Aveva limitato arbitrariamente la libera fruizione del mare e della spiaggia da parte dei cittadini, occupando con un consistente numero di attrezzature balneari, circa 1.000 metri quadrati di area demaniale marittima. A conclusione di un'attività d'indagine, nella mattinata odierna, i militari della Sezione Polizia Marittima della Capitaneria di Porto - Guardia Costiera di Brindisi, sotto il Comando del C.V.(CP) Salvatore MINERVINO, sono intervenuti presso il litorale nord di competenza del Comune di Carovigno provvedendo a sgomberare l'area illecitamente ed arbitrariamente occupata ed a restituirla alla libera fruizione da parte di bagnanti e turisti.

Dal raffronto incrociato dei rilievi eseguiti e delle autorizzazioni di cui il concessionario era in possesso, l'area oggetto dell'abuso è risultata essere estesa per circa tre volte rispetto a quella legalmente concessa. A questo punto, d'intesa con la competente Autorità Giudiziaria, nella persona del Sostituto Procuratore di Turno Dr.ssa Iolanda Daniela Chimienti, le attrezzature balneari - ben 40 ombrelloni e 80 lettini - sono state sottoposte a sequestro penale mentre l'amministratore unico è stato deferito a piede libero per le violazioni riscontrate.

L'attività si inserisce nel contesto dell'operazione "Mare Sicuro 2017" in atto ce he vede impegnati le donne e gli uomini della Guardia Costiera in mare ed a terra su tutto l'ambito di competenza della Capitaneria di Porto di Brindisi. L'attenzione dei militari è concentrata sul rispetto delle norme in materia di sicurezza e salvaguardia della vita umana in mare oltre che della libera fruizione del mare e delle spiagge. In tale contesto si inseriscono le attività di controllo sulla filiera ittica che, quotidianamente vengono espletate a tutela della salute di ignari consumatori, specialmente nel periodo in cui, l'elevato afflusso di turisti e villeggianti, vede in azione i c.d. "furbetti" della ristorazione oltre a quelli dell'ombrellone.

Nel richiamare tutti gli operatori del settore turistico-ricreativo ad un preciso assoluto rispetto delle norme, il Comandante Minervino garantisce che i controlli continueranno, senza soluzione di continuità, nei confronti di tutte le tipologie di attività commerciali di interesse.

Per qualsiasi segnalazione si ricorda che sono attivi 24 ore su 24, 7 giorni su 7 il numero di centralino della Sala Operativa 0831521022 e la casella di posta elettronica so.cpbrindisi@mit.gov.it mentre, per le sole emergenze in mare, il numero blu 1530.

Brindisi, 27 Luglio 2017


27/07/2017 Brindisi Eventi

Aveva limitato arbitrariamente la libera fruizione del mare e della spiaggia da parte dei cittadini, occupando con un consistente numero di attrezzature balneari, circa 1.000 metri quadrati di area demaniale marittima. A conclusione di un'attività d'indagine, nella mattinata odierna, i militari della Sezione Polizia Marittima della Capitaneria di Porto - Guardia Costiera di Brindisi, sotto il Comando del C.V.(CP) Salvatore MINERVINO, sono intervenuti presso il litorale nord di competenza del Comune di Carovigno provvedendo a sgomberare l'area illecitamente ed arbitrariamente occupata ed a restituirla alla libera fruizione da parte di bagnanti e turisti.

Dal raffronto incrociato dei rilievi eseguiti e delle autorizzazioni di cui il concessionario era in possesso, l'area oggetto dell'abuso è risultata essere estesa per circa tre volte rispetto a quella legalmente concessa. A questo punto, d'intesa con la competente Autorità Giudiziaria, nella persona del Sostituto Procuratore di Turno Dr.ssa Iolanda Daniela Chimienti, le attrezzature balneari - ben 40 ombrelloni e 80 lettini - sono state sottoposte a sequestro penale mentre l'amministratore unico è stato deferito a piede libero per le violazioni riscontrate.

L'attività si inserisce nel contesto dell'operazione "Mare Sicuro 2017" in atto ce he vede impegnati le donne e gli uomini della Guardia Costiera in mare ed a terra su tutto l'ambito di competenza della Capitaneria di Porto di Brindisi. L'attenzione dei militari è concentrata sul rispetto delle norme in materia di sicurezza e salvaguardia della vita umana in mare oltre che della libera fruizione del mare e delle spiagge. In tale contesto si inseriscono le attività di controllo sulla filiera ittica che, quotidianamente vengono espletate a tutela della salute di ignari consumatori, specialmente nel periodo in cui, l'elevato afflusso di turisti e villeggianti, vede in azione i c.d. "furbetti" della ristorazione oltre a quelli dell'ombrellone.

Nel richiamare tutti gli operatori del settore turistico-ricreativo ad un preciso assoluto rispetto delle norme, il Comandante Minervino garantisce che i controlli continueranno, senza soluzione di continuità, nei confronti di tutte le tipologie di attività commerciali di interesse.

Per qualsiasi segnalazione si ricorda che sono attivi 24 ore su 24, 7 giorni su 7 il numero di centralino della Sala Operativa 0831521022 e la casella di posta elettronica so.cpbrindisi@mit.gov.it mentre, per le sole emergenze in mare, il numero blu 1530.

Brindisi, 27 Luglio 2017


Eventi

Immagine segnaposto

SEQUESTRATE NEL PORTO DI BRINDISI 80 KG. DI COZZE NERE SGUSCIATE, PROVENIENTE DELLA GRECIA.-

Immagine segnaposto

SEQUESTRATA AREA DEMANIALE MARITTIMA DI 1.500 METRI QUADRATI ALL’INTERNO DELLA RISERVA NATURALE DI TORRE GUACETO

Immagine segnaposto

Recuperata esemplare di tartaruga marina in difficoltà

Immagine segnaposto

CONTINUA LA CAMPAGNA NAZIONALE "RETI FANTASMA"

Brindisi

Immagine segnaposto

GUARDIA COSTIERA SEQUESTRA OLTRE UN QUINTALE E MEZZO DI PRODOTTI ITTICI

Immagine segnaposto

ESERCITAZIONE ANTINCENDIO

Immagine segnaposto

Comunicato stampa Mare Sicuro

Immagine segnaposto

CONTROLLI DI POLIZIA DEMANIALE MARITTIMA E AMBIENTALE PORTO DI VILLANOVA DI OSTUNI