Lo scorso giovedì 4 ottobre, il Patriarca Mons. Francesco Moraglia ha fatto visita alla base navale della Guardia Costiera di Venezia in Arsenale. Ad accoglierlo il Direttore Marittimo del Veneto Ammiraglio Piero Pellizzari.

Dopo gli onori di rito, il Patriarca si è imbarcato a bordo della motovedetta CP 287 dove si è intrattenuto con il personale per conoscere nel dettaglio non solo le caratteristiche e tecniche dell'unità, gli aspetti operativi e le modalità di esecuzione delle operazioni di soccorso, ma anche i risvolti umani dell'attività di chi ogni giorno si dedica alla salvaguardia della vita umana in mare.

Il Direttore Marittimo – durante il percorso via mare da Venezia a Jesolo svoltosi costeggiando dapprima la laguna dall'arsenale alla bocca di porto di lido e poi lungo il litorale di Cavallino Treporti - ha potuto illustrare a Mons. Moraglia le peculiarità dell'attività operativa del Corpo delle Capitanerie di Porto e condividere le specifiche problematiche del porto di Venezia.

Al momento dello sbarco, il Patriarca ha voluto ringraziare tutto il personale imbarcato per il lavoro che la Guardia Costiera svolge quotidianamente a salvaguardia della vita umana in mare a tutela dell'ambiente e delle risorse ittiche.

 


08/10/2018 Venezia Eventi

Lo scorso giovedì 4 ottobre, il Patriarca Mons. Francesco Moraglia ha fatto visita alla base navale della Guardia Costiera di Venezia in Arsenale. Ad accoglierlo il Direttore Marittimo del Veneto Ammiraglio Piero Pellizzari.

Dopo gli onori di rito, il Patriarca si è imbarcato a bordo della motovedetta CP 287 dove si è intrattenuto con il personale per conoscere nel dettaglio non solo le caratteristiche e tecniche dell'unità, gli aspetti operativi e le modalità di esecuzione delle operazioni di soccorso, ma anche i risvolti umani dell'attività di chi ogni giorno si dedica alla salvaguardia della vita umana in mare.

Il Direttore Marittimo – durante il percorso via mare da Venezia a Jesolo svoltosi costeggiando dapprima la laguna dall'arsenale alla bocca di porto di lido e poi lungo il litorale di Cavallino Treporti - ha potuto illustrare a Mons. Moraglia le peculiarità dell'attività operativa del Corpo delle Capitanerie di Porto e condividere le specifiche problematiche del porto di Venezia.

Al momento dello sbarco, il Patriarca ha voluto ringraziare tutto il personale imbarcato per il lavoro che la Guardia Costiera svolge quotidianamente a salvaguardia della vita umana in mare a tutela dell'ambiente e delle risorse ittiche.

 


Eventi

Immagine segnaposto

Guardia Costiera e Unione Italiana Vela Solidale: sottoscritto un Protocollo per lo sviluppo della cultura marinara “solidale”

Immagine segnaposto

50*BARCOLANA, LA GUARDIA COSTIERA PRESENTE A TRIESTE CON NAVE GREGORETTI E UNO SPAZIO DEDICATO AI VISITATORI

Immagine segnaposto

L’Ammiraglio Pettorino in visita a Trieste: professionalità, qualità del lavoro e presenza sul territorio

Venezia

Immagine segnaposto

La Senatrice Orietta Vanin e l'Onorevole Arianna Spessotto in visita alla Direzione Marittima di Venezia

Immagine segnaposto

Redentore 2018: il Presidente del Senato Maria Elisabetta Alberti Casellati ospite della motovedetta CP 292 della Guardia Costiera

Immagine segnaposto

Incontro tra il Direttore Marittimo e il Governatore della Regione Veneto