Si è svolto oggi, presso la sede del Reparto Ambientale Marino della Guardia Costiera, un workshop dal titolo "Siti di Interesse Nazionale (S.I.N.) in ambito marino/costiero - Il ruolo della Guardia Costiera", incentrato sulle attività di controllo e monitoraggio poste in essere dai Comandi territoriali della Guardia Costiera sui S.I.N., in esecuzione degli accordi convenzionali stipulati tra la Direzione Generale per la salvaguardia del territorio e delle acque (Ministero dell'Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare) e il Comando Generale del Corpo delle Capitanerie di porto – Guardia Costiera. 

L'evento, aperto dai saluti del Dott. Raffaele Tiscar, Capo Ufficio di Gabinetto del Ministero dell'Ambiente, e del Comandante Generale del Corpo, Ammiraglio Ispettore Capo Vincenzo Melone, ha visto la partecipazione di diversi relatori, tra i quali il Capo Reparto Ambientale Marino, Contrammiraglio Aurelio Caligiore, che ha aperto i lavori, il Segretario Generale del Ministero, consigliere Antonio Caponetto, e la Direttrice della Direzione Generale per la salvaguardia del territorio e delle acque, Dottoressa Gaia Checcucci.

Il personale della Guardia Costiera, a cui è affidato il compito di polizia ambientale nel settore dei S.I.N., ha, negli anni, effettuato attività di monitoraggio, sia con mezzi navali e terrestri, sia con le componenti specialistiche del Corpo (gli aeromobili per il telerilevamento ambientale, il Laboratorio Ambientale Mobile per le attività di campionamento e i Nuclei subacquei per le ispezioni in mare). Dal 2009 a oggi, in virtù di 8 accordi convenzionali che negli anni hanno impegnato diverse Capitanerie di porto in tali attività, sono stati effettuati circa 3.000 controlli, sono state trasmesse circa 90 notizie di reato e sono stati effettuati oltre 40 sequestri. Al fine di rendere ancora più efficace l'azione di tutela del Corpo, sono stati attivati, negli anni, diversi corsi di formazione per l'addestramento e l'aggiornamento del personale militare chiamato ad operare nell'ambito dei S.I.N.



31/01/2018 Roma Attività Eventi



Si è svolto oggi, presso la sede del Reparto Ambientale Marino della Guardia Costiera, un workshop dal titolo "Siti di Interesse Nazionale (S.I.N.) in ambito marino/costiero - Il ruolo della Guardia Costiera", incentrato sulle attività di controllo e monitoraggio poste in essere dai Comandi territoriali della Guardia Costiera sui S.I.N., in esecuzione degli accordi convenzionali stipulati tra la Direzione Generale per la salvaguardia del territorio e delle acque (Ministero dell'Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare) e il Comando Generale del Corpo delle Capitanerie di porto – Guardia Costiera. 

L'evento, aperto dai saluti del Dott. Raffaele Tiscar, Capo Ufficio di Gabinetto del Ministero dell'Ambiente, e del Comandante Generale del Corpo, Ammiraglio Ispettore Capo Vincenzo Melone, ha visto la partecipazione di diversi relatori, tra i quali il Capo Reparto Ambientale Marino, Contrammiraglio Aurelio Caligiore, che ha aperto i lavori, il Segretario Generale del Ministero, consigliere Antonio Caponetto, e la Direttrice della Direzione Generale per la salvaguardia del territorio e delle acque, Dottoressa Gaia Checcucci.

Il personale della Guardia Costiera, a cui è affidato il compito di polizia ambientale nel settore dei S.I.N., ha, negli anni, effettuato attività di monitoraggio, sia con mezzi navali e terrestri, sia con le componenti specialistiche del Corpo (gli aeromobili per il telerilevamento ambientale, il Laboratorio Ambientale Mobile per le attività di campionamento e i Nuclei subacquei per le ispezioni in mare). Dal 2009 a oggi, in virtù di 8 accordi convenzionali che negli anni hanno impegnato diverse Capitanerie di porto in tali attività, sono stati effettuati circa 3.000 controlli, sono state trasmesse circa 90 notizie di reato e sono stati effettuati oltre 40 sequestri. Al fine di rendere ancora più efficace l'azione di tutela del Corpo, sono stati attivati, negli anni, diversi corsi di formazione per l'addestramento e l'aggiornamento del personale militare chiamato ad operare nell'ambito dei S.I.N.



Eventi

Immagine segnaposto

Guardia Costiera e Unione Italiana Vela Solidale: sottoscritto un Protocollo per lo sviluppo della cultura marinara “solidale”

Immagine segnaposto

L’Ammiraglio Pettorino in visita a Trieste: professionalità, qualità del lavoro e presenza sul territorio

Immagine segnaposto

Napoli: 3^ edizione della Naples Shipping Week 2018

Immagine segnaposto

La Guardia Costiera al 58^ Salone Nautico di Genova

Roma

Immagine segnaposto

Guardia Costiera e Unione Italiana Vela Solidale: sottoscritto un Protocollo per lo sviluppo della cultura marinara “solidale”

Immagine segnaposto

Il Comandante Generale in visita dal Presidente della Commissione Difesa

Immagine segnaposto

Comunicato stampa 15 ottobre 2018 - aggiornamento nr. 7

Immagine segnaposto

Comunicato Stampa 13 ottobre 2018