Nella mattinata odierna, nel corso di un'attività di controllo espletata dalla Capitaneria di Porto-Guardia Costiera di Augusta, un'autopattuglia in servizio di polizia marittima, in località Costa Saracena, Baia del Silenzio di Castelluccio, presso l'approdo "Frandanise", nel Comune di Augusta, ha fermato due persone da poco uscite dall'acqua, mentre si stavano rivestendo, intente, fino a pochi minuti prima, ad esercitare una battuta di pesca di frodo di ricci di mare.

Una sacca, contenente circa 300 ricci, è stata sottoposta a sequestro, ed i preziosi echinodermi, ancora vivi, sono stati successivamente rigettati in mare per mezzo dell'unità navale militare CP 879.

Ai soggetti è stata comminata una sanzione amministrativa pari a circa € 2.000, in quanto questo tipo di pesca è consentita solo nei limiti di 50 esemplari a persona, ed al di fuori dei mesi di maggio e giugno, in cui permane il divieto assoluto di cattura.

È sempre alta l'attenzione della Capitaneria di Porto-Guardia Costiera, riservata alla tutela dell'ambiente e delle risorse ittiche, attraverso mirati servizi di sorveglianza.    

 

Augusta, 27 maggio 2022.

27/05/2022 Augusta

Nella mattinata odierna, nel corso di un'attività di controllo espletata dalla Capitaneria di Porto-Guardia Costiera di Augusta, un'autopattuglia in servizio di polizia marittima, in località Costa Saracena, Baia del Silenzio di Castelluccio, presso l'approdo "Frandanise", nel Comune di Augusta, ha fermato due persone da poco uscite dall'acqua, mentre si stavano rivestendo, intente, fino a pochi minuti prima, ad esercitare una battuta di pesca di frodo di ricci di mare.

Una sacca, contenente circa 300 ricci, è stata sottoposta a sequestro, ed i preziosi echinodermi, ancora vivi, sono stati successivamente rigettati in mare per mezzo dell'unità navale militare CP 879.

Ai soggetti è stata comminata una sanzione amministrativa pari a circa € 2.000, in quanto questo tipo di pesca è consentita solo nei limiti di 50 esemplari a persona, ed al di fuori dei mesi di maggio e giugno, in cui permane il divieto assoluto di cattura.

È sempre alta l'attenzione della Capitaneria di Porto-Guardia Costiera, riservata alla tutela dell'ambiente e delle risorse ittiche, attraverso mirati servizi di sorveglianza.    

 

Augusta, 27 maggio 2022.

Augusta

Immagine segnaposto

Operatore portuale salvato dalla Guardia Costiera di Augusta – Porto Megarese di Augusta –

Immagine segnaposto

Agnone Bagni, golfo di Catania: pesca a strascico illegale – Sanzione e sequestro –

Immagine segnaposto

Combustione ed abbandono incontrollato di rifiuti *Denunce e Sequestri*

Immagine segnaposto

Rifiuti – Discarica abusiva *Denunce e sequestro*