Nella serata del 15 luglio, alle 21.00 circa, la sala operativa della Guardia Costiera di Bosa riceveva una segnalazione riguardo un presunto disperso nello specchio acqueo antistante la località Marina di  "Foghe", nel comune di Tresnuraghes (OS).

Il giovane quarantaduenne, Alessio Atzori di Cagliari, si tuffava in mare nell'intento di trarre in salvo una sua amica finita in acqua pochi istanti prima  risucchiata da un'onda  prima e  mentre la ragazza riusciva a ritornare a riva da sola, dell'atzori si perdevano le tracce.

Nell' immediatezza veniva disposta l'uscita del dipendente battello hurricane G.C. A63 che si recava sul luogo della segnalazione per le operazioni di ricerca e soccorso senza tuttavia alcun esito positivo.

Al fine di intensificare ulteriormente le ricerche, veniva inviata anche la dipendente motovedetta CP 835 e, sotto il diretto coordinamento della Direzione Marittima di Cagliari, veniva richiesto l'intervento di un elicottero dell' Aeronautica Militare decollato dall' Aereoporto militare di Decimomannu, senza alcun esito positivo in ordine alle ricerche del disperso.

Le ricerche, durate per tutta la notte, nel corso della mattinata odierna hanno visto impiegati, nuovamente il dipendente battello hurricane G.C. A63, una motovedetta della Guardia di Finanza di Oristano, i sommozzatori dei Vigili del Fuoco di Cagliari prima e Sassari poi.

Nel pomeriggio odierno sono intervenuti, a rafforzare il dispositivo delle ricerche, anche i sommozzatori della Guardia Costiera di Cagliari ed è stato impiegato nuovamente l'elicottero dell' Aeronautica militare di Decimomannu per effettuare nuovi passaggi all'interno dell'area di ricerca, senza alcun esito positivo.


IL COMANDANTE

Tenente di Vascello (CP) Guido AVALLONE


16/07/2017 Bosa Eventi

Nella serata del 15 luglio, alle 21.00 circa, la sala operativa della Guardia Costiera di Bosa riceveva una segnalazione riguardo un presunto disperso nello specchio acqueo antistante la località Marina di  "Foghe", nel comune di Tresnuraghes (OS).

Il giovane quarantaduenne, Alessio Atzori di Cagliari, si tuffava in mare nell'intento di trarre in salvo una sua amica finita in acqua pochi istanti prima  risucchiata da un'onda  prima e  mentre la ragazza riusciva a ritornare a riva da sola, dell'atzori si perdevano le tracce.

Nell' immediatezza veniva disposta l'uscita del dipendente battello hurricane G.C. A63 che si recava sul luogo della segnalazione per le operazioni di ricerca e soccorso senza tuttavia alcun esito positivo.

Al fine di intensificare ulteriormente le ricerche, veniva inviata anche la dipendente motovedetta CP 835 e, sotto il diretto coordinamento della Direzione Marittima di Cagliari, veniva richiesto l'intervento di un elicottero dell' Aeronautica Militare decollato dall' Aereoporto militare di Decimomannu, senza alcun esito positivo in ordine alle ricerche del disperso.

Le ricerche, durate per tutta la notte, nel corso della mattinata odierna hanno visto impiegati, nuovamente il dipendente battello hurricane G.C. A63, una motovedetta della Guardia di Finanza di Oristano, i sommozzatori dei Vigili del Fuoco di Cagliari prima e Sassari poi.

Nel pomeriggio odierno sono intervenuti, a rafforzare il dispositivo delle ricerche, anche i sommozzatori della Guardia Costiera di Cagliari ed è stato impiegato nuovamente l'elicottero dell' Aeronautica militare di Decimomannu per effettuare nuovi passaggi all'interno dell'area di ricerca, senza alcun esito positivo.


IL COMANDANTE

Tenente di Vascello (CP) Guido AVALLONE


Eventi

Immagine segnaposto

DOPPIO INTERVENTO NELLA PRIMA DOMENICA D'ESTATE 2019

Immagine segnaposto

BOSA, TRASPORTO PASSEGGERI ABUSIVO IN MARE

Immagine segnaposto

CAMBIO AL VERTICE DELL’ UFFICIO CIRCONDARIALE MARITTIMO – GUARDIA COSTIERA DI BOSA

Immagine segnaposto

GUARDIA COSTIERA DI BOSA E CROCE ROSSA RECUPERANO UN INFORTUNATO A CALA CUMPULTITTU

Bosa

Immagine segnaposto

DOPPIO INTERVENTO NELLA PRIMA DOMENICA D'ESTATE 2019

Immagine segnaposto

BOSA, TRASPORTO PASSEGGERI ABUSIVO IN MARE

Immagine segnaposto

CAMBIO AL VERTICE DELL’ UFFICIO CIRCONDARIALE MARITTIMO – GUARDIA COSTIERA DI BOSA

Immagine segnaposto

GUARDIA COSTIERA DI BOSA E CROCE ROSSA RECUPERANO UN INFORTUNATO A CALA CUMPULTITTU