​Nella mattinata odierna, durante un servizio di pattugliamento costiero espletato nell'ambito dell'operazione di vigilanza, polizia e soccorso "Mare Sicuro", la motovedetta CP 525 della Guardia Costiera, in forza alla Capitaneria di Porto di Augusta, ha sorpreso un natante da diporto mentre navigava non solo sottocosta, ma anche a velocità sostenuta, a circa 70 metri dal litorale, nelle acque prospicienti la località "Faro Santa Croce", zona questa, come noto, molto frequentata da bagnanti.

La motovedetta ha immediatamente invertito la rotta, e si è posta all'inseguimento, a circa 30 nodi, di tale natante, intercettato, un po' più a nord, dopo circa 10 minuti di corsa.

Nei confronti dell'occupante del natante da diporto è stata comminata una sanzione amministrativa la cui misura massima è pari a € 344.

La perlustrazione della costa da parte delle unità navali militari della Guardia Costiera di Augusta è continua, ed è volta a scongiurare l'eventualità che vengano perpetrate illecite condotte che possano mettere a repentaglio la sicurezza marittima, e la pubblica incolumità.

Si esorta la collettività a prestare massima attenzione, e la si invita a segnalare l'ipotetica commissione di illegittimi comportamenti.        

18/08/2016 Augusta

​Nella mattinata odierna, durante un servizio di pattugliamento costiero espletato nell'ambito dell'operazione di vigilanza, polizia e soccorso "Mare Sicuro", la motovedetta CP 525 della Guardia Costiera, in forza alla Capitaneria di Porto di Augusta, ha sorpreso un natante da diporto mentre navigava non solo sottocosta, ma anche a velocità sostenuta, a circa 70 metri dal litorale, nelle acque prospicienti la località "Faro Santa Croce", zona questa, come noto, molto frequentata da bagnanti.

La motovedetta ha immediatamente invertito la rotta, e si è posta all'inseguimento, a circa 30 nodi, di tale natante, intercettato, un po' più a nord, dopo circa 10 minuti di corsa.

Nei confronti dell'occupante del natante da diporto è stata comminata una sanzione amministrativa la cui misura massima è pari a € 344.

La perlustrazione della costa da parte delle unità navali militari della Guardia Costiera di Augusta è continua, ed è volta a scongiurare l'eventualità che vengano perpetrate illecite condotte che possano mettere a repentaglio la sicurezza marittima, e la pubblica incolumità.

Si esorta la collettività a prestare massima attenzione, e la si invita a segnalare l'ipotetica commissione di illegittimi comportamenti.        

Augusta

Immagine segnaposto

Operazione di polizia “SpINNaker”, volta al controllo della filiera della pesca

Immagine segnaposto

Visita alla Capitaneria di Porto-Guardia Costiera di Augusta del Direttore Marittimo della Sicilia Orientale, Contrammiraglio Antonio RANIERI

Immagine segnaposto

Controlli sulla filiera della pesca – Operazione complessa di polizia denominata “ALALONGA 2023” – Sequestri e sanzioni

Immagine segnaposto

Pesca in porto – Sequestro dell’attrezzatura, del pescato e sanzione