​Nella giornata del 29.06.2015 la Sala Operativa dell'Ufficio Circondariale Marittimo di Alghero, ha ricevuto una segnalazione da parte di una imbarcazione, che comunicava la mancata risalita del proprio operatore sub intento all'attività della pesca del corallo a circa 5 miglia a Sud Ovest di Capo Caccia ad una profondità di circa 83 metri.

L'Ufficio Circondariale Marittimo di Alghero, ha immediatamente attivato il dispositivo di emergenza inviando sul posto la Motovedetta CP 871, M/V CP 559 ed il Mezzo minore G.C. 274.

Giunti in zona, al fine di velocizzare le operazioni di ricerca e recupero del disperso, questa Sala Operativa ha disposto l'invio di mezzi privati dotati di R.O.V. (Remotely Operated Vehicle), un robot subacqueo teleguidato che consente l'ispezioni di fondali e il recupero da bordo.

Alle ore 15;43 una delle imbarcazione, precisamente il "DreamLand", munita di R.O..V accorsa in assistenza alla Motovedetta CP 871 ha rinvenuto il corpo senza vita del Corallaro.

 

30/06/2015 Alghero Eventi
 

​Nella giornata del 29.06.2015 la Sala Operativa dell'Ufficio Circondariale Marittimo di Alghero, ha ricevuto una segnalazione da parte di una imbarcazione, che comunicava la mancata risalita del proprio operatore sub intento all'attività della pesca del corallo a circa 5 miglia a Sud Ovest di Capo Caccia ad una profondità di circa 83 metri.

L'Ufficio Circondariale Marittimo di Alghero, ha immediatamente attivato il dispositivo di emergenza inviando sul posto la Motovedetta CP 871, M/V CP 559 ed il Mezzo minore G.C. 274.

Giunti in zona, al fine di velocizzare le operazioni di ricerca e recupero del disperso, questa Sala Operativa ha disposto l'invio di mezzi privati dotati di R.O.V. (Remotely Operated Vehicle), un robot subacqueo teleguidato che consente l'ispezioni di fondali e il recupero da bordo.

Alle ore 15;43 una delle imbarcazione, precisamente il "DreamLand", munita di R.O..V accorsa in assistenza alla Motovedetta CP 871 ha rinvenuto il corpo senza vita del Corallaro.

 

Eventi

Immagine segnaposto

Guardia Costiera di Alghero sanzioni e sequestri al termine di una serie di controlli inerenti il settore della pesca

Immagine segnaposto

Blitz della Guardia Costiera di Alghero - Sequestri e denunce per il contrasto dell’occupazione abusiva degli arenili

Immagine segnaposto

Soccorso un catamarano incagliato

Immagine segnaposto

La Guardia Costiera sequestra una rete da posta abusiva all’interno dell’Area Marina Protetta di Capo Caccia – Isola Piana

Alghero

Immagine segnaposto

Sospensione temporanea dell'Ordinanza 13 del 03.05.2021

Immagine segnaposto

Sanzioni e sequestri al termine di una serie di controlli inerenti il settore della pesca

Immagine segnaposto

Palangaro con circa 2000 ami illegalmente posizionato nella "Zona A" dell'Area Marina Protetta

Immagine segnaposto

Rete da pesca illegale nella laguna del Calich