Mercoledì 8 marzo, il Comando Generale del Corpo delle Capitanerie di porto – Guardia Costiera ha ricevuto la visita del Ministro danese per l'Immigrazione e l'integrazione, Inger Støjberg. Ad accogliere il Ministro, il Comandante Generale del Corpo, Ammiraglio Ispettore Vincenzo Melone e il Vice Comandante Generale, Ammiraglio Ispettore Giovanni de Tullio, unitamente ai Reparti e agli Uffici di staff del Comandante Generale.

Durante l'incontro, al quale ha preso parte anche l'Ambasciatore della Danimarca a Roma Erik Vilstrup Lorenzen, l'Ammiraglio Nicola Carlone, Capo del 3°Reparto Piani e Operazioni del Comando Generale, ha illustrato agli ospiti l'organizzazione e i principali compiti istituzionali del Corpo, con particolare riferimento all'attività di Ricerca e Soccorso in mare (S.A.R.) e al coordinamento delle operazioni di salvataggio in mare svolto dalla Centrale Operativa di Roma (IMRCC). Nell'occasione, il ministro danese ha espresso parole di apprezzamento per l'impegno della Guardia Costiera italiana nelle operazioni di ricerca e soccorso nel Mediterraneo:  "un compito enorme" ha commentato la Støjberg, di cui lei stessa si farà portavoce in Danimarca.

Dopo aver apposto la propria firma sul libro d'Onore del Comando Generale, la sig.ra Støjberg ha ricevuto in dono dall'Ammiraglio Melone il crest del Comando Generale.




08/03/2017 Roma Eventi

Mercoledì 8 marzo, il Comando Generale del Corpo delle Capitanerie di porto – Guardia Costiera ha ricevuto la visita del Ministro danese per l'Immigrazione e l'integrazione, Inger Støjberg. Ad accogliere il Ministro, il Comandante Generale del Corpo, Ammiraglio Ispettore Vincenzo Melone e il Vice Comandante Generale, Ammiraglio Ispettore Giovanni de Tullio, unitamente ai Reparti e agli Uffici di staff del Comandante Generale.

Durante l'incontro, al quale ha preso parte anche l'Ambasciatore della Danimarca a Roma Erik Vilstrup Lorenzen, l'Ammiraglio Nicola Carlone, Capo del 3°Reparto Piani e Operazioni del Comando Generale, ha illustrato agli ospiti l'organizzazione e i principali compiti istituzionali del Corpo, con particolare riferimento all'attività di Ricerca e Soccorso in mare (S.A.R.) e al coordinamento delle operazioni di salvataggio in mare svolto dalla Centrale Operativa di Roma (IMRCC). Nell'occasione, il ministro danese ha espresso parole di apprezzamento per l'impegno della Guardia Costiera italiana nelle operazioni di ricerca e soccorso nel Mediterraneo:  "un compito enorme" ha commentato la Støjberg, di cui lei stessa si farà portavoce in Danimarca.

Dopo aver apposto la propria firma sul libro d'Onore del Comando Generale, la sig.ra Støjberg ha ricevuto in dono dall'Ammiraglio Melone il crest del Comando Generale.




Eventi

Immagine segnaposto

A Washington D.C. la Guardia Costiera partecipa al Sea-Air-Space Exposition e alla Bilaterale di Vertice con la U.S. Coast Guard

Immagine segnaposto

Il Segretario Generale dell’Organizzazione Marittima Internazionale in visita al Comando Generale

Immagine segnaposto

“Pollex 2017”: la Guardia Costiera di Ravenna impegnata in un’esercitazione marittima complessa antinquinamento

Immagine segnaposto

Cambio di Comando per Nave Dattilo

Roma

Immagine segnaposto

Il Segretario Generale dell’Organizzazione Marittima Internazionale in visita al Comando Generale

Immagine segnaposto

Comunicato stampa 6 aprile 2017

Immagine segnaposto

La Governatrice del Friuli-Venezia Giulia in visita al Comando Generale

Immagine segnaposto

Inaugurato nuovo Laboratorio Analisi Ambientali della Guardia Costiera