"Il sistema della Protezione civile è un punto di raccordo e di fusione complesso che abbraccia tante amministrazioni dello Stato", lo ha dichiarato il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella in occasione della cerimonia di conferimento della Medaglia d'Oro al Valor Civile al Dipartimento della Protezione Civile per l'opera di soccorso e assistenza alle popolazioni dopo i terremoti che hanno colpito l'Italia centrale.  "Il Paese vi è riconoscente per questa dedizione e questa capacità. Grazie per quello che fate".

La giornata di conferimento dell'onorificenza è stata l'occasione per il Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, per la Sottosegretaria di Stato, Maria Elena Boschi, e per il Segretario Generale della Presidenza del Consiglio dei Ministri, Paolo Aquilanti, di visitare la Sede del Dipartimento di Via Vitorchiano a Roma e, in particolare, le Sale operative dalle quali si coordinano e gestiscono le emergenze e in cui si monitorano i rischi sul territorio; tra queste, Il Presidente della Repubblica, accompagnato dalla Sottosegretaria di Stato e dal Capo del Dipartimento della Protezione Civile, Angelo Borrelli, ha visitato anche il Centro Operativo Emergenze Marittime (Coemm).

Istituito dall'allora Ministro per la Protezione Civile in data 8 Agosto 1984, Il Centro Operativo Emergenze Marittime è interamente costituito da personale del Corpo delle Capitanerie di porto - Guardia Costiera ed è attualmente diretto dal Capitano di Fregata Maurizio Tipaldi. Il Coemm opera alle dirette dipendenze dell'Ufficio del Direttore Operativo per le Emergenze del Dipartimento della Protezione Civile della Presidenza del Consiglio dei Ministri.

Tra i numerosi compiti assegnati al Centro il principale è quello di concorrere, ove del caso assumendone la direzione, alla gestione operativa dell'emergenza in caso di grave inquinamento marino, mediante l'attivazione del "Piano di pronto intervento nazionale per la difesa da inquinamenti da idrocarburi o da altre sostanze nocive causati da incidenti marini". Inoltre, il Centro mette a disposizione e coordina uomini e mezzi della Guardia Costiera in caso di situazioni emergenziali, quando il Dipartimento di Protezione Civile ne richiede l'intervento, come, recentemente, a Rigopiano, dove gli elicotteri del Corpo hanno effettuato il recupero e il trasporto urgente delle persone colpite dall'emergenza neve.

A conclusione della visita, sono state espresse, da parte del Presidente della Repubblica, parole di vivo apprezzamento al Capo del Dipartimento della Protezione Civile e al personale delle Capitanerie di porto - Guardia Costiera per l'elevato e continuo impegno a tutela della collettività.

Contributi fotografici forniti dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri – Dipartimento della Protezione Civile.


22/12/2017 Roma Eventi

"Il sistema della Protezione civile è un punto di raccordo e di fusione complesso che abbraccia tante amministrazioni dello Stato", lo ha dichiarato il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella in occasione della cerimonia di conferimento della Medaglia d'Oro al Valor Civile al Dipartimento della Protezione Civile per l'opera di soccorso e assistenza alle popolazioni dopo i terremoti che hanno colpito l'Italia centrale.  "Il Paese vi è riconoscente per questa dedizione e questa capacità. Grazie per quello che fate".

La giornata di conferimento dell'onorificenza è stata l'occasione per il Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, per la Sottosegretaria di Stato, Maria Elena Boschi, e per il Segretario Generale della Presidenza del Consiglio dei Ministri, Paolo Aquilanti, di visitare la Sede del Dipartimento di Via Vitorchiano a Roma e, in particolare, le Sale operative dalle quali si coordinano e gestiscono le emergenze e in cui si monitorano i rischi sul territorio; tra queste, Il Presidente della Repubblica, accompagnato dalla Sottosegretaria di Stato e dal Capo del Dipartimento della Protezione Civile, Angelo Borrelli, ha visitato anche il Centro Operativo Emergenze Marittime (Coemm).

Istituito dall'allora Ministro per la Protezione Civile in data 8 Agosto 1984, Il Centro Operativo Emergenze Marittime è interamente costituito da personale del Corpo delle Capitanerie di porto - Guardia Costiera ed è attualmente diretto dal Capitano di Fregata Maurizio Tipaldi. Il Coemm opera alle dirette dipendenze dell'Ufficio del Direttore Operativo per le Emergenze del Dipartimento della Protezione Civile della Presidenza del Consiglio dei Ministri.

Tra i numerosi compiti assegnati al Centro il principale è quello di concorrere, ove del caso assumendone la direzione, alla gestione operativa dell'emergenza in caso di grave inquinamento marino, mediante l'attivazione del "Piano di pronto intervento nazionale per la difesa da inquinamenti da idrocarburi o da altre sostanze nocive causati da incidenti marini". Inoltre, il Centro mette a disposizione e coordina uomini e mezzi della Guardia Costiera in caso di situazioni emergenziali, quando il Dipartimento di Protezione Civile ne richiede l'intervento, come, recentemente, a Rigopiano, dove gli elicotteri del Corpo hanno effettuato il recupero e il trasporto urgente delle persone colpite dall'emergenza neve.

A conclusione della visita, sono state espresse, da parte del Presidente della Repubblica, parole di vivo apprezzamento al Capo del Dipartimento della Protezione Civile e al personale delle Capitanerie di porto - Guardia Costiera per l'elevato e continuo impegno a tutela della collettività.

Contributi fotografici forniti dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri – Dipartimento della Protezione Civile.


Eventi

Immagine segnaposto

A Genova la Guardia Costiera partecipa al primo “Blue Economy Summit”

Immagine segnaposto

Analisi del rischio del porto di Trapani e dell’Area VTS - Il Workshop

Immagine segnaposto

Organizzato a Bari workshop di aggiornamento degli ispettori ICAAT

Immagine segnaposto

Il Ministro dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare visita la Guardia Costiera di Pantelleria

Roma

Immagine segnaposto

Comunicato stampa 13 aprile 2018

Immagine segnaposto

Al Comando Generale un incontro con gli studenti della LUISS per la Giornata del mare

Immagine segnaposto

Porti italiani: norme più stringenti per i container a bordo delle navi a tutela della sicurezza della navigazione e dell’ambiente marino

Immagine segnaposto

Porti italiani: norme più stringenti per i container a bordo delle navi a tutela della sicurezza della navigazione e dell’ambiente marino