Si è tenuta questa mattina, presso la sede del Comando Generale della Guardia Costiera a Roma, la visita di una delegazione di studenti della LUISS Business School di Roma, ricevuta dal Comandante generale del Corpo delle Capitanerie di porto Ammiraglio Ispettore Capo Giovanni Pettorino.

All'incontro erano presenti anche il Capo del 3° Reparto Piani e Operazioni-Capitano di Vascello Sergio Liardo, il Capo Centrale Operativa-Capitano di Vascello Andrea Tassara e il Capo Ufficio Relazioni Esterne-Capitano di Fregata Cosimo Nicastro.

L'Ammiraglio Pettorino, rivolgendosi per un saluto di benvenuto agli studenti, ha introdotto l'incontro richiamando la "Giornata del mare e della cultura marinara" che ricorre oggi, 11 aprile, evidenziando quanto la Guardia Costiera - in maniera strategica - svolge per tutelare il mare e le attività legate agli usi civili e produttivi che si sviluppano nel contesto marittimo del Paese.

L'incontro è poi proseguito con la visita alla Centrale Operativa, dove sono stati illustrati i principali sistemi di controllo e monitoraggio del traffico marittimo e le moderne tecnologie di cui questa dispone, costituendo così per gli studenti, un'occasione per approfondire – nella pratica – la conoscenza delle complesse e articolate attività condotte dal Corpo nel contesto marittimo nazionale ed internazionale.

La giornata del mare, introdotta dalle recenti modifiche apportate al Codice della nautica da diporto, si è articolata in una serie di incontri presso gli istituti scolastici di ogni ordine e grado, promossi dal Ministero dell'istruzione, dell'università e della ricerca, che – anche in virtù di un protocollo già in essere con il Comando Generale – hanno visto il coinvolgimento delle Capitanerie di porto, presenti in modo capillare lungo gli 8.000 km di coste del territorio italiano.

L'attività di informazione rivolta alle giovani generazioni di studenti, infatti, si ricollega agli obiettivi ed ai compiti della Guardia Costiera, impegnata quotidianamente nella ricerca e soccorso in mare, nella tutela della sicurezza della navigazione, nella difesa dell'ambiente, nella tutela del patrimonio ittico e dell'habitat marino e costiero.


11/04/2018 Roma Attività Eventi

Si è tenuta questa mattina, presso la sede del Comando Generale della Guardia Costiera a Roma, la visita di una delegazione di studenti della LUISS Business School di Roma, ricevuta dal Comandante generale del Corpo delle Capitanerie di porto Ammiraglio Ispettore Capo Giovanni Pettorino.

All'incontro erano presenti anche il Capo del 3° Reparto Piani e Operazioni-Capitano di Vascello Sergio Liardo, il Capo Centrale Operativa-Capitano di Vascello Andrea Tassara e il Capo Ufficio Relazioni Esterne-Capitano di Fregata Cosimo Nicastro.

L'Ammiraglio Pettorino, rivolgendosi per un saluto di benvenuto agli studenti, ha introdotto l'incontro richiamando la "Giornata del mare e della cultura marinara" che ricorre oggi, 11 aprile, evidenziando quanto la Guardia Costiera - in maniera strategica - svolge per tutelare il mare e le attività legate agli usi civili e produttivi che si sviluppano nel contesto marittimo del Paese.

L'incontro è poi proseguito con la visita alla Centrale Operativa, dove sono stati illustrati i principali sistemi di controllo e monitoraggio del traffico marittimo e le moderne tecnologie di cui questa dispone, costituendo così per gli studenti, un'occasione per approfondire – nella pratica – la conoscenza delle complesse e articolate attività condotte dal Corpo nel contesto marittimo nazionale ed internazionale.

La giornata del mare, introdotta dalle recenti modifiche apportate al Codice della nautica da diporto, si è articolata in una serie di incontri presso gli istituti scolastici di ogni ordine e grado, promossi dal Ministero dell'istruzione, dell'università e della ricerca, che – anche in virtù di un protocollo già in essere con il Comando Generale – hanno visto il coinvolgimento delle Capitanerie di porto, presenti in modo capillare lungo gli 8.000 km di coste del territorio italiano.

L'attività di informazione rivolta alle giovani generazioni di studenti, infatti, si ricollega agli obiettivi ed ai compiti della Guardia Costiera, impegnata quotidianamente nella ricerca e soccorso in mare, nella tutela della sicurezza della navigazione, nella difesa dell'ambiente, nella tutela del patrimonio ittico e dell'habitat marino e costiero.


Eventi

Immagine segnaposto

Il ricordo dell’Ammiraglio Pollastrini in un quadro donato al Comando Generale

Immagine segnaposto

Sardegna: a Decimomannu potenziato il servizio di Ricerca e Soccorso

Immagine segnaposto

Il Comandante Generale della Guardia Costiera visita la penisola sorrentina

Immagine segnaposto

FEAMP 2014-2020, tavola rotonda a Napoli sui temi della pesca marittima

Roma

Immagine segnaposto

Il ricordo dell’Ammiraglio Pollastrini in un quadro donato al Comando Generale

Immagine segnaposto

La Guardia Costiera festeggia il 153° anniversario

Immagine segnaposto

Comunicato stampa 13 luglio 2018

Immagine segnaposto

Il Comandante Generale incontra il Presidente della 13^ Commissione Territorio e Ambiente