Nel pomeriggio di oggi giungeva segnalazione alla sala operativa della guardia costiera di capri della presenza di un  bagnante (a.r. Residente a genova di anni 33) in localita baia di ieranto (comune di massa lubrense) che a seguito di un tuffo riportava un sospetto trauma agli arti inferiori. Immediatamente si disponeva l'impiego del dipendente battello pneumatico "gc b70" impegnato nell'operazione mare sicuro 2017, che, con a bordo 2 membri di equipaggio, raggiungeva successivamente il luogo dell'accaduto, estremamente impervio, spiaggiando in localita limitrofa. Il dipendente personale con l'aiuto di alcuni bagnanti riusciva a trasportare, via terra, il malcapitato mediante apposita lettiga e imbarcarlo sul mezzo della guardia costiera. Lo stesso veniva quindi trasferito e sbarcato nel punto di approdo piu vicino dove veniva affidato alle cure mediche del personale del 118.L'attività operativa degli uomini della guardia costiera, in questo periodo di grande affluenza di bagnanti e diportisti, continua ininterrottamente per garantire la sicurezza in mare e la salvaguardia della vita umana. Si ricorda che per ogni emergenza in mare è possibile contattare il numero blu 1530, al quale si prega di dare massima diffusione.

 

 


29/06/2017 Massa Lubrense

Nel pomeriggio di oggi giungeva segnalazione alla sala operativa della guardia costiera di capri della presenza di un  bagnante (a.r. Residente a genova di anni 33) in localita baia di ieranto (comune di massa lubrense) che a seguito di un tuffo riportava un sospetto trauma agli arti inferiori. Immediatamente si disponeva l'impiego del dipendente battello pneumatico "gc b70" impegnato nell'operazione mare sicuro 2017, che, con a bordo 2 membri di equipaggio, raggiungeva successivamente il luogo dell'accaduto, estremamente impervio, spiaggiando in localita limitrofa. Il dipendente personale con l'aiuto di alcuni bagnanti riusciva a trasportare, via terra, il malcapitato mediante apposita lettiga e imbarcarlo sul mezzo della guardia costiera. Lo stesso veniva quindi trasferito e sbarcato nel punto di approdo piu vicino dove veniva affidato alle cure mediche del personale del 118.L'attività operativa degli uomini della guardia costiera, in questo periodo di grande affluenza di bagnanti e diportisti, continua ininterrottamente per garantire la sicurezza in mare e la salvaguardia della vita umana. Si ricorda che per ogni emergenza in mare è possibile contattare il numero blu 1530, al quale si prega di dare massima diffusione.

 

 


Massa Lubrense

Immagine segnaposto

SOCCORSO UN BAGNANTE INFORTUNATO NELLA ACQUE ANTISTANTI PUNTA CAMPANELLA