​Lo scorso fine settimana, la Capitaneria di Porto di Livorno ha accolto gli allievi del Secondo Corso della Scuola Navale Militare Morosini, Istituto di formazione della Marina Militare.

L'incontro è stato organizzato nell'ambito della "Settimana Blu", un programma di visite conoscitive nato per consentire ai frequentatori dell'Istituto una migliore conoscenza delle attività e dei compiti delle singole Forze Armate e dei Corpi dello Stato con lo scopo di orientarli al meglio nella loro futura scelta professionale.

I cinquanta allievi sono stati accolti dal Direttore marittimo della Toscana, il Contrammiraglio Giuseppe Tarzia, il quale, nel porgere il saluto di benvenuto in Capitaneria di porto, dopo il tradizionale scambio dei Crest ha voluto evidenziare ai ragazzi l'importanza dell'orientamento per una programmazione consapevole del percorso professionale che ciascuno di loro si accinge ad intraprendere. "Consapevolezza e convinzione - ha ricordato l'Ammiraglio – sono oltremodo necessarie laddove tale scelta voglia ricadere sulla vita militare, un cammino di vita intriso di valori, passione, impegno, e capace di regalare grandi soddisfazioni".

Nel corso della visita sono state poi illustrate agli allievi le modalità per diventare un Ufficiale del Corpo delle Capitanerie di porto e le relative prospettive di carriera, e sono stati proiettati dei filmati sui compiti della Guardia Costiera, in particolare sull'impegno assiduo in materia di salvaguardia della vita umana in mare, di sicurezza della navigazione e di tutela dell'ambiente marino costiero.  Gli allievi sono stati poi accompagnati nei vari uffici della Capitaneria dove hanno potuto osservare da vicino i compiti amministrativi ed operativi quotidianamente svolti.

"Vivo interesse e grande curiosità ha destato in noi questa visita e vi ringraziamo dell'ospitalità e della professionalità che ci avete riservato", è stato il commento finale unanime dei ragazzi che, in particolare affascinati dalle varie specializzazioni della figura dell'Ufficiale della Capitaneria di porto, hanno posto, a tal proposito, molteplici domande al personale accompagnatore.



20/02/2019 Livorno Attività

​Lo scorso fine settimana, la Capitaneria di Porto di Livorno ha accolto gli allievi del Secondo Corso della Scuola Navale Militare Morosini, Istituto di formazione della Marina Militare.

L'incontro è stato organizzato nell'ambito della "Settimana Blu", un programma di visite conoscitive nato per consentire ai frequentatori dell'Istituto una migliore conoscenza delle attività e dei compiti delle singole Forze Armate e dei Corpi dello Stato con lo scopo di orientarli al meglio nella loro futura scelta professionale.

I cinquanta allievi sono stati accolti dal Direttore marittimo della Toscana, il Contrammiraglio Giuseppe Tarzia, il quale, nel porgere il saluto di benvenuto in Capitaneria di porto, dopo il tradizionale scambio dei Crest ha voluto evidenziare ai ragazzi l'importanza dell'orientamento per una programmazione consapevole del percorso professionale che ciascuno di loro si accinge ad intraprendere. "Consapevolezza e convinzione - ha ricordato l'Ammiraglio – sono oltremodo necessarie laddove tale scelta voglia ricadere sulla vita militare, un cammino di vita intriso di valori, passione, impegno, e capace di regalare grandi soddisfazioni".

Nel corso della visita sono state poi illustrate agli allievi le modalità per diventare un Ufficiale del Corpo delle Capitanerie di porto e le relative prospettive di carriera, e sono stati proiettati dei filmati sui compiti della Guardia Costiera, in particolare sull'impegno assiduo in materia di salvaguardia della vita umana in mare, di sicurezza della navigazione e di tutela dell'ambiente marino costiero.  Gli allievi sono stati poi accompagnati nei vari uffici della Capitaneria dove hanno potuto osservare da vicino i compiti amministrativi ed operativi quotidianamente svolti.

"Vivo interesse e grande curiosità ha destato in noi questa visita e vi ringraziamo dell'ospitalità e della professionalità che ci avete riservato", è stato il commento finale unanime dei ragazzi che, in particolare affascinati dalle varie specializzazioni della figura dell'Ufficiale della Capitaneria di porto, hanno posto, a tal proposito, molteplici domande al personale accompagnatore.



Attività

Immagine segnaposto

Il 1° Workshop “A new European environmental commitment” avvia i lavori della Presidenza italiana del Forum Europeo delle Funzioni di Guardia Costiera

Immagine segnaposto

Santuario Pelagos: a Sanremo firmato il protocollo d’intesa tra il Comando Generale e l’Istituto Tethys ONLUS, per la protezione dei mammiferi marini

Immagine segnaposto

Inaugurazione di un Ufficio Locale Marittimo di Meta

Livorno

Immagine segnaposto

Il Comandante Generale in visita alla Direzione Marittima della Toscana

Immagine segnaposto

Livorno: corso specialistico di tutela ambientale per 16 giovani ufficiali del Corpo

Immagine segnaposto

La Guardia Costiera di Livorno presenta la nuova disciplina del traffico mercantile nel porto