Un’ importante attività di controllo in materia di pesca, mirata a contrastare il fenomeno della pesca abusiva, ha visto impegnati gli uomini della Guardia Costiera di Alghero nella giornata di ieri 31.05.2017. I controlli si sono estesi a 360 gradi sull’ intera filiera.
Durante la suddetta attività i militari hanno intercettato e bloccato un pescatore subacqueo che deteneva un importante quantitativo di Ricci di mare - ParacentrotusLividus (più di 500 unità) pescato illecitamente in quanto, come è noto, attualmente è in vigore il divieto assoluto di pesca del ricercato prodotto ittico così come imposto dalla vigente normativa di specie.
Per quanto sopra è stata elevata 1 sanzione amministrativa per illecito riguardante la detenzione di prodotto ittico pescato in zone e tempi vietati dalle normative europee e nazionali vigenti per un totale pari a 4.000 euro, che ha portato, altresì, al sequestro dicirca 520 esemplari di Riccio di Mare. Giova precisare che il trasgressore è stato anche denunciato a piede libero dalla P.G. in quanto resosi responsabile di oltraggio, resistenza e minacce a Pubblico Ufficiale ponendo in essere, durante le fasi del controllo, una condotta violenta, pericolosa ed irrispettosa nei confronti degli Ufficiali accertatori.
Il comportamento illecito accertato e sanzionato costituisce, inoltre, un pericolo per i consumatori finali in quanto i suddetti prodotti non seguono i corretti protocolli igienico-sanitari atti a garantirne la qualità e la genuinità.
Si invitano, pertanto, tutti i consumatori ad acquistare e consumare prodotti ittici di cui sia certificata la tracciabilità e per la quale sia comprensibile l’etichetta contenente le informazioni obbligatorie.​

01/06/2017 Alghero Eventi

Un’ importante attività di controllo in materia di pesca, mirata a contrastare il fenomeno della pesca abusiva, ha visto impegnati gli uomini della Guardia Costiera di Alghero nella giornata di ieri 31.05.2017. I controlli si sono estesi a 360 gradi sull’ intera filiera.
Durante la suddetta attività i militari hanno intercettato e bloccato un pescatore subacqueo che deteneva un importante quantitativo di Ricci di mare - ParacentrotusLividus (più di 500 unità) pescato illecitamente in quanto, come è noto, attualmente è in vigore il divieto assoluto di pesca del ricercato prodotto ittico così come imposto dalla vigente normativa di specie.
Per quanto sopra è stata elevata 1 sanzione amministrativa per illecito riguardante la detenzione di prodotto ittico pescato in zone e tempi vietati dalle normative europee e nazionali vigenti per un totale pari a 4.000 euro, che ha portato, altresì, al sequestro dicirca 520 esemplari di Riccio di Mare. Giova precisare che il trasgressore è stato anche denunciato a piede libero dalla P.G. in quanto resosi responsabile di oltraggio, resistenza e minacce a Pubblico Ufficiale ponendo in essere, durante le fasi del controllo, una condotta violenta, pericolosa ed irrispettosa nei confronti degli Ufficiali accertatori.
Il comportamento illecito accertato e sanzionato costituisce, inoltre, un pericolo per i consumatori finali in quanto i suddetti prodotti non seguono i corretti protocolli igienico-sanitari atti a garantirne la qualità e la genuinità.
Si invitano, pertanto, tutti i consumatori ad acquistare e consumare prodotti ittici di cui sia certificata la tracciabilità e per la quale sia comprensibile l’etichetta contenente le informazioni obbligatorie.​

Eventi

Immagine segnaposto

Guardia Costiera di Alghero sanzioni e sequestri al termine di una serie di controlli inerenti il settore della pesca

Immagine segnaposto

Blitz della Guardia Costiera di Alghero - Sequestri e denunce per il contrasto dell’occupazione abusiva degli arenili

Immagine segnaposto

Soccorso un catamarano incagliato

Immagine segnaposto

La Guardia Costiera sequestra una rete da posta abusiva all’interno dell’Area Marina Protetta di Capo Caccia – Isola Piana

Alghero

Immagine segnaposto

Sospensione temporanea dell'Ordinanza 13 del 03.05.2021

Immagine segnaposto

Sanzioni e sequestri al termine di una serie di controlli inerenti il settore della pesca

Immagine segnaposto

Palangaro con circa 2000 ami illegalmente posizionato nella "Zona A" dell'Area Marina Protetta

Immagine segnaposto

Rete da pesca illegale nella laguna del Calich