Sono circa 766 i migranti tratti in salvo nella giornata di oggi nel Mediterraneo Centrale, in 7 diverse operazioni di soccorso coordinate dalla Centrale Operativa della Guardia Costiera a Roma, del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti. Durante le operazioni, avvenute in presenza di difficili condizioni meteomarine, è stato recuperato anche il corpo di una donna privo di vita.

I migranti, che si trovavano a bordo di 5 gommoni e 1 barchino e 1 natante a vela, sono stati soccorsi da Nave Dattilo CP940 della Guardia Costiera, dall'unità spagnola Rio Segura operante sotto il dispositivo Frontex, le unità Topaz Responder e Phoenix dell'ONG MOAS, dalla nave Vos Hestia di SaveTheChildren e dall'unità Iuventa dell'ONG Jugend Rettet.

03/11/2016 Roma

Sono circa 766 i migranti tratti in salvo nella giornata di oggi nel Mediterraneo Centrale, in 7 diverse operazioni di soccorso coordinate dalla Centrale Operativa della Guardia Costiera a Roma, del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti. Durante le operazioni, avvenute in presenza di difficili condizioni meteomarine, è stato recuperato anche il corpo di una donna privo di vita.

I migranti, che si trovavano a bordo di 5 gommoni e 1 barchino e 1 natante a vela, sono stati soccorsi da Nave Dattilo CP940 della Guardia Costiera, dall'unità spagnola Rio Segura operante sotto il dispositivo Frontex, le unità Topaz Responder e Phoenix dell'ONG MOAS, dalla nave Vos Hestia di SaveTheChildren e dall'unità Iuventa dell'ONG Jugend Rettet.

Roma

Immagine segnaposto

Al Comando Generale il meeting annuale con l’armamento nazionale

Immagine segnaposto

2° Workshop del Forum Europeo delle Funzioni di Guardia Costiera “Maritime Security in the framework of Coast Guard Functions (Sicurezza Marittima nell’ambito delle funzioni di Guardia Costiera)”

Immagine segnaposto

Primo incontro sul tema: policy di sviluppo della componente ambientale del Corpo

Immagine segnaposto

Comunicato stampa del 2 aprile 2019