Lunedì 30 gennaio il Comando Generale del Corpo delle Capitanerie di porto – Guardia Costiera ha ricevuto la visita del Presidente della Corte Militare d'Appello, dott. Maurizio Block. Ad accoglierlo, il Comandante Generale del Corpo, Ammiraglio Ispettore Vincenzo Melone, il Vice Comandante Generale del Corpo, Ammiraglio Ispettore Ilarione Dell'Anna, i Capi Reparto e gli Uffici di staff del Comandante Generale.

Durante l'incontro sono state illustrate all'ospite le molteplici linee di attività condotte dal Corpo in favore della collettività, a tutela degli interessi civili e produttivi del mare e dei porti. Il Presidente, nell'occasione, ha espresso parole di apprezzamento per i numerosi compiti che il Corpo svolge quotidianamente a beneficio dell'utenza marittima.

La visita si è conclusa presso la Centrale Operativa del Corpo, Centro Nazionale per il coordinamento delle operazioni di ricerca e soccorso in mare, dove il Presidente Block ha potuto valutare le moderne tecnologie di cui il Corpo si avvale nell'espletamento dei propri compiti istituzionali.

31/01/2017 Roma Eventi

Lunedì 30 gennaio il Comando Generale del Corpo delle Capitanerie di porto – Guardia Costiera ha ricevuto la visita del Presidente della Corte Militare d'Appello, dott. Maurizio Block. Ad accoglierlo, il Comandante Generale del Corpo, Ammiraglio Ispettore Vincenzo Melone, il Vice Comandante Generale del Corpo, Ammiraglio Ispettore Ilarione Dell'Anna, i Capi Reparto e gli Uffici di staff del Comandante Generale.

Durante l'incontro sono state illustrate all'ospite le molteplici linee di attività condotte dal Corpo in favore della collettività, a tutela degli interessi civili e produttivi del mare e dei porti. Il Presidente, nell'occasione, ha espresso parole di apprezzamento per i numerosi compiti che il Corpo svolge quotidianamente a beneficio dell'utenza marittima.

La visita si è conclusa presso la Centrale Operativa del Corpo, Centro Nazionale per il coordinamento delle operazioni di ricerca e soccorso in mare, dove il Presidente Block ha potuto valutare le moderne tecnologie di cui il Corpo si avvale nell'espletamento dei propri compiti istituzionali.

Eventi

Immagine segnaposto

Remove Before Dive, un Convegno a Genova per parlare di sicurezza delle immersioni subacquee

Immagine segnaposto

Una delegazione del “Service national de surveillance côtière” tunisino visita il Comando Generale del Corpo

Immagine segnaposto

La Guardia Costiera di Ravenna a fianco dei velisti disabili

Immagine segnaposto

Una Rete Europea dei Centri di Formazione di Guardia Costiera

Roma

Immagine segnaposto

Comunicato Stampa 19 maggio 2017

Immagine segnaposto

Una delegazione del “Service national de surveillance côtière” tunisino visita il Comando Generale del Corpo

Immagine segnaposto

Una Rete Europea dei Centri di Formazione di Guardia Costiera

Immagine segnaposto

Una delegazione di Funzionari Libici e dell’Organizzazione Internazionale per le Migrazioni in visita al Comando Generale