Torna alla pagina dei "Progetti finanziati dalla Commissione Europea Internal Security Fund"


IL TEAM DEL PROGETTO LMRCC INCONTRA IL COMANDANTE DI EUNAVFOR MED OPERAZIONE SOPHIA

Roma, 23 Ottobre –  Nell'ambito del "Libyan Maritime Rescue Coordination Centre Project", il 23 ottobre 2017 presso il Quartier Generale di EUNAVFOR MED Operazione Sophia si è tenuto un incontro tra una rappresentanza della predetta Operazione Navale dell'Unione Europea ed una delegazione del Team di Progetto LMRCC, guidata dall'Ammiraglio Nicola Carlone.

Il Progetto LMRCC, richiesto dalle Istituzioni Europee (e finanziato dalla Commissione Europea - DG Home attraverso lo stanziamento di fondi emergenziali), con l'obiettivo di realizzare uno studio di fattibilità per assistere e supportare le Autorità Libiche nell'istituzione di un Centro Nazionale di Soccorso Marittimo in Libya e nell'individuazione e dichiarazione della propria area di responsabilità di Ricerca e Soccorso in mare vede,  infatti, quali possibili interlocutori anche l'operazione EUNAVFOR MED.

Il Comandante dell'Operazione Ammiraglio di Divisione Enrico Credendino, accompagnato dal suo Staff (Capitano di Vascello Ettore Socci e Tenente di Vascello Luca Giotta) ha quindi presieduto il meeting con il Project Leader del Progetto LMRCC, Contrammiraglio Nicola Carlone ed il suo staff (Capitano di Fregata Giulio Piroddi, Tenente di Vascello Alessio Agostini e Tenente di Vascello Francesco Sangermano).

Dopo i saluti inziali, durante i quali l'Ammiraglio Carlone ha ringraziato il personale di EUNAVFOR MED per il supporto nelle operazioni di Search and Rescue nel Mediterraneo Centrale, sono state illustrate a favore dello Staff dell'Operazione Sophia le linee di attività e le finalità del Progetto, nel tentativo di individuare i diversi punti di comune interesse che potrebbero portare, nel prossimo futuro, a momenti di cooperazione nell'ambito delle rispettive iniziative, tra le quali la possibile erogazione di training a favore del personale della Guardia Costiera libica.  Da ultimo, è stato fornito un aggiornamento sulle ultime attività effettuate dal Team di Progetto, che hanno riscosso parole di vivo apprezzamento da parte dell'Operation Commander.

THE LMRCC PROJECT TEAM MET EUNAVFORMED SOPHIA'S OPERATION COMMANDER AND HIS STAFF

Rome, 23 October - At the Operational Headquarters of Eunavfor Med – Operation Sophia (ENFM) an international meeting with the Project Team of "Libyan Maritime Rescue Coordination Centre Project" took place. The whole activity has been requested by the European Institutions, promoted by the Italian Coast Guard and funded by the European Commission through the allocation of internal emergency founds with the aim to conduct a feasibility study in order to assist and support the Libyan Authorities in establishing a Maritime Rescue Coordination Centre in Tripoli and in identifying and declaring their Search and Rescue Region and has, as possible contributors, also Sophia.

The  Operation Commander, Rear Admiral Enrico Credendino (and his Staff Capitain Ettore Socci, in his capacity as Military Assistant and Lieutenant Luca Giotta), has chaired the meeting with the Project Leader, Rear Admiral Nicola Carlone and his staff (Commander Giulio Piroddi, Lieutenant Alessio Agostini and Lieutenant Francesco Sangermano).

During this meeting the Project Leader thanked Operation Sophia for the support provided in Search and Rescue operations in the Central Mediterranean Sea. Afterwards, the Project, its aims and activities have been outlined, with a view to identifying areas of common interest, which could lead in future cooperation in the framework of possible training for the Libyan Coast Guard.

Finally, the Project Leader highlighted the activities already carried out and the results achieved so far and the Operation Commander expressed his own words of appreciation.


23/10/2017 Roma

Torna alla pagina dei "Progetti finanziati dalla Commissione Europea Internal Security Fund"


IL TEAM DEL PROGETTO LMRCC INCONTRA IL COMANDANTE DI EUNAVFOR MED OPERAZIONE SOPHIA

Roma, 23 Ottobre –  Nell'ambito del "Libyan Maritime Rescue Coordination Centre Project", il 23 ottobre 2017 presso il Quartier Generale di EUNAVFOR MED Operazione Sophia si è tenuto un incontro tra una rappresentanza della predetta Operazione Navale dell'Unione Europea ed una delegazione del Team di Progetto LMRCC, guidata dall'Ammiraglio Nicola Carlone.

Il Progetto LMRCC, richiesto dalle Istituzioni Europee (e finanziato dalla Commissione Europea - DG Home attraverso lo stanziamento di fondi emergenziali), con l'obiettivo di realizzare uno studio di fattibilità per assistere e supportare le Autorità Libiche nell'istituzione di un Centro Nazionale di Soccorso Marittimo in Libya e nell'individuazione e dichiarazione della propria area di responsabilità di Ricerca e Soccorso in mare vede,  infatti, quali possibili interlocutori anche l'operazione EUNAVFOR MED.

Il Comandante dell'Operazione Ammiraglio di Divisione Enrico Credendino, accompagnato dal suo Staff (Capitano di Vascello Ettore Socci e Tenente di Vascello Luca Giotta) ha quindi presieduto il meeting con il Project Leader del Progetto LMRCC, Contrammiraglio Nicola Carlone ed il suo staff (Capitano di Fregata Giulio Piroddi, Tenente di Vascello Alessio Agostini e Tenente di Vascello Francesco Sangermano).

Dopo i saluti inziali, durante i quali l'Ammiraglio Carlone ha ringraziato il personale di EUNAVFOR MED per il supporto nelle operazioni di Search and Rescue nel Mediterraneo Centrale, sono state illustrate a favore dello Staff dell'Operazione Sophia le linee di attività e le finalità del Progetto, nel tentativo di individuare i diversi punti di comune interesse che potrebbero portare, nel prossimo futuro, a momenti di cooperazione nell'ambito delle rispettive iniziative, tra le quali la possibile erogazione di training a favore del personale della Guardia Costiera libica.  Da ultimo, è stato fornito un aggiornamento sulle ultime attività effettuate dal Team di Progetto, che hanno riscosso parole di vivo apprezzamento da parte dell'Operation Commander.

THE LMRCC PROJECT TEAM MET EUNAVFORMED SOPHIA'S OPERATION COMMANDER AND HIS STAFF

Rome, 23 October - At the Operational Headquarters of Eunavfor Med – Operation Sophia (ENFM) an international meeting with the Project Team of "Libyan Maritime Rescue Coordination Centre Project" took place. The whole activity has been requested by the European Institutions, promoted by the Italian Coast Guard and funded by the European Commission through the allocation of internal emergency founds with the aim to conduct a feasibility study in order to assist and support the Libyan Authorities in establishing a Maritime Rescue Coordination Centre in Tripoli and in identifying and declaring their Search and Rescue Region and has, as possible contributors, also Sophia.

The  Operation Commander, Rear Admiral Enrico Credendino (and his Staff Capitain Ettore Socci, in his capacity as Military Assistant and Lieutenant Luca Giotta), has chaired the meeting with the Project Leader, Rear Admiral Nicola Carlone and his staff (Commander Giulio Piroddi, Lieutenant Alessio Agostini and Lieutenant Francesco Sangermano).

During this meeting the Project Leader thanked Operation Sophia for the support provided in Search and Rescue operations in the Central Mediterranean Sea. Afterwards, the Project, its aims and activities have been outlined, with a view to identifying areas of common interest, which could lead in future cooperation in the framework of possible training for the Libyan Coast Guard.

Finally, the Project Leader highlighted the activities already carried out and the results achieved so far and the Operation Commander expressed his own words of appreciation.


Roma

Immagine segnaposto

L’Italia ai primi posti per sicurezza della navigazione e qualità della flotta mercantile

Immagine segnaposto

Bocche di Bonifacio: incontro tecnico al Comando Generale

Immagine segnaposto

Comunicato stampa 10 novembre 2017

Immagine segnaposto

Il Prefetto Bontempi in visita al Comando Generale