​Nella mattinata del 22 aprile, alle ore 11.00 circa, si è svolta, nell'ambito della più ampia esercitazione regionale di Protezione Civile denominata "S. Domenico 2016", anche la prima esercitazione semestrale del 2016 finalizzata, come di consueto, a testare l'efficacia delle procedure operative e la capacità di risposta delle risorse impiegate in caso di incendio in ambito marittimo, oltre che a soddisfare la necessità di un continuo addestramento di tutti gli operatori portuale chiamati ad intervenire in caso di emergenza.

Nel corso dell'esercitazione, organizzata dalla Capitaneria di porto di Augusta, è stato simulato un'incendio/avaria a bordo di una motonave in transito nei pressi del Golfo Xifonio, ed il successivo salvataggio dell'equipaggio; in particolare, è stato anche simulato il soccorso ad un marittimo traumatizzato, evacuato tramite un elicottero del 2^ Nucleo Aereo Guardia Costiera di Catania, e sbarcato nella piazza antistante il mercato rionale del Giovedì, per essere successivamente affidato alle cure del personale sanitario ivi presente.

Sul luogo dell'incendio si sono recati immediatamente due motovedette della Guardia Costiera di Augusta ed i mezzi dei servizi portuali (Corporazione Piloti, Gruppo Ormeggiatori, Soc. Augustea, Gruppo Barcaioli e mezzi disinquinanti delle Società SNAD, Ternullo e Patania) prontamente allertati dalla Sala Operativa di Compamare Augusta, che in seguito ha coordinato l'intervento dei singoli servizi portuali.

Per la prima volta è stato quindi modificato lo scenario operativo dell'esercitazione semestrale, prevedendo il porto Xifonio anziché quello megarese, ed è stato utilizzato il mezzo aereo della Guardia Costiera che è atterrato in una piazza cittadina, simulando uno spettacolare soccorso. Durante l'esercitazione il pubblico a terra composto da varie scolaresche ha mostrato un chiaro e vivo apprezzamento, sottolineando, in più occasioni, con degli applausi, la spettacolarità delle varie fasi.