​Si è svolta questo pomeriggio, 7 novembre, a Roma, presso la sede del Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo, la cerimonia di assegnazione del Premio Internazionale "Nassiriya per la Pace".

L'evento, organizzato dall'Associazione Elaia e patrocinato dal Ministero della Difesa e dal Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo, si propone di riconoscere il merito a personalità che si sono contraddistinte nella promozione della pace e della legalità.

Quest'anno, in occasione della quarta edizione, a ricevere il riconoscimento "Nassiriya per la Pace" 2017 - conferito dal Consiglio Direttivo dell'Associazione Elaia - oltre al Ministro dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo, Dario Franceschini, al Capo di Stato Maggiore della Difesa, Generale Claudio Graziano, e ad altre figure che hanno dedicato la propria vita al servizio del Paese, il Comandante Generale del Corpo delle Capitanerie di Porto – Guardia Costiera, Ammiraglio Ispettore Capo Vincenzo Melone, che ha ricevuto il premio dall'Onorevole Sabrina Capozzolo, per l'impegno umanitario profuso in questi anni dalla Guardia Costiera nella salvaguardia della vita umana in mare nel Mediterraneo.

Alla cerimonia di premiazione, introdotta dal presidente dell'Associazione Elaia, il giornalista Vincenzo Rubano, erano presenti il Sottosegretario di Stato alla Difesa, Onorevole Gioacchino Alfano, e il Vicepresidente della VIII Commissione Parlamentare "Ambiente, Territorio e Lavori Pubblici", Onorevole Tino Iannuzzi.

L'Ammiraglio Melone, davanti alla folta platea accorsa, composta da delegazioni di studenti provenienti da tutta Italia, autorità civili e militari, ha voluto condividere il prestigioso riconoscimento con tutti gli 11.000 uomini e donne del Corpo che, negli ultimi 25 anni, ha soccorso in mare circa un milione di persone.

Nei prossimi giorni, il Consiglio Direttivo dell'Associazione Elaia conferirà, nell'ambito del premio, un tributo speciale ad alcuni militari del Corpo che si sono particolarmente distinti per l'attività, prestata in favore della collettività, lungo gli 8000km di coste nazionali.


07/11/2017 Roma Eventi

​Si è svolta questo pomeriggio, 7 novembre, a Roma, presso la sede del Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo, la cerimonia di assegnazione del Premio Internazionale "Nassiriya per la Pace".

L'evento, organizzato dall'Associazione Elaia e patrocinato dal Ministero della Difesa e dal Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo, si propone di riconoscere il merito a personalità che si sono contraddistinte nella promozione della pace e della legalità.

Quest'anno, in occasione della quarta edizione, a ricevere il riconoscimento "Nassiriya per la Pace" 2017 - conferito dal Consiglio Direttivo dell'Associazione Elaia - oltre al Ministro dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo, Dario Franceschini, al Capo di Stato Maggiore della Difesa, Generale Claudio Graziano, e ad altre figure che hanno dedicato la propria vita al servizio del Paese, il Comandante Generale del Corpo delle Capitanerie di Porto – Guardia Costiera, Ammiraglio Ispettore Capo Vincenzo Melone, che ha ricevuto il premio dall'Onorevole Sabrina Capozzolo, per l'impegno umanitario profuso in questi anni dalla Guardia Costiera nella salvaguardia della vita umana in mare nel Mediterraneo.

Alla cerimonia di premiazione, introdotta dal presidente dell'Associazione Elaia, il giornalista Vincenzo Rubano, erano presenti il Sottosegretario di Stato alla Difesa, Onorevole Gioacchino Alfano, e il Vicepresidente della VIII Commissione Parlamentare "Ambiente, Territorio e Lavori Pubblici", Onorevole Tino Iannuzzi.

L'Ammiraglio Melone, davanti alla folta platea accorsa, composta da delegazioni di studenti provenienti da tutta Italia, autorità civili e militari, ha voluto condividere il prestigioso riconoscimento con tutti gli 11.000 uomini e donne del Corpo che, negli ultimi 25 anni, ha soccorso in mare circa un milione di persone.

Nei prossimi giorni, il Consiglio Direttivo dell'Associazione Elaia conferirà, nell'ambito del premio, un tributo speciale ad alcuni militari del Corpo che si sono particolarmente distinti per l'attività, prestata in favore della collettività, lungo gli 8000km di coste nazionali.


Eventi

Immagine segnaposto

“La Guardia Costiera, un Corpo al servizio del mare”: al Comando Generale un corso di formazione per giornalisti

Immagine segnaposto

La Capitaneria di porto di Napoli e l’I.T.I. Fermi Gadda per lo sviluppo del laboratorio sperimentale dronico

Immagine segnaposto

Piano di cooperazione bilaterale Italia – Egitto: la Guardia Costiera italiana in Egitto per un “Expert Meeting on SAR and Coast Guard field”

Immagine segnaposto

Atene: il Comandante Generale incontra la Guardia Costiera greca

Roma

Immagine segnaposto

“La Guardia Costiera, un Corpo al servizio del mare”: al Comando Generale un corso di formazione per giornalisti

Immagine segnaposto

comunicato stampa 22 novembre 2017

Immagine segnaposto

L’Italia ai primi posti per sicurezza della navigazione e qualità della flotta mercantile

Immagine segnaposto

Bocche di Bonifacio: incontro tecnico al Comando Generale