Dal 3 al 7 aprile, il Comandante Generale del Corpo delle Capitanerie di porto – Guardia Costiera, Ammiraglio Ispettore Vincenzo Melone, a capo di una delegazione italiana, si è recato nella capitale statunitense per partecipare alla Sea-Air-Space Exposition, organizzata dalla Navy League, e a un incontro Bilaterale di Vertice con la Guardia Costiera degli Stati Uniti. La delegazione italiana, formata –  oltre che dal Comandante Generale – dal Capo 3° Reparto del Comando Generale, Contrammiraglio Nicola Carlone, dal Capo Ufficio Affari Internazionali, Capitano di Vascello Enrico Castioni, e dal Consigliere Gianluca Alberini dell'Ambasciata italiana a Washington, è stata ospitata al Comando Generale della Guardia Costiera statunitense per una serie di incontri, promossi allo scopo di consolidare la cooperazione tra le due amministrazioni, con particolare riferimento all'addestramento del personale, a sostegno della continuità dei rapporti tra le Guardie Costiere italiana e statunitense. Interscambio, questo, che trae significato dalla marcata affinità delle funzioni da queste ultime esercitate nei reciproci contesti territoriali, e che ne investono i compiti istituzionali e le relative procedure.

A margine dell'evento principale, la delegazione italiana si è recata in visita al Centro di Formazione della U.S. Coast Guard di Yorktown, che forma ogni anno oltre 20.000 studenti, provenienti da tutto il mondo, nelle materie collegate alle funzioni della Guardia Costiera: Ricerca e Soccorso (SAR), maritime safety e security, protezione dell'ambiente marino e tutela delle risorse biologiche. La visita ha costituito occasione di vicendevole scambio di informazioni sulle metodologie e tecniche di addestramento e formazione del personale, elementi strategici per assicurare all'utenza servizi di qualità sempre più elevata.

Inoltre, la delegazione italiana ha partecipato alla Sea-Air-Space Exposition 2017, la più importante esposizione degli Stati Uniti a tema marittimo, durante la quale l'Ammiraglio di squadra della Guardia Costiera statunitense Charles W. Ray ha rivolto parole di vivo apprezzamento alla Guardia Costiera italiana, per essersi distinta nel quadro operativo internazionale per le attività di soccorso condotte nel Mediterraneo centrale.

Da segnalare, infine, l'incontro della delegazione italiana con Sua Eccellenza Armando Varricchio, Ambasciatore d'Italia negli Stati Uniti, al quale ha preso parte anche il Capo di Stato Maggiore della Marina Militare italiana, Ammiraglio di Squadra Valter Girardelli. 



13/04/2017 Washington Attività Eventi

Dal 3 al 7 aprile, il Comandante Generale del Corpo delle Capitanerie di porto – Guardia Costiera, Ammiraglio Ispettore Vincenzo Melone, a capo di una delegazione italiana, si è recato nella capitale statunitense per partecipare alla Sea-Air-Space Exposition, organizzata dalla Navy League, e a un incontro Bilaterale di Vertice con la Guardia Costiera degli Stati Uniti. La delegazione italiana, formata –  oltre che dal Comandante Generale – dal Capo 3° Reparto del Comando Generale, Contrammiraglio Nicola Carlone, dal Capo Ufficio Affari Internazionali, Capitano di Vascello Enrico Castioni, e dal Consigliere Gianluca Alberini dell'Ambasciata italiana a Washington, è stata ospitata al Comando Generale della Guardia Costiera statunitense per una serie di incontri, promossi allo scopo di consolidare la cooperazione tra le due amministrazioni, con particolare riferimento all'addestramento del personale, a sostegno della continuità dei rapporti tra le Guardie Costiere italiana e statunitense. Interscambio, questo, che trae significato dalla marcata affinità delle funzioni da queste ultime esercitate nei reciproci contesti territoriali, e che ne investono i compiti istituzionali e le relative procedure.

A margine dell'evento principale, la delegazione italiana si è recata in visita al Centro di Formazione della U.S. Coast Guard di Yorktown, che forma ogni anno oltre 20.000 studenti, provenienti da tutto il mondo, nelle materie collegate alle funzioni della Guardia Costiera: Ricerca e Soccorso (SAR), maritime safety e security, protezione dell'ambiente marino e tutela delle risorse biologiche. La visita ha costituito occasione di vicendevole scambio di informazioni sulle metodologie e tecniche di addestramento e formazione del personale, elementi strategici per assicurare all'utenza servizi di qualità sempre più elevata.

Inoltre, la delegazione italiana ha partecipato alla Sea-Air-Space Exposition 2017, la più importante esposizione degli Stati Uniti a tema marittimo, durante la quale l'Ammiraglio di squadra della Guardia Costiera statunitense Charles W. Ray ha rivolto parole di vivo apprezzamento alla Guardia Costiera italiana, per essersi distinta nel quadro operativo internazionale per le attività di soccorso condotte nel Mediterraneo centrale.

Da segnalare, infine, l'incontro della delegazione italiana con Sua Eccellenza Armando Varricchio, Ambasciatore d'Italia negli Stati Uniti, al quale ha preso parte anche il Capo di Stato Maggiore della Marina Militare italiana, Ammiraglio di Squadra Valter Girardelli. 



Eventi

Immagine segnaposto

“Filmare il mare”: al Comando Generale, il secondo corso di formazione professionale per giornalisti

Immagine segnaposto

14^ riunione del Mediterranean Expert Working Group

Immagine segnaposto

La Guardia Costiera partecipa alla UfM Stakeholder Conference on Blue Economy

Immagine segnaposto

La Guardia Costiera al Photolux Festival 2017