Nella mattinata di oggi 11 settembre, ha fatto visita alla Direzione Marittima di Bari una delegazione di poliziotti montenegrini guidata dall'ispettore superiore Darko Vasilijevic, Vice Capo del Centro regionale Sud della Polizia di Frontiera.

La delegazione è giunta nella sede di Bari per un breve, ma intenso, periodo di addestramento e familiarizzazione tecnico-nautica all'utilizzo di due motovedette classe 500 che, recentemente dismesse, saranno cedute al Ministero dei Trasporti e Affari marittimi montenegrino, a seguito di precedenti accordi intercorsi con il Comando Generale nell'ambito di negoziati in atto in materia di ricerca e soccorso.

Dopo un cordiale saluto di benvenuto del Direttore Marittimo Ammiraglio MELI, nel corso del quale sono stati definiti tutti gli aspetti concernenti l'attività da svolgere congiuntamente in previsione del successivo trasferimento delle unità in Montenegro, la delegazione ha proseguito la visita nella sala operativa del 6° M.R.S.C. ove il Capo Reparto Operativo, C.V. Antonio CATINO, ha avuto modo di illustrare i sistemi di monitoraggio del traffico di cui dispone il Corpo.

Il Capo delegazione, favorevolmente colpito dalle tecnologie in uso, ha rivolto sincere espressioni di ringraziamento e gratitudine per la cordiale accoglienza ricevuta, e per il supporto in termini di "know how" addestrativo che sarà fornito per tutta la durata della permanenza presso la sede di Bari.

11/09/2017 Bari Eventi

Nella mattinata di oggi 11 settembre, ha fatto visita alla Direzione Marittima di Bari una delegazione di poliziotti montenegrini guidata dall'ispettore superiore Darko Vasilijevic, Vice Capo del Centro regionale Sud della Polizia di Frontiera.

La delegazione è giunta nella sede di Bari per un breve, ma intenso, periodo di addestramento e familiarizzazione tecnico-nautica all'utilizzo di due motovedette classe 500 che, recentemente dismesse, saranno cedute al Ministero dei Trasporti e Affari marittimi montenegrino, a seguito di precedenti accordi intercorsi con il Comando Generale nell'ambito di negoziati in atto in materia di ricerca e soccorso.

Dopo un cordiale saluto di benvenuto del Direttore Marittimo Ammiraglio MELI, nel corso del quale sono stati definiti tutti gli aspetti concernenti l'attività da svolgere congiuntamente in previsione del successivo trasferimento delle unità in Montenegro, la delegazione ha proseguito la visita nella sala operativa del 6° M.R.S.C. ove il Capo Reparto Operativo, C.V. Antonio CATINO, ha avuto modo di illustrare i sistemi di monitoraggio del traffico di cui dispone il Corpo.

Il Capo delegazione, favorevolmente colpito dalle tecnologie in uso, ha rivolto sincere espressioni di ringraziamento e gratitudine per la cordiale accoglienza ricevuta, e per il supporto in termini di "know how" addestrativo che sarà fornito per tutta la durata della permanenza presso la sede di Bari.

Eventi

Immagine segnaposto

NAVE ROBERTO ARINGHIERI RICEVE LE MASSIME AUTORITA' CITTADINE A BORDO

Immagine segnaposto

IL CAPO DI STATO MAGGIORE DELLA MARINA, AMMIRAGLIO DI SQUADRA ENRICO CREDENDINO, INCONTRA I MILITARI DELLA DIREZIONE MARITTIMA DI BARI.

Immagine segnaposto

VASTA OPERAZIONE DELLA GUARDIA COSTIERA IN PUGLIA CONTRO LA PESCA ILLEGALE, A TUTELA DELLE RISORSE ITTICHE E DEL CONSUMATORE FINALE: DENUNCE E SANZIONI PER CIRCA 100000 €.

Immagine segnaposto

CAMBIO DI COMANDO ALLA DIREZIONE MARITTIMA DELLA PUGLIA BASILICATA JONICA E CAPITANERIA DI PORTO DI BARI.

Bari

Immagine segnaposto

NAVE ROBERTO ARINGHIERI RICEVE LE MASSIME AUTORITA' CITTADINE A BORDO

Immagine segnaposto

IL CAPO DI STATO MAGGIORE DELLA MARINA, AMMIRAGLIO DI SQUADRA ENRICO CREDENDINO, INCONTRA I MILITARI DELLA DIREZIONE MARITTIMA DI BARI.

Immagine segnaposto

VASTA OPERAZIONE DELLA GUARDIA COSTIERA IN PUGLIA CONTRO LA PESCA ILLEGALE, A TUTELA DELLE RISORSE ITTICHE E DEL CONSUMATORE FINALE: DENUNCE E SANZIONI PER CIRCA 100000 €.

Immagine segnaposto

CAMBIO DI COMANDO ALLA DIREZIONE MARITTIMA DELLA PUGLIA BASILICATA JONICA E CAPITANERIA DI PORTO DI BARI.