​​Lo scorso 6 agosto, alle prime luci dell'alba, la Guardia Costiera di Trapani, su disposizione della Procura della Repubblica presso il Tribunale di Trapani, ha posto sotto sequestro circa 4200 lettini e 2100 ombrelloni, che le ditte operanti nel settore del noleggio, collocavano abusivamente sulla rinomata spiaggia di San Vito Lo Capo. Il sequestro preventivo, disposto dal Giudice per le Indagini Preliminari del Tribunale di Trapani, è stato emesso a seguito di una lunga e complessa attività di osservazione, controllo e pedinamento, operata dal personale della Guardia Costiera di Trapani nei confronti di 12 ditte autorizzate al noleggio di lettini ed ombrelloni agli utenti della spiaggia sanvitese. Dall'attività investigativa, è emerso infatti che tali ditte provvedevano a collocare sistematicamente, già dalle prime ore del mattino, le suddette attrezzature sulla spiaggia pubblica, in spregio alle norme attinenti l'uso del demanio marittimo, imp​edendo la libera fruizione dell'arenile a tutti coloro che vi si recavano muniti di proprie dotazioni balneari. L'operazione odierna, condotta dal personale della Guardia Costiera di Trapani, ha visto anche il supporto, per l'attività di ordine pubblico, di personale delle Forze dell'Ordine.​

11/08/2015 Trapani

​​Lo scorso 6 agosto, alle prime luci dell'alba, la Guardia Costiera di Trapani, su disposizione della Procura della Repubblica presso il Tribunale di Trapani, ha posto sotto sequestro circa 4200 lettini e 2100 ombrelloni, che le ditte operanti nel settore del noleggio, collocavano abusivamente sulla rinomata spiaggia di San Vito Lo Capo. Il sequestro preventivo, disposto dal Giudice per le Indagini Preliminari del Tribunale di Trapani, è stato emesso a seguito di una lunga e complessa attività di osservazione, controllo e pedinamento, operata dal personale della Guardia Costiera di Trapani nei confronti di 12 ditte autorizzate al noleggio di lettini ed ombrelloni agli utenti della spiaggia sanvitese. Dall'attività investigativa, è emerso infatti che tali ditte provvedevano a collocare sistematicamente, già dalle prime ore del mattino, le suddette attrezzature sulla spiaggia pubblica, in spregio alle norme attinenti l'uso del demanio marittimo, imp​edendo la libera fruizione dell'arenile a tutti coloro che vi si recavano muniti di proprie dotazioni balneari. L'operazione odierna, condotta dal personale della Guardia Costiera di Trapani, ha visto anche il supporto, per l'attività di ordine pubblico, di personale delle Forze dell'Ordine.​

Trapani

Immagine segnaposto

Trapani: stipulato protocollo d’intesa tra Guardia Costiera e Ufficio delle Dogane per il campionamento dei carburanti utilizzati a bordo delle navi

Immagine segnaposto

Attività di controllo denominata “Phoenix 3”