​Sono 1725 i migranti tratti in salvo nella giornata odierna nello Stretto di Sicilia, nel corso di 16 distinte operazioni di soccorso coordinate dalla Centrale Operativa della Guardia Costiera di Roma del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti. I migranti si trovavano a bordo di 14 gommoni e 2 barchini​.

In particolare sono intervenute le motovedette della Guardia Costiera CP302 e CP304,  tre unità della Marina Militare italiana inserite nel dispositivo "Mare Sicuro" Nave Cigala Fulgosi, Nave Sfinge e Nave Bersagliere; Nave  Datteln inserita nel dispositivo Eunavformed, Nave Minden e Nave Phoneix rispettivamnte della ONG LIFE BOAT  e della ONG MOAS, nonché due mercantili appositamente dirottate sullo scenario delle operazioni.

02/09/2016 Roma

​Sono 1725 i migranti tratti in salvo nella giornata odierna nello Stretto di Sicilia, nel corso di 16 distinte operazioni di soccorso coordinate dalla Centrale Operativa della Guardia Costiera di Roma del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti. I migranti si trovavano a bordo di 14 gommoni e 2 barchini​.

In particolare sono intervenute le motovedette della Guardia Costiera CP302 e CP304,  tre unità della Marina Militare italiana inserite nel dispositivo "Mare Sicuro" Nave Cigala Fulgosi, Nave Sfinge e Nave Bersagliere; Nave  Datteln inserita nel dispositivo Eunavformed, Nave Minden e Nave Phoneix rispettivamnte della ONG LIFE BOAT  e della ONG MOAS, nonché due mercantili appositamente dirottate sullo scenario delle operazioni.

Roma

Immagine segnaposto

Al Comando Generale il meeting annuale con l’armamento nazionale

Immagine segnaposto

2° Workshop del Forum Europeo delle Funzioni di Guardia Costiera “Maritime Security in the framework of Coast Guard Functions (Sicurezza Marittima nell’ambito delle funzioni di Guardia Costiera)”

Immagine segnaposto

Primo incontro sul tema: policy di sviluppo della componente ambientale del Corpo

Immagine segnaposto

Comunicato stampa del 2 aprile 2019