Nella giornata di martedì 29 agosto, ha fatto visita al Comando Generale del Corpo una delegazione olandese composta dall'Ambasciatore a Roma, Mr. Joep Wijnands, dall'On. Marteen Groothuizen e dall'Addetto per la difesa e le Forze Armate, Colonnello Rudolf Schoonderwoerd.

L'attività si inserisce nell'ambito della cooperazione bilaterale tra le Guardie Costiere italiana e olandese, che ha visto, negli anni passati, un proficuo scambio di visite istituzionali e numerose reciproche partecipazioni a meeting tecnici, forum e conferenze.

La delegazione olandese è stata ricevuta questa mattina dal Comandante Generale, e da alcuni Capi Reparto e Capi Ufficio di staff del Comando Generale.

La visita si è aperta con un briefing durante il quale, oltre ad una presentazione generale del Corpo, sono stati discussi i principali compiti svolti dalla Guardia Costiera italiana, con particolare riferimento alla tutela ambientale, alla sicurezza della navigazione e all'attività di Ricerca e Soccorso in mare.

L'incontro è proseguito con la visita della Centrale Operativa, dove la delegazione olandese ha potuto apprezzare i principali sistemi di controllo e monitoraggio del traffico marittimo e le moderne tecnologie di cui si avvale il Corpo.

Gli olandesi hanno dimostrato, durante l'intera mattinata, un grande interesse per le attività svolte dalla Guardia Costiera italiana, in particolar modo per le operazioni di soccorso condotte nel Mediterraneo centrale. L'incontro si è concluso con il rituale scambio di crest e la firma del libro d'onore del Comando Generale da parte dell'Ambasciatore.


31/08/2017 Roma Eventi

Nella giornata di martedì 29 agosto, ha fatto visita al Comando Generale del Corpo una delegazione olandese composta dall'Ambasciatore a Roma, Mr. Joep Wijnands, dall'On. Marteen Groothuizen e dall'Addetto per la difesa e le Forze Armate, Colonnello Rudolf Schoonderwoerd.

L'attività si inserisce nell'ambito della cooperazione bilaterale tra le Guardie Costiere italiana e olandese, che ha visto, negli anni passati, un proficuo scambio di visite istituzionali e numerose reciproche partecipazioni a meeting tecnici, forum e conferenze.

La delegazione olandese è stata ricevuta questa mattina dal Comandante Generale, e da alcuni Capi Reparto e Capi Ufficio di staff del Comando Generale.

La visita si è aperta con un briefing durante il quale, oltre ad una presentazione generale del Corpo, sono stati discussi i principali compiti svolti dalla Guardia Costiera italiana, con particolare riferimento alla tutela ambientale, alla sicurezza della navigazione e all'attività di Ricerca e Soccorso in mare.

L'incontro è proseguito con la visita della Centrale Operativa, dove la delegazione olandese ha potuto apprezzare i principali sistemi di controllo e monitoraggio del traffico marittimo e le moderne tecnologie di cui si avvale il Corpo.

Gli olandesi hanno dimostrato, durante l'intera mattinata, un grande interesse per le attività svolte dalla Guardia Costiera italiana, in particolar modo per le operazioni di soccorso condotte nel Mediterraneo centrale. L'incontro si è concluso con il rituale scambio di crest e la firma del libro d'onore del Comando Generale da parte dell'Ambasciatore.


Eventi

Immagine segnaposto

La Guardia Costiera al Salone Nautico di Genova

Immagine segnaposto

Delegazione della Guardia Costiera si reca a Tunisi per il progetto di creazione di un Centro Operativo per la ricerca e il soccorso marittimo in Libia

Immagine segnaposto

Una delegazione della Marina Militare albanese visita il Comando Generale

Immagine segnaposto

Al Comando Generale, firmato un protocollo di formazione teorico-pratica del personale imbarcato sui rimorchiatori

Roma

Immagine segnaposto

Una delegazione della Marina Militare albanese visita il Comando Generale

Immagine segnaposto

Al Comando Generale, firmato un protocollo di formazione teorico-pratica del personale imbarcato sui rimorchiatori

Immagine segnaposto

Una delegazione del Regno Unito visita il Comando Generale

Immagine segnaposto

Il Progetto LMRCC incontra una delegazione dell'European Maritime Safety Agency (EMSA)