​Oggi, venerdì 9 giugno, in occasione della Giornata della Marina Militare, il porto di Civitavecchia è stato teatro della cerimonia annuale della Festa della Marina, presenziata dal Presidente della Repubblica Sergio Mattarella e alla quale hanno preso parte il Ministro della Difesa Roberta Pinotti, il Capo di Stato Maggiore della Difesa, Generale Claudio Graziano, il Capo di Stato Maggiore della Marina, Ammiraglio Valter Girardelli, il Comandante Generale del Corpo delle Capitanerie di porto – Guardia Costiera, Ammiraglio Vincenzo Melone e il Comandante Regionale della Guardia Costiera del Lazio, Ammiraglio Giuseppe Tarzia.

Una data profondamente sentita, questa, che evoca la storica "battaglia di Premuda", azione sul mare condotta dai MAS nel corso della 1° Guerra Mondiale. Le celebrazioni tradizionali si sono arricchite, quest'anno, della consegna delle Bandiere di Combattimento agli equipaggi delle Fregate Europee Multi Missione Alpino e Carabiniere, quest'ultima di ritorno dalla campagna nel sud-est Asiatico.

Ad attendere i cittadini che hanno voluto partecipare all'evento, erano ormeggiate in porto le navi della Marina Militare e della Guardia Costiera. La location ha risposto alla volontà di coinvolgere attivamente la popolazione in una delle più rappresentative celebrazioni della tradizione marinaresca italiana, ricca di valori di solidarietà, umanità e professionalità.

L'evento ha avuto inizio con l'arrivo del Presidente della Repubblica, accolto da S.E. il Prefetto di Roma, Paola Basilone, e dall'Ammiraglio Tarzia al Forte Michelangelo, anche sede del centro storico-culturale delle Capitanerie di porto; il Presidente, poi, ha visitato la Nave Italia della Marina Militare, appartenente alla Fondazione Tender To Nave Italia, che si occupa di promuovere la cultura del mare e della navigazione come strumento di educazione, formazione, inclusione sociale e terapia in favore di bambini e giovani. Dopo aver firmato il libro d'onore dell'unità, il Presidente, a bordo dell'unità Y412 e scortato da una motovedetta Classe 2000 della Guardia Costiera, ha passato in rassegna la flotta ormeggiata in porto.

La cerimonia è proseguita con la consueta rassegna dei reparti, durante la quale il Presidente ha consegnato delle onorificenze alla Bandiera della Marina e ad alcuni militari distintisi per particolari azioni di coraggio: tra questi, un Sottufficiale della Guardia Costiera, insignito della Medaglia al Valor di Marina per quanto fatto nel corso di una difficile operazione di salvataggio, condotta in condizioni proibitive e a rischio della propria vita.

Il corpo delle Capitanerie di porto – Guardia Costiera ha festeggiato la giornata insieme alla Marina Militare, come un unico grande equipaggio composto da uomini e donne, militari e civili, uniti dalla passione per il mare; quel mare in cui la Marina Militare e la Guardia Costiera sono impegnate quotidianamente: la prima, nei mari e negli oceani per lo svolgimento di operazioni nazionali e internazionali, come Mare Sicuro, per la tutela degli interessi della Nazione nel Mediterraneo; la seconda con la propria incessante attività lungo gli 8.000 km di coste del Paese a tutela dell'ambiente marino, della pesca, della sicurezza della navigazione e per la salvaguardia della vita umana in mare negli oltre 500.000 km2 di responsabilità.

Le unità della Marina Militare presenti oggi, in particolare navi Garibaldi, Carabiniere, Alpino, Palinuro, Termoli e il sommergibile Romeo Romei, e la nave Dattilo CP 940 della Guardia Costiera resteranno nel porto cittadino per tutto il weekend e saranno aperte alle visite dalle 10 alle 12 e dalle 16 alle 19 sia di sabato, sia di domenica.


09/06/2017 Civitavecchia Attività Eventi

​Oggi, venerdì 9 giugno, in occasione della Giornata della Marina Militare, il porto di Civitavecchia è stato teatro della cerimonia annuale della Festa della Marina, presenziata dal Presidente della Repubblica Sergio Mattarella e alla quale hanno preso parte il Ministro della Difesa Roberta Pinotti, il Capo di Stato Maggiore della Difesa, Generale Claudio Graziano, il Capo di Stato Maggiore della Marina, Ammiraglio Valter Girardelli, il Comandante Generale del Corpo delle Capitanerie di porto – Guardia Costiera, Ammiraglio Vincenzo Melone e il Comandante Regionale della Guardia Costiera del Lazio, Ammiraglio Giuseppe Tarzia.

Una data profondamente sentita, questa, che evoca la storica "battaglia di Premuda", azione sul mare condotta dai MAS nel corso della 1° Guerra Mondiale. Le celebrazioni tradizionali si sono arricchite, quest'anno, della consegna delle Bandiere di Combattimento agli equipaggi delle Fregate Europee Multi Missione Alpino e Carabiniere, quest'ultima di ritorno dalla campagna nel sud-est Asiatico.

Ad attendere i cittadini che hanno voluto partecipare all'evento, erano ormeggiate in porto le navi della Marina Militare e della Guardia Costiera. La location ha risposto alla volontà di coinvolgere attivamente la popolazione in una delle più rappresentative celebrazioni della tradizione marinaresca italiana, ricca di valori di solidarietà, umanità e professionalità.

L'evento ha avuto inizio con l'arrivo del Presidente della Repubblica, accolto da S.E. il Prefetto di Roma, Paola Basilone, e dall'Ammiraglio Tarzia al Forte Michelangelo, anche sede del centro storico-culturale delle Capitanerie di porto; il Presidente, poi, ha visitato la Nave Italia della Marina Militare, appartenente alla Fondazione Tender To Nave Italia, che si occupa di promuovere la cultura del mare e della navigazione come strumento di educazione, formazione, inclusione sociale e terapia in favore di bambini e giovani. Dopo aver firmato il libro d'onore dell'unità, il Presidente, a bordo dell'unità Y412 e scortato da una motovedetta Classe 2000 della Guardia Costiera, ha passato in rassegna la flotta ormeggiata in porto.

La cerimonia è proseguita con la consueta rassegna dei reparti, durante la quale il Presidente ha consegnato delle onorificenze alla Bandiera della Marina e ad alcuni militari distintisi per particolari azioni di coraggio: tra questi, un Sottufficiale della Guardia Costiera, insignito della Medaglia al Valor di Marina per quanto fatto nel corso di una difficile operazione di salvataggio, condotta in condizioni proibitive e a rischio della propria vita.

Il corpo delle Capitanerie di porto – Guardia Costiera ha festeggiato la giornata insieme alla Marina Militare, come un unico grande equipaggio composto da uomini e donne, militari e civili, uniti dalla passione per il mare; quel mare in cui la Marina Militare e la Guardia Costiera sono impegnate quotidianamente: la prima, nei mari e negli oceani per lo svolgimento di operazioni nazionali e internazionali, come Mare Sicuro, per la tutela degli interessi della Nazione nel Mediterraneo; la seconda con la propria incessante attività lungo gli 8.000 km di coste del Paese a tutela dell'ambiente marino, della pesca, della sicurezza della navigazione e per la salvaguardia della vita umana in mare negli oltre 500.000 km2 di responsabilità.

Le unità della Marina Militare presenti oggi, in particolare navi Garibaldi, Carabiniere, Alpino, Palinuro, Termoli e il sommergibile Romeo Romei, e la nave Dattilo CP 940 della Guardia Costiera resteranno nel porto cittadino per tutto il weekend e saranno aperte alle visite dalle 10 alle 12 e dalle 16 alle 19 sia di sabato, sia di domenica.


Eventi

Immagine segnaposto

Al Comando Generale, concluso un master in “Organizzazione e gestione delle attività dell’Autorità Marittima in mare e in porto”

Immagine segnaposto

SeaSubSarex 2017: la Guardia Costiera di Civitavecchia effettua un’esercitazione antincendio a bordo di un traghetto in navigazione tra Ponza e Formia

Immagine segnaposto

Al Forte Michelangelo di Civitavecchia il convegno “SUB-coscienza della sicurezza”

Immagine segnaposto

Genova: il bilancio della 3^ edizione della Genoa Shipping Week 2017

Civitavecchia

Immagine segnaposto

Civitavecchia: pienamente operativa la Corporazione dei piloti dei porti di Roma

Immagine segnaposto

SeaSubSarex 2017: la Guardia Costiera di Civitavecchia effettua un’esercitazione antincendio a bordo di un traghetto in navigazione tra Ponza e Formia

Immagine segnaposto

Al Forte Michelangelo di Civitavecchia il convegno “SUB-coscienza della sicurezza”

Immagine segnaposto

Il Capo di Stato Maggiore della Marina visita Nave Dattilo