Un motopesca tunisino ha individuato un natante fermo a circa 18 miglia da Lampedusa, con diversi migranti a bordo, in area SAR maltese. E' stata informata l'autorità maltese, competente e responsabile delle operazioni di soccorso in quel tratto di mare.

La nave Mare Jonio, dopo aver ricevuto il messaggio di allerta da Malta, indirizzato a tutte le unità prossime al motopesca, sta dirigendo verso l'unità in difficoltà. 

Alla nave Mare Jonio , che ha contattato la centrale operativa della Guardia Costiera Italiana, è stata data indicazione di fare riferimento per le operazioni di soccorso a La Valletta, essendo  Malta l'autorità coordinatrice e responsabile delle operazioni di ricerca e soccorso in quell'area.

13/10/2018 Roma

Un motopesca tunisino ha individuato un natante fermo a circa 18 miglia da Lampedusa, con diversi migranti a bordo, in area SAR maltese. E' stata informata l'autorità maltese, competente e responsabile delle operazioni di soccorso in quel tratto di mare.

La nave Mare Jonio, dopo aver ricevuto il messaggio di allerta da Malta, indirizzato a tutte le unità prossime al motopesca, sta dirigendo verso l'unità in difficoltà. 

Alla nave Mare Jonio , che ha contattato la centrale operativa della Guardia Costiera Italiana, è stata data indicazione di fare riferimento per le operazioni di soccorso a La Valletta, essendo  Malta l'autorità coordinatrice e responsabile delle operazioni di ricerca e soccorso in quell'area.

Roma

Immagine segnaposto

Il Sottocapo di Stato Maggiore della Difesa in visita al Comando Generale

Immagine segnaposto

Il Presidente della IV Commissione Difesa della Camera dei Deputati in visita al Comando Generale

Immagine segnaposto

La Spezia. Eccezionale salvataggio a largo delle coste liguri: arriva l’encomio per l’equipaggio di un elicottero della guardia costiera

Immagine segnaposto

Campagna “Traghetto sicuro”: al Comando Generale un incontro con i rappresentanti delle società di gestione