  11. Precedenti autorizzazioni ex. Art.55: nel caso di domanda, anche in sanatoria, avente ad oggetto innovazioni e/o modifiche di strutture già esistenti, qualora la costruzione principale sia sita nella fascia di rispetto dei trenta metri dal confine demaniale marittimo
  12. Atto di asseverazione redatto del tecnico incaricato: nelle forme di Legge (ex DPR 445/200 e ss.) attestante la conformità della documentazione tecnica allegata (solo quella riguardante lo stato di fatto) allo stato dei luoghi all'atto del rilievo effettuato con indicazione espressa della data di conclusione dei rilievi. A tale atto di asseverazione deve essere allegata, quale parte integrante, documentazione fotografica dello stato di fatto con espressa indicazione della data di effettuazione delle foto. Non sarà ritenuta valida la documentazione tecnica e fotografica se effettuata oltre 15 giorni prima la presentazione della domanda di nulla osta. Nell'atto dovrà essere indicata la distanza misurata tra le opere da realizzare e/o sanare ed il confine demaniale marittimo come individuato dal SID.