​Nel periodo compreso tra il 4 ed il 22 Settembre 2017, presso il Reparto Supporto Navale di Messina, si è svolto l'11° Corso per Coordinatore di Operazioni SAR (Search And Rescue) Marittime.

Il corso, sviluppato dal Nucleo Didattico Attività Operative del Centro di Formazione VTMIS della Guardia Costiera a Messina, ha visto la partecipazione di 18 giovani Ufficiali del Corpo provenienti dal Comando Generale, nonché da alcuni Comandi Territoriali e dalla Componente Navale; a questi sono state trasmesse le conoscenze teorico/pratiche specialistiche necessarie per lo svolgimento delle attività di coordinamento di operazioni marittime di ricerca e soccorso.

L'attività formativa è stata caratterizzata da momenti di studio teorici alternati ad attività pratiche caratterizzate da due esercitazioni complesse - condotte rispettivamente presso la Direzione Marittima di Reggio Calabria e quella di Catania -, da voli d'ambientamento a bordo dei mezzi del 2 ° Nucleo Aereo della Guardia Costiera di Catania e da una visita alla torre di Controllo dell'aeroporto della medesima cittadina siciliana. 

Ai frequentatori è stata fornita l'opportunità di entrare in contatto diretto con la componente aerea e navale del Corpo, avendo l'occasione di comprenderne le caratteristiche, i limiti e le potenzialità, apprendendo e sviluppando in tal modo le tecniche per poter effettuare in maniera ottimale il coordinamento di operazioni di ricerca e soccorso in mare.


28/09/2017 Messina Attività

​Nel periodo compreso tra il 4 ed il 22 Settembre 2017, presso il Reparto Supporto Navale di Messina, si è svolto l'11° Corso per Coordinatore di Operazioni SAR (Search And Rescue) Marittime.

Il corso, sviluppato dal Nucleo Didattico Attività Operative del Centro di Formazione VTMIS della Guardia Costiera a Messina, ha visto la partecipazione di 18 giovani Ufficiali del Corpo provenienti dal Comando Generale, nonché da alcuni Comandi Territoriali e dalla Componente Navale; a questi sono state trasmesse le conoscenze teorico/pratiche specialistiche necessarie per lo svolgimento delle attività di coordinamento di operazioni marittime di ricerca e soccorso.

L'attività formativa è stata caratterizzata da momenti di studio teorici alternati ad attività pratiche caratterizzate da due esercitazioni complesse - condotte rispettivamente presso la Direzione Marittima di Reggio Calabria e quella di Catania -, da voli d'ambientamento a bordo dei mezzi del 2 ° Nucleo Aereo della Guardia Costiera di Catania e da una visita alla torre di Controllo dell'aeroporto della medesima cittadina siciliana. 

Ai frequentatori è stata fornita l'opportunità di entrare in contatto diretto con la componente aerea e navale del Corpo, avendo l'occasione di comprenderne le caratteristiche, i limiti e le potenzialità, apprendendo e sviluppando in tal modo le tecniche per poter effettuare in maniera ottimale il coordinamento di operazioni di ricerca e soccorso in mare.


Attività

Immagine segnaposto

Procida: la seconda edizione del Convegno dedicato al “Lavoro Marittimo”

Immagine segnaposto

Progetto EUREKA: un gruppo di lavoro per il monitoraggio e la gestione del trasporto marittimo

Immagine segnaposto

​Operazione "End of Waste" - traffico internazionale di rifiuti pericolosi

Immagine segnaposto

Una delegazione del Comando Generale in Montenegro per la cerimonia di cessione di 2 motovedette del Corpo

Messina

Immagine segnaposto

La Guardia Costiera partecipa alla 22ª edizione della Festa della Gente di Mare