​Sono in totale 1230 i migranti tratti in salvo nella giornata di oggi nel Canale di Sicilia, nel corso di 9 distinte operazioni di soccorso coordinate dalla Centrale Operativa della Guardia Costiera a Roma del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti.

Sono intervenute nei soccorsi Nave Dattilo della Guardia Costiera che ha tratto in salvo 652 persone a bordo di 5 gommoni ed 1 barchino, Nave Borsini della Marina Militare che ha soccorso 1 gommone con a bordo 123 persone, la nave Dignity1 della Ong Medici Senza Frontiere che ha salvato 133 persone su 1 gommone e ha recuperato un corpo senza vita. Infine l'unità spagnola Rio Segura, inserita nel dispositivo Frontex, che ha soccorso 1 barcone con 322 persone a bordo.

Successivamente i migranti recuperati da Nave Borsini sono stati trasbordati a bordo della nave Dignity1.

12/06/2016 Roma

​Sono in totale 1230 i migranti tratti in salvo nella giornata di oggi nel Canale di Sicilia, nel corso di 9 distinte operazioni di soccorso coordinate dalla Centrale Operativa della Guardia Costiera a Roma del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti.

Sono intervenute nei soccorsi Nave Dattilo della Guardia Costiera che ha tratto in salvo 652 persone a bordo di 5 gommoni ed 1 barchino, Nave Borsini della Marina Militare che ha soccorso 1 gommone con a bordo 123 persone, la nave Dignity1 della Ong Medici Senza Frontiere che ha salvato 133 persone su 1 gommone e ha recuperato un corpo senza vita. Infine l'unità spagnola Rio Segura, inserita nel dispositivo Frontex, che ha soccorso 1 barcone con 322 persone a bordo.

Successivamente i migranti recuperati da Nave Borsini sono stati trasbordati a bordo della nave Dignity1.

Roma

Immagine segnaposto

Il Presidente della IV Commissione Difesa della Camera dei Deputati in visita al Comando Generale

Immagine segnaposto

La Spezia. Eccezionale salvataggio a largo delle coste liguri: arriva l’encomio per l’equipaggio di un elicottero della guardia costiera

Immagine segnaposto

Campagna “Traghetto sicuro”: al Comando Generale un incontro con i rappresentanti delle società di gestione

Immagine segnaposto

Il Ministro dell’Interno Finlandese Kai Mykkanen in visita al Comando Generale delle Capitanerie di porto