Lo scorso venerdì, 4 maggio, il Comandante Generale del Corpo delle Capitanerie di porto - Guardia Costiera, Ammiraglio Ispettore Capo Giovanni Pettorino, accompagnato dal Capo del Reparto Ambientale Marino, Contrammiraglio (CP) Aurelio Caligiore, si è recato in visita presso l'ISPRA (Istituto Superiore per la Protezione e la Ricerca Ambientale) per incontrare il Presidente Stefano Laporta e il Direttore Generale Alessandro Bratti.

L'incontro è stato l'occasione per rafforzare la collaborazione già esistente e particolarmente attiva tra l'Istituto e la Guardia Costiera su tutte le tematiche attinenti la tutela e la salvaguardia dell'ambiente marino, attraverso uno scambio costante di informazioni, di conoscenze, di strumenti innovativi e di formazione per chi opera in questo settore.

Il Corpo delle Capitanerie di porto, attraverso l'operato quotidiano dei propri Comandi territoriali, riserva un'attenzione costante e continua alla tutela dell'ambiente marino e costiero; un compito, quest'ultimo, che rientra nel più complesso insieme di funzioni affidate al Corpo in ragione della propria dipendenza funzionale dal Ministero dell'Ambiente e della tutela del territorio e del mare.

Il Comandante Generale ha ribadito la volontà di rinnovare l'Accordo con l'ISPRA, con l'intento di mettere a sistema con l'Istituto le conoscenze acquisite dal Corpo e i nostri mezzi e strumenti, come i Laboratori Ambientali Mobili. L'ammiraglio Pettorino, ha poi affermato che "Il Paese ha bisogno di tutela ambientale in molti campi; il mare, inquinato da ciò che si produce sulla terra, è una delle nostre risorse più importanti da salvaguardare".


07/05/2018 Roma Attività Eventi

Lo scorso venerdì, 4 maggio, il Comandante Generale del Corpo delle Capitanerie di porto - Guardia Costiera, Ammiraglio Ispettore Capo Giovanni Pettorino, accompagnato dal Capo del Reparto Ambientale Marino, Contrammiraglio (CP) Aurelio Caligiore, si è recato in visita presso l'ISPRA (Istituto Superiore per la Protezione e la Ricerca Ambientale) per incontrare il Presidente Stefano Laporta e il Direttore Generale Alessandro Bratti.

L'incontro è stato l'occasione per rafforzare la collaborazione già esistente e particolarmente attiva tra l'Istituto e la Guardia Costiera su tutte le tematiche attinenti la tutela e la salvaguardia dell'ambiente marino, attraverso uno scambio costante di informazioni, di conoscenze, di strumenti innovativi e di formazione per chi opera in questo settore.

Il Corpo delle Capitanerie di porto, attraverso l'operato quotidiano dei propri Comandi territoriali, riserva un'attenzione costante e continua alla tutela dell'ambiente marino e costiero; un compito, quest'ultimo, che rientra nel più complesso insieme di funzioni affidate al Corpo in ragione della propria dipendenza funzionale dal Ministero dell'Ambiente e della tutela del territorio e del mare.

Il Comandante Generale ha ribadito la volontà di rinnovare l'Accordo con l'ISPRA, con l'intento di mettere a sistema con l'Istituto le conoscenze acquisite dal Corpo e i nostri mezzi e strumenti, come i Laboratori Ambientali Mobili. L'ammiraglio Pettorino, ha poi affermato che "Il Paese ha bisogno di tutela ambientale in molti campi; il mare, inquinato da ciò che si produce sulla terra, è una delle nostre risorse più importanti da salvaguardare".


Eventi

Immagine segnaposto

Guardia Costiera e Unione Italiana Vela Solidale: sottoscritto un Protocollo per lo sviluppo della cultura marinara “solidale”

Immagine segnaposto

L’Ammiraglio Pettorino in visita a Trieste: professionalità, qualità del lavoro e presenza sul territorio

Immagine segnaposto

Napoli: 3^ edizione della Naples Shipping Week 2018

Immagine segnaposto

La Guardia Costiera al 58^ Salone Nautico di Genova

Roma

Immagine segnaposto

Guardia Costiera e Unione Italiana Vela Solidale: sottoscritto un Protocollo per lo sviluppo della cultura marinara “solidale”

Immagine segnaposto

Il Comandante Generale in visita dal Presidente della Commissione Difesa

Immagine segnaposto

Comunicato stampa 15 ottobre 2018 - aggiornamento nr. 7

Immagine segnaposto

Comunicato Stampa 13 ottobre 2018