Un motopesca tunisino ha individuato un natante fermo a circa 18 miglia da Lampedusa, con diversi migranti a bordo, in area SAR maltese. E' stata informata l'autorità maltese, competente e responsabile delle operazioni di soccorso in quel tratto di mare.

La nave Mare Jonio, dopo aver ricevuto il messaggio di allerta da Malta, indirizzato a tutte le unità prossime al motopesca, sta dirigendo verso l'unità in difficoltà. 

Alla nave Mare Jonio , che ha contattato la centrale operativa della Guardia Costiera Italiana, è stata data indicazione di fare riferimento per le operazioni di soccorso a La Valletta, essendo  Malta l'autorità coordinatrice e responsabile delle operazioni di ricerca e soccorso in quell'area.

13/10/2018 Roma

Un motopesca tunisino ha individuato un natante fermo a circa 18 miglia da Lampedusa, con diversi migranti a bordo, in area SAR maltese. E' stata informata l'autorità maltese, competente e responsabile delle operazioni di soccorso in quel tratto di mare.

La nave Mare Jonio, dopo aver ricevuto il messaggio di allerta da Malta, indirizzato a tutte le unità prossime al motopesca, sta dirigendo verso l'unità in difficoltà. 

Alla nave Mare Jonio , che ha contattato la centrale operativa della Guardia Costiera Italiana, è stata data indicazione di fare riferimento per le operazioni di soccorso a La Valletta, essendo  Malta l'autorità coordinatrice e responsabile delle operazioni di ricerca e soccorso in quell'area.

Roma

Immagine segnaposto

Al Comando Generale il meeting annuale con l’armamento nazionale

Immagine segnaposto

2° Workshop del Forum Europeo delle Funzioni di Guardia Costiera “Maritime Security in the framework of Coast Guard Functions (Sicurezza Marittima nell’ambito delle funzioni di Guardia Costiera)”

Immagine segnaposto

Primo incontro sul tema: policy di sviluppo della componente ambientale del Corpo

Immagine segnaposto

Comunicato stampa del 2 aprile 2019