​Nella mattinata odierna, nel corso di un'attività di controllo espletata dalla Capitaneria di Porto-Guardia Costiera di Augusta nell'ambito dell'operazione MARE SICURO, un'autopattuglia, in località "Gisira" del Comune di Augusta, ha fermato, successivamente ad un appostamento, un soggetto intento, fino a pochi attimi prima, ad esercitare una battuta di pesca di frodo di ricci di mare.

Più sacche, contenenti circa 300 ricci, sono state sottoposte a sequestro, ed i preziosi echinodermi, ancora vivi, sono stati successivamente rigettati in mare per mezzo dell'unità navale GC A79.

Al soggetto è stata comminata una sanzione amministrativa pari a circa € 2.000, in quanto questo tipo di pesca è consentita solo nei limiti di 50 esemplari a persona, ed al di fuori dei mesi di maggio e giugno, in cui permane il divieto assoluto di cattura.

È sempre alta l'attenzione della Capitaneria di Porto-Guardia Costiera, riservata alla tutela dell'ambiente e delle risorse ittiche, attraverso mirati servizi di sorveglianza.    

 

Augusta, 31 agosto 2020.

31/08/2020 Augusta

​Nella mattinata odierna, nel corso di un'attività di controllo espletata dalla Capitaneria di Porto-Guardia Costiera di Augusta nell'ambito dell'operazione MARE SICURO, un'autopattuglia, in località "Gisira" del Comune di Augusta, ha fermato, successivamente ad un appostamento, un soggetto intento, fino a pochi attimi prima, ad esercitare una battuta di pesca di frodo di ricci di mare.

Più sacche, contenenti circa 300 ricci, sono state sottoposte a sequestro, ed i preziosi echinodermi, ancora vivi, sono stati successivamente rigettati in mare per mezzo dell'unità navale GC A79.

Al soggetto è stata comminata una sanzione amministrativa pari a circa € 2.000, in quanto questo tipo di pesca è consentita solo nei limiti di 50 esemplari a persona, ed al di fuori dei mesi di maggio e giugno, in cui permane il divieto assoluto di cattura.

È sempre alta l'attenzione della Capitaneria di Porto-Guardia Costiera, riservata alla tutela dell'ambiente e delle risorse ittiche, attraverso mirati servizi di sorveglianza.    

 

Augusta, 31 agosto 2020.

Augusta

Immagine segnaposto

Operazione di polizia “SpINNaker”, volta al controllo della filiera della pesca

Immagine segnaposto

Visita alla Capitaneria di Porto-Guardia Costiera di Augusta del Direttore Marittimo della Sicilia Orientale, Contrammiraglio Antonio RANIERI

Immagine segnaposto

Controlli sulla filiera della pesca – Operazione complessa di polizia denominata “ALALONGA 2023” – Sequestri e sanzioni

Immagine segnaposto

Pesca in porto – Sequestro dell’attrezzatura, del pescato e sanzione