La Guardia Costiera di Bosa informa che, con Decreto N. 2370/DecA/54 del 26.10.2016, l’ Assessorato dell’ Agricoltura e riforma agro-pastorale della Regione Autonoma della Sardegna ha approvato la disciplina della regolamentazione della pesca del riccio di mare per la stagione 2016/2017.
Per rendere ancora più efficace l'intervento, il decreto della R.A.S. che regolamenta la pesca del riccio di mare quest’anno stabilisce che i pescatori sportivi avranno a disposizione solo le giornate del sabato, della domenica e i festivi, con l'eliminazione della giornata infrasettimanale del mercoledì.
Il lunedì sarà giorno settimanale di riposo assoluto con il divieto di prelievo per tutti (sia pescatori professionali che sportivi).
La pesca è consentita:
a) ai pescatori marittimi professionali, iscritti nel registro dei pescatori marittimi, esclusivamente dall'imbarcazione mediante "asta e specchio per ricci" (tradizionalmente chiamato cannuga), autorizzato in licenza, anche con l'ausilio del coppo;
b) ai pescatori professionali subacquei, in possesso di autorizzazione per la pesca subacquea professionale, in apnea o con l'uso di apparecchi ausiliari per la respirazione, esclusivamente a mano o con l'ausilio di qualsiasi strumento corto atto a staccare il riccio dal substrato;
c) ai soggetti che esercitano la pesca sportiva o ricreativa, in apnea – senza l'uso di apparecchi ausiliari per la respirazione – e solo manualmente
In particolare si evidenzia che:
1.  Per  l’intera  durata  della  stagione  di  pesca,  è  vietato  da  parte  del  pescatore marittimo  professionale  e  del  pescatore  professionale  subacqueo  il  prelievo  di esemplari di riccio di mare nel giorno di lunedì
2.  Il PESCATORE PROFESSIONALE SUBACQUEO, se accompagnato da assistente a bordo dell’imbarcazione, può raccogliere giornalmente esemplari per 6 ceste (dimensioni: altezza 35 cm, lunghezza 60 cm, larghezza 50 cm) equivalenti, per due unità lavorative, a circa 3000 esemplari. Se il pescatore professionista non è accompagnato da un assistente può raccogliere giornalmente esemplari per 3 ceste pari a circa 1500 ricci.
3.  Il PESCATORE MARITTIMO PROFESSIONALE è tenuto a rispettare gli stessi quantitativi massimi prelevabili previsti per il pescatore subacqueo professionale, di cui al precedente punto 2
4. Il PESCATORE SPORTIVO O RICREATIVO può raccogliere esemplari solamente nei giorni di sabato, domenica, e festivi durante il periodo consentito dal calendario ed esclusivamente per consumo personale. Il numero massimo prelevabile è di 50 ricci al giorno.

Il periodo di pesca è compreso tra il 1 novembre 2016 e il 30 aprile 2017. Il prelievo degli esemplari di riccio di mare e le operazioni di sbarco sono consentite esclusivamente dall'alba sino alle ore 15.00 di ogni giorno.Il testo integrale del decreto in parola è consultabile alla pagina web della R.A.S.: http://www.regione.sardegna.it/documenti/1_422_20161027163247.pd

Bosa, 31 ottobre 2016

IL COMANDANTE
Tenente di Vascello (CP) Guido AVALLONE

31/10/2016 Bosa Eventi

La Guardia Costiera di Bosa informa che, con Decreto N. 2370/DecA/54 del 26.10.2016, l’ Assessorato dell’ Agricoltura e riforma agro-pastorale della Regione Autonoma della Sardegna ha approvato la disciplina della regolamentazione della pesca del riccio di mare per la stagione 2016/2017.
Per rendere ancora più efficace l'intervento, il decreto della R.A.S. che regolamenta la pesca del riccio di mare quest’anno stabilisce che i pescatori sportivi avranno a disposizione solo le giornate del sabato, della domenica e i festivi, con l'eliminazione della giornata infrasettimanale del mercoledì.
Il lunedì sarà giorno settimanale di riposo assoluto con il divieto di prelievo per tutti (sia pescatori professionali che sportivi).
La pesca è consentita:
a) ai pescatori marittimi professionali, iscritti nel registro dei pescatori marittimi, esclusivamente dall'imbarcazione mediante "asta e specchio per ricci" (tradizionalmente chiamato cannuga), autorizzato in licenza, anche con l'ausilio del coppo;
b) ai pescatori professionali subacquei, in possesso di autorizzazione per la pesca subacquea professionale, in apnea o con l'uso di apparecchi ausiliari per la respirazione, esclusivamente a mano o con l'ausilio di qualsiasi strumento corto atto a staccare il riccio dal substrato;
c) ai soggetti che esercitano la pesca sportiva o ricreativa, in apnea – senza l'uso di apparecchi ausiliari per la respirazione – e solo manualmente
In particolare si evidenzia che:
1.  Per  l’intera  durata  della  stagione  di  pesca,  è  vietato  da  parte  del  pescatore marittimo  professionale  e  del  pescatore  professionale  subacqueo  il  prelievo  di esemplari di riccio di mare nel giorno di lunedì
2.  Il PESCATORE PROFESSIONALE SUBACQUEO, se accompagnato da assistente a bordo dell’imbarcazione, può raccogliere giornalmente esemplari per 6 ceste (dimensioni: altezza 35 cm, lunghezza 60 cm, larghezza 50 cm) equivalenti, per due unità lavorative, a circa 3000 esemplari. Se il pescatore professionista non è accompagnato da un assistente può raccogliere giornalmente esemplari per 3 ceste pari a circa 1500 ricci.
3.  Il PESCATORE MARITTIMO PROFESSIONALE è tenuto a rispettare gli stessi quantitativi massimi prelevabili previsti per il pescatore subacqueo professionale, di cui al precedente punto 2
4. Il PESCATORE SPORTIVO O RICREATIVO può raccogliere esemplari solamente nei giorni di sabato, domenica, e festivi durante il periodo consentito dal calendario ed esclusivamente per consumo personale. Il numero massimo prelevabile è di 50 ricci al giorno.

Il periodo di pesca è compreso tra il 1 novembre 2016 e il 30 aprile 2017. Il prelievo degli esemplari di riccio di mare e le operazioni di sbarco sono consentite esclusivamente dall'alba sino alle ore 15.00 di ogni giorno.Il testo integrale del decreto in parola è consultabile alla pagina web della R.A.S.: http://www.regione.sardegna.it/documenti/1_422_20161027163247.pd

Bosa, 31 ottobre 2016

IL COMANDANTE
Tenente di Vascello (CP) Guido AVALLONE

Eventi

Immagine segnaposto

DOPPIO INTERVENTO NELLA PRIMA DOMENICA D'ESTATE 2019

Immagine segnaposto

BOSA, TRASPORTO PASSEGGERI ABUSIVO IN MARE

Immagine segnaposto

CAMBIO AL VERTICE DELL’ UFFICIO CIRCONDARIALE MARITTIMO – GUARDIA COSTIERA DI BOSA

Immagine segnaposto

GUARDIA COSTIERA DI BOSA E CROCE ROSSA RECUPERANO UN INFORTUNATO A CALA CUMPULTITTU

Bosa

Immagine segnaposto

DOPPIO INTERVENTO NELLA PRIMA DOMENICA D'ESTATE 2019

Immagine segnaposto

BOSA, TRASPORTO PASSEGGERI ABUSIVO IN MARE

Immagine segnaposto

CAMBIO AL VERTICE DELL’ UFFICIO CIRCONDARIALE MARITTIMO – GUARDIA COSTIERA DI BOSA

Immagine segnaposto

GUARDIA COSTIERA DI BOSA E CROCE ROSSA RECUPERANO UN INFORTUNATO A CALA CUMPULTITTU