Alle ore 23.20 di ieri la Sala Operativa della Capitaneria di Porto di Brindisi veniva contattata - via radio – dal comando della nave da crociera “Horizon” (numero IMO 8807088), in navigazione in acque nazionali albanesi, in viaggio da Bar (Montenegro) a Corfù (Grecia) e ad una distanza di circa 53 miglia nautiche dal porto di Brindisi, il quale informava che una passeggera a bordo era stata colta da sospetto attacco del miocardio e pertanto, ne richiedeva l’immediato sbarco per il successivo trasferimento presso il locale nosocomio.   
La “macchina dei soccorsi” veniva immediatamente attivata dal personale di turno - coordinato dal Capo di compartimento C.V.(CP) Giovanni CANU – che provvedeva ad inviare in assistenza alla nave - che nel frattempo dirigeva verso il porto di Brindisi - la dipendente motovedetta CP 263. Si allertava il locale servizio 118 per l’invio di una apposita autombulanza e veniva data disposizione al comando nave affinché si mettesse in contatto telefonico con il CIRM (Centro Radio Medico Internazionale) per una prima assistenza medica via radio. Tenuto nel debito conto le critiche condizioni sanitarie della passeggera, nonché le avverse condizioni marine e le richieste avanzate dal comando di bordo, l’ipotesi di sbarcare l ‘infartuata mediante trasbordo sulla dipendente motovedetta CP 263 veniva tralasciata optando per il più “sicuro” ormeggio della stessa nave presso una banchina del porto. Alle ore 02.40 locali, la M/N “Horizon”, con l’assistenza del personale della locale corporazione piloti, all’uopo allertato, ormeggiava presso la banchina di Costa Morena Nord procedendo, quindi, all’ immediato sbarco e al pronto affidamento della signora alle cure del personale medico del 118, intervenuto per tempo e guidato sul posto da personale dipendente di questo comando con apposita autopattuglia. L’ attività di soccorso veniva condotta in favore della sig.ra P.G., di anni 65 e nazionalità spagnola, che successivamente veniva trasportata presso il l’Ospedale “Perrino” di Brindisi.
Al termine delle operazioni la M/N “Horizon” riprendeva la regolare navigazione verso il porto di Corfù.     
Le attività poste in essere rientrano nelle specifiche competenze attribuite alla guardia costiera italiana nell’ambito della convenzione internazionale di Amburgo 1979, afferente la sicurezza marittima e la salvaguardia della vita umana in mare.
Si ricorda che è sempre operativo 24 ore su 24 il numero telefonico di emergenza 1530 nonché l’ascolto continuo sui canali radio dedicati, CH 16 e DSC 70, al fine di segnalare all’Autorità Marittima ogni evento occorso in mare.   

Tel. 0831 521022 – E-mail: cpbrindisi@mit.gov.it;

“Segui la Guardia Costiera anche su Twitter, Facebook e Youtube” 



15/09/2018 Brindisi Eventi

 Alle ore 23.20 di ieri la Sala Operativa della Capitaneria di Porto di Brindisi veniva contattata - via radio – dal comando della nave da crociera “Horizon” (numero IMO 8807088), in navigazione in acque nazionali albanesi, in viaggio da Bar (Montenegro) a Corfù (Grecia) e ad una distanza di circa 53 miglia nautiche dal porto di Brindisi, il quale informava che una passeggera a bordo era stata colta da sospetto attacco del miocardio e pertanto, ne richiedeva l’immediato sbarco per il successivo trasferimento presso il locale nosocomio.   
La “macchina dei soccorsi” veniva immediatamente attivata dal personale di turno - coordinato dal Capo di compartimento C.V.(CP) Giovanni CANU – che provvedeva ad inviare in assistenza alla nave - che nel frattempo dirigeva verso il porto di Brindisi - la dipendente motovedetta CP 263. Si allertava il locale servizio 118 per l’invio di una apposita autombulanza e veniva data disposizione al comando nave affinché si mettesse in contatto telefonico con il CIRM (Centro Radio Medico Internazionale) per una prima assistenza medica via radio. Tenuto nel debito conto le critiche condizioni sanitarie della passeggera, nonché le avverse condizioni marine e le richieste avanzate dal comando di bordo, l’ipotesi di sbarcare l ‘infartuata mediante trasbordo sulla dipendente motovedetta CP 263 veniva tralasciata optando per il più “sicuro” ormeggio della stessa nave presso una banchina del porto. Alle ore 02.40 locali, la M/N “Horizon”, con l’assistenza del personale della locale corporazione piloti, all’uopo allertato, ormeggiava presso la banchina di Costa Morena Nord procedendo, quindi, all’ immediato sbarco e al pronto affidamento della signora alle cure del personale medico del 118, intervenuto per tempo e guidato sul posto da personale dipendente di questo comando con apposita autopattuglia. L’ attività di soccorso veniva condotta in favore della sig.ra P.G., di anni 65 e nazionalità spagnola, che successivamente veniva trasportata presso il l’Ospedale “Perrino” di Brindisi.
Al termine delle operazioni la M/N “Horizon” riprendeva la regolare navigazione verso il porto di Corfù.     
Le attività poste in essere rientrano nelle specifiche competenze attribuite alla guardia costiera italiana nell’ambito della convenzione internazionale di Amburgo 1979, afferente la sicurezza marittima e la salvaguardia della vita umana in mare.
Si ricorda che è sempre operativo 24 ore su 24 il numero telefonico di emergenza 1530 nonché l’ascolto continuo sui canali radio dedicati, CH 16 e DSC 70, al fine di segnalare all’Autorità Marittima ogni evento occorso in mare.   

Tel. 0831 521022 – E-mail: cpbrindisi@mit.gov.it;

“Segui la Guardia Costiera anche su Twitter, Facebook e Youtube” 



Eventi

Immagine segnaposto

SEQUESTRATE NEL PORTO DI BRINDISI 80 KG. DI COZZE NERE SGUSCIATE, PROVENIENTE DELLA GRECIA.-

Immagine segnaposto

SEQUESTRATA AREA DEMANIALE MARITTIMA DI 1.500 METRI QUADRATI ALL’INTERNO DELLA RISERVA NATURALE DI TORRE GUACETO

Immagine segnaposto

Recuperata esemplare di tartaruga marina in difficoltà

Immagine segnaposto

CONTINUA LA CAMPAGNA NAZIONALE "RETI FANTASMA"

Brindisi

Immagine segnaposto

GUARDIA COSTIERA SEQUESTRA OLTRE UN QUINTALE E MEZZO DI PRODOTTI ITTICI

Immagine segnaposto

ESERCITAZIONE ANTINCENDIO

Immagine segnaposto

Comunicato stampa Mare Sicuro

Immagine segnaposto

CONTROLLI DI POLIZIA DEMANIALE MARITTIMA E AMBIENTALE PORTO DI VILLANOVA DI OSTUNI