Nella giornata di ieri, presso il porto della Città di Portici, è stata inaugurata la nuova sede del 2^ Nucleo Operatori Subacquei della Guardia Costiera. Alla cerimonia hanno partecipato il Capo del 3° Reparto – Piani e operazioni del Comando Generale del Corpo delle Capitanerie di porto – Guardia Costiera, Contrammiraglio Nicola Carlone, in rappresentanza del Comandante Generale, Ammiraglio Ispettore Capo Vincenzo Melone, il Direttore Marittimo della Campania, Contrammiraglio Arturo Faraone, ed il Sindaco di Portici, Dott. Vincenzo Cuomo. Parole di apprezzamento sono state espresse da tutte le Autorità intervenute per l'opera di restauro dell'edificio di epoca borbonica, già sede del Comandante dello storico "Porto del Granatello", che da lungo tempo versava in stato di abbandono.

Quanto realizzato rappresenta non solo un contributo alla rivalutazione del litorale porticese, ma anche un riconoscimento al prezioso lavoro che quotidianamente i sommozzatori della Guardia Costiera svolgono, con professionalità e dedizione, nei molteplici ambiti di competenza, come la difesa dell'ambiente marino, la ricerca e soccorso in mare, il contrasto alla pesca illecita e la tutela dei beni archeologici sommersi.

Il Nucleo Operatori Subacquei di Napoli, istituito nel 1998, è il secondo di cinque Nuclei dislocati sul territorio nazionale con sede rispettivamente a San Benedetto del Tronto, Messina, Cagliari e Genova per un totale di circa 57 operatori.  

Dopo la cerimonia, le Autorità e gli ospiti hanno avuto la possibilità di visitare l'interno dell'edificio, i cui ambienti sono stati opportunamente riadattati alla nuova funzione a cui è stato destinato.


29/11/2017 Portici Eventi

Nella giornata di ieri, presso il porto della Città di Portici, è stata inaugurata la nuova sede del 2^ Nucleo Operatori Subacquei della Guardia Costiera. Alla cerimonia hanno partecipato il Capo del 3° Reparto – Piani e operazioni del Comando Generale del Corpo delle Capitanerie di porto – Guardia Costiera, Contrammiraglio Nicola Carlone, in rappresentanza del Comandante Generale, Ammiraglio Ispettore Capo Vincenzo Melone, il Direttore Marittimo della Campania, Contrammiraglio Arturo Faraone, ed il Sindaco di Portici, Dott. Vincenzo Cuomo. Parole di apprezzamento sono state espresse da tutte le Autorità intervenute per l'opera di restauro dell'edificio di epoca borbonica, già sede del Comandante dello storico "Porto del Granatello", che da lungo tempo versava in stato di abbandono.

Quanto realizzato rappresenta non solo un contributo alla rivalutazione del litorale porticese, ma anche un riconoscimento al prezioso lavoro che quotidianamente i sommozzatori della Guardia Costiera svolgono, con professionalità e dedizione, nei molteplici ambiti di competenza, come la difesa dell'ambiente marino, la ricerca e soccorso in mare, il contrasto alla pesca illecita e la tutela dei beni archeologici sommersi.

Il Nucleo Operatori Subacquei di Napoli, istituito nel 1998, è il secondo di cinque Nuclei dislocati sul territorio nazionale con sede rispettivamente a San Benedetto del Tronto, Messina, Cagliari e Genova per un totale di circa 57 operatori.  

Dopo la cerimonia, le Autorità e gli ospiti hanno avuto la possibilità di visitare l'interno dell'edificio, i cui ambienti sono stati opportunamente riadattati alla nuova funzione a cui è stato destinato.


Eventi

Immagine segnaposto

“Filmare il mare”: al Comando Generale, il secondo corso di formazione professionale per giornalisti

Immagine segnaposto

14^ riunione del Mediterranean Expert Working Group

Immagine segnaposto

La Guardia Costiera partecipa alla UfM Stakeholder Conference on Blue Economy

Immagine segnaposto

La Guardia Costiera al Photolux Festival 2017