Si è svolto venerdì 12 aprile, presso la sala convegni del Museo Archeologico di Olbia, il 1° Workshop sulle aree marine protette con l'intento di favorire il confronto fra Enti gestori e Autorità marittime per l'ottimizzazione delle attività di sorveglianza.

Al convegno, presieduto dal Vice Comandante Generale del Corpo delle Capitanerie di porto - Guardia Costiera, Ammiraglio Ispettore Antonio Basile, dal Capo Reparto Personale del Comando Generale, Ammiraglio Ispettore Nunzio Martello e dalla Direttrice Generale della Direzione per la protezione della natura e del mare del Ministero dell'Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare, Dottoressa Maria Carmela Giarratano, accompagnata dal Capo del Reparto Ambientale Marino, Contrammiraglio Aurelio Caligiore, hanno partecipato le Direzioni Marittime e gli Enti gestori delle aree marine protette delle regioni Sardegna e Sicilia.

Nel corso dell'incontro sono stati illustrati gli approcci operativi, le criticità e le esigenze nelle aree marine protette, incentivando, attraverso un confronto diretto, un rapporto sinergico tra le Autorità marittime e gli Enti gestori, al fine di calibrare l'attività di sorveglianza, rimodulandola per obiettivi mirati di intervento, oltre a condividere le buone pratiche poste in essere. In conclusione, le Autorità marittime ed i vertici delle aree marine protette hanno voluto ribadire e consolidare il loro comune impegno, soprattutto ora che la stagione estiva è ormai alle porte, nel garantire alla comunità di poter fruire delle eccezionali bellezze naturalistiche delle nostre due regioni nel pieno rispetto delle norme in materia di protezione ambientale e degli habitat marini e costieri.

14/04/2019 Olbia Attività Eventi

Si è svolto venerdì 12 aprile, presso la sala convegni del Museo Archeologico di Olbia, il 1° Workshop sulle aree marine protette con l'intento di favorire il confronto fra Enti gestori e Autorità marittime per l'ottimizzazione delle attività di sorveglianza.

Al convegno, presieduto dal Vice Comandante Generale del Corpo delle Capitanerie di porto - Guardia Costiera, Ammiraglio Ispettore Antonio Basile, dal Capo Reparto Personale del Comando Generale, Ammiraglio Ispettore Nunzio Martello e dalla Direttrice Generale della Direzione per la protezione della natura e del mare del Ministero dell'Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare, Dottoressa Maria Carmela Giarratano, accompagnata dal Capo del Reparto Ambientale Marino, Contrammiraglio Aurelio Caligiore, hanno partecipato le Direzioni Marittime e gli Enti gestori delle aree marine protette delle regioni Sardegna e Sicilia.

Nel corso dell'incontro sono stati illustrati gli approcci operativi, le criticità e le esigenze nelle aree marine protette, incentivando, attraverso un confronto diretto, un rapporto sinergico tra le Autorità marittime e gli Enti gestori, al fine di calibrare l'attività di sorveglianza, rimodulandola per obiettivi mirati di intervento, oltre a condividere le buone pratiche poste in essere. In conclusione, le Autorità marittime ed i vertici delle aree marine protette hanno voluto ribadire e consolidare il loro comune impegno, soprattutto ora che la stagione estiva è ormai alle porte, nel garantire alla comunità di poter fruire delle eccezionali bellezze naturalistiche delle nostre due regioni nel pieno rispetto delle norme in materia di protezione ambientale e degli habitat marini e costieri.

Eventi

Immagine segnaposto

Il Vice Comandante Generale della Guardia Costiera, in visita alla Direzione Marittima dell’Emilia Romagna

Immagine segnaposto

Visita del Comandante Generale all’Ufficio Circondariale Marittimo di Maratea

Immagine segnaposto

Ammiraglio Luigi Romani cittadino onorario del Comune di Lerici

Olbia

Immagine segnaposto

Il Ministro dell’Ambiente in visita alla Direzione Marittima di Olbia

Immagine segnaposto

Il Comandante Generale in visita alla Direzione Marittima di Olbia

Immagine segnaposto

Il Comandante Generale presiede la Cerimonia del passaggio di consegne della Direzione Marittima del Nord Sardegna