​Nella suggestiva cornice del Forte Michelangelo di Civitavecchia, anche sede del centro storico-culturale delle Capitanerie di porto, si è tenuta, il primo settembre, la cerimonia di avvicendamento al Comando della Direzione Marittima del Lazio. Alla presenza del Comandante Generale, Ammiraglio Ispettore Capo Vincenzo Melone, l'Ammiraglio Giuseppe Tarzia ha ceduto l'incarico al Capitano di Vascello Vincenzo Leone, suggellando con il simbolico saluto della sciabola, il momento del passaggio di consegne.

Tra le numerose autorità intervenute, anche il primo cittadino Antonio Cozzolino, l'onorevole Marietta Tidei, il Questore di Roma Guido Marino e il Procuratore Capo della Repubblica di Civitavecchia Andrea Vardaro.

Il mandato dell'Ammiraglio Tarzia, destinato ad assumere il comando della Direzione Marittima della Toscana, è stato caratterizzato da 4 anni di intenso lavoro in cui, sotto la sua direzione, i 3 Compartimenti marittimi di Civitavecchia, Roma-Fiumicino e Gaeta e i 17 Uffici Marittimi dislocati sul territorio regionale, hanno garantito sui 330 km di litorale di giurisdizione tute le attività che caratterizzano l'impegno del Corpo in favore della collettività, come la salvaguardia della vita umana in mare, la sicurezza della navigazione, la tutela dell'ambiente marino costiero e la vigilanza sulla pesca. Il Capitano di Vascello Leone, assume il Comando dopo aver rivestito a Roma l'incarico di Capo del 1° Ufficio - Personale direttivo Ufficiali – del Primo Reparto del Comando Generale.

Nel corso della cerimonia, aperta alla cittadinanza, è stato eseguito l'inno della Guardia Costiera "Angeli del mare", presentato per la prima volta a Roma il 20 luglio scorso durante la celebrazione del 152° Anniversario del Corpo.


05/09/2017 Civitavecchia Attività Eventi

​Nella suggestiva cornice del Forte Michelangelo di Civitavecchia, anche sede del centro storico-culturale delle Capitanerie di porto, si è tenuta, il primo settembre, la cerimonia di avvicendamento al Comando della Direzione Marittima del Lazio. Alla presenza del Comandante Generale, Ammiraglio Ispettore Capo Vincenzo Melone, l'Ammiraglio Giuseppe Tarzia ha ceduto l'incarico al Capitano di Vascello Vincenzo Leone, suggellando con il simbolico saluto della sciabola, il momento del passaggio di consegne.

Tra le numerose autorità intervenute, anche il primo cittadino Antonio Cozzolino, l'onorevole Marietta Tidei, il Questore di Roma Guido Marino e il Procuratore Capo della Repubblica di Civitavecchia Andrea Vardaro.

Il mandato dell'Ammiraglio Tarzia, destinato ad assumere il comando della Direzione Marittima della Toscana, è stato caratterizzato da 4 anni di intenso lavoro in cui, sotto la sua direzione, i 3 Compartimenti marittimi di Civitavecchia, Roma-Fiumicino e Gaeta e i 17 Uffici Marittimi dislocati sul territorio regionale, hanno garantito sui 330 km di litorale di giurisdizione tute le attività che caratterizzano l'impegno del Corpo in favore della collettività, come la salvaguardia della vita umana in mare, la sicurezza della navigazione, la tutela dell'ambiente marino costiero e la vigilanza sulla pesca. Il Capitano di Vascello Leone, assume il Comando dopo aver rivestito a Roma l'incarico di Capo del 1° Ufficio - Personale direttivo Ufficiali – del Primo Reparto del Comando Generale.

Nel corso della cerimonia, aperta alla cittadinanza, è stato eseguito l'inno della Guardia Costiera "Angeli del mare", presentato per la prima volta a Roma il 20 luglio scorso durante la celebrazione del 152° Anniversario del Corpo.


Eventi

Immagine segnaposto

Atene: il Comandante Generale incontra la Guardia Costiera greca

Immagine segnaposto

Bocche di Bonifacio: incontro tecnico al Comando Generale

Immagine segnaposto

Il Prefetto Bontempi in visita al Comando Generale

Immagine segnaposto

Delegazione del Ministero dell’Ambiente in visita al Comando Generale

Civitavecchia

Immagine segnaposto

Civitavecchia: pienamente operativa la Corporazione dei piloti dei porti di Roma

Immagine segnaposto

SeaSubSarex 2017: la Guardia Costiera di Civitavecchia effettua un’esercitazione antincendio a bordo di un traghetto in navigazione tra Ponza e Formia

Immagine segnaposto

Al Forte Michelangelo di Civitavecchia il convegno “SUB-coscienza della sicurezza”