L'Edificio in cui ha sede la Capitaneria di Porto di Castellammare di Stabia, istituita con R.D. n° 2435 del 20 luglio 1865, è stato realizzato agli inizi del 1900, in stile "vanvitelliano" in un'area portuale ove sorgeva un antica foresteria borbonica.

Lo stabile si sviluppa originariamente su tre piani fuori terra ai quali, se ne aggiunto un quarto nel 1968.

In precedenza gli uffici della Regia Capitaneria di Porto erano ubicati nell'antica, Torre Alfonsina voluta da Alfonso d'Aragona nel 1452 situata nell'attuale, Piazza Fontana Grande e poi demolita nel 1905.

A seguito di dissensti verificatesi nel 2004, che hanno interessato anche le facciate dell'edificio, è stato necessario effettuare radicali lavori strutturali ed architettonici, preservando l'aspetto originario.

Il progetto è stato redatto dall'Ufficio Opere Marittime del Provveditorato OO.PP. di Napoli, ed i lavori sono stati autorizzati dalla sovrintendenza per i beni architettonici di Napoli, con l'assenso del Comune di Castellammare di Stabia.

Gli interventi, che hanno restituito sicurezza, funzionalità e decoro all'edificio, sono iniziati il 12 Luglio 2007 per terminare il 10 Marzo 2009.