Nella mattinata odierna, personale militare della Guardia Costiera di Bosa, durante la consueta attività di polizia marittima  a tutela della sicurezza della navigazione  e vigilanza in materia di pesca, ha individuato e recuperato una rete da pesca, lunga circa 700 metri, posizionata all'interno del porto di Bosa e più precisamente dalla banchina fluviale sino alla prossimità dell’ imboccatura  del porto. che avrebbe potuto rappresentare un  sicuro pericolo per la sicurezza della navigazione.

La predetta rete da pesca, che avrebbe potuto rappresentare un sicuro pericolo per la sicurezza della navigazione per le unità in transito, una volta recuperata, veniva posta sotto sequestro a carico di ignoti.

L’operazione ha impedito altresì la potenziale veicolazione del pescato sulle tavole dei consumatori tramite canali illeciti, in contrasto con la normativa nazionale e comunitaria in materia di tracciabilità dei prodotti ittici.

Il pescato rinvenuto vivo tra la rete da pesca è stato rilasciato in mare e il restante è stato posto sotto sequestro per la successiva distruzione.

IL COMANDANTE

Tenente di Vascello (CP) Guido AVALLONE​

12/04/2017 Bosa Eventi

Nella mattinata odierna, personale militare della Guardia Costiera di Bosa, durante la consueta attività di polizia marittima  a tutela della sicurezza della navigazione  e vigilanza in materia di pesca, ha individuato e recuperato una rete da pesca, lunga circa 700 metri, posizionata all'interno del porto di Bosa e più precisamente dalla banchina fluviale sino alla prossimità dell’ imboccatura  del porto. che avrebbe potuto rappresentare un  sicuro pericolo per la sicurezza della navigazione.

La predetta rete da pesca, che avrebbe potuto rappresentare un sicuro pericolo per la sicurezza della navigazione per le unità in transito, una volta recuperata, veniva posta sotto sequestro a carico di ignoti.

L’operazione ha impedito altresì la potenziale veicolazione del pescato sulle tavole dei consumatori tramite canali illeciti, in contrasto con la normativa nazionale e comunitaria in materia di tracciabilità dei prodotti ittici.

Il pescato rinvenuto vivo tra la rete da pesca è stato rilasciato in mare e il restante è stato posto sotto sequestro per la successiva distruzione.

IL COMANDANTE

Tenente di Vascello (CP) Guido AVALLONE​

Eventi

Immagine segnaposto

Operazione Mare Sicuro 2021

Immagine segnaposto

Sequestrato a Bosa un rezzariello che devasta i fondali

Immagine segnaposto

DOPPIO INTERVENTO NELLA PRIMA DOMENICA D'ESTATE 2019

Immagine segnaposto

BOSA, TRASPORTO PASSEGGERI ABUSIVO IN MARE

Bosa

Immagine segnaposto

DOPPIO INTERVENTO NELLA PRIMA DOMENICA D'ESTATE 2019

Immagine segnaposto

BOSA, TRASPORTO PASSEGGERI ABUSIVO IN MARE

Immagine segnaposto

CAMBIO AL VERTICE DELL’ UFFICIO CIRCONDARIALE MARITTIMO – GUARDIA COSTIERA DI BOSA

Immagine segnaposto

GUARDIA COSTIERA DI BOSA E CROCE ROSSA RECUPERANO UN INFORTUNATO A CALA CUMPULTITTU