Nell’ambito della più complessa e articolata operazione “Mare sicuro”, i militari alle dipendenze di questo Comando, al fine di garantire una maggiore e migliore tutela delle esigenze e degli interessi connessi alle attività turistico balneari hanno concentrato, negli ultimi mesi, numerosi sforzi sul regolare svolgimento delle attività commerciali del diporto.
 
In particolare a seguito di lunghe e accurate attività investigative sono emerse situazioni in cui alcuni operatori Bosani, mascherandosi dietro l’attività della locazione o del diving operavano, in maniera del tutto difforme a quella autorizzata, vere e proprie attività di traffico passeggeri, offrendo ai turisti escursioni in mare con tanto di tariffe per singolo passeggero e orari ben definiti di partenza ed arrivo.
 
Per tanto son state comminate sanzioni amministrative per un totale di circa 6.000 euro per violazioni al codice della nautica per esercizio abusivo dell’attività di noleggio, nonché in materia di sicurezza della navigazione, per aver trasportato 39 persone a fronte delle 18 autorizzate nei documenti di bordo.
 
L’attività svolta, sulla quale si mantiene lo stretto riserbo non mancherà di rivelare ulteriori risvolti sulla pratica, diffusa, della locazione e del noleggio abusivo lungo le coste Bosane.


IL COMANDANTE
Capitano di Corvetta (CP) Guido AVALLONE
30/08/2017 Bosa Eventi

Nell’ambito della più complessa e articolata operazione “Mare sicuro”, i militari alle dipendenze di questo Comando, al fine di garantire una maggiore e migliore tutela delle esigenze e degli interessi connessi alle attività turistico balneari hanno concentrato, negli ultimi mesi, numerosi sforzi sul regolare svolgimento delle attività commerciali del diporto.
 
In particolare a seguito di lunghe e accurate attività investigative sono emerse situazioni in cui alcuni operatori Bosani, mascherandosi dietro l’attività della locazione o del diving operavano, in maniera del tutto difforme a quella autorizzata, vere e proprie attività di traffico passeggeri, offrendo ai turisti escursioni in mare con tanto di tariffe per singolo passeggero e orari ben definiti di partenza ed arrivo.
 
Per tanto son state comminate sanzioni amministrative per un totale di circa 6.000 euro per violazioni al codice della nautica per esercizio abusivo dell’attività di noleggio, nonché in materia di sicurezza della navigazione, per aver trasportato 39 persone a fronte delle 18 autorizzate nei documenti di bordo.
 
L’attività svolta, sulla quale si mantiene lo stretto riserbo non mancherà di rivelare ulteriori risvolti sulla pratica, diffusa, della locazione e del noleggio abusivo lungo le coste Bosane.


IL COMANDANTE
Capitano di Corvetta (CP) Guido AVALLONE

Eventi

Immagine segnaposto

DOPPIO INTERVENTO NELLA PRIMA DOMENICA D'ESTATE 2019

Immagine segnaposto

CAMBIO AL VERTICE DELL’ UFFICIO CIRCONDARIALE MARITTIMO – GUARDIA COSTIERA DI BOSA

Immagine segnaposto

GUARDIA COSTIERA DI BOSA E CROCE ROSSA RECUPERANO UN INFORTUNATO A CALA CUMPULTITTU

Bosa

Immagine segnaposto

DOPPIO INTERVENTO NELLA PRIMA DOMENICA D'ESTATE 2019

Immagine segnaposto

CAMBIO AL VERTICE DELL’ UFFICIO CIRCONDARIALE MARITTIMO – GUARDIA COSTIERA DI BOSA

Immagine segnaposto

GUARDIA COSTIERA DI BOSA E CROCE ROSSA RECUPERANO UN INFORTUNATO A CALA CUMPULTITTU