Sono 580 i migranti tratti in salvo nella giornata di oggi nel Mediterraneo Centrale in 5 diverse operazioni di soccorso coordinate dalla Centrale Operativa della Guardia Costiera a Roma, del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti. Durante le operazioni di soccorso, tutte avvenute in presenza di difficili condizioni meteomarine, è stato recuperato anche un corpo privo di vita.

I migranti, che si trovavano a bordo di 4 gommoni, di cui uno semiaffondato, ed una imbarcazione in legno, sono stati soccorsi dalle unità della Guardia Costiera CP326 e CP801, dalla Nave TOPAZ RESPONDER della ONG MOAS e dalla Nave Enterprise inserita nel dispositivo EUNAVFORMED

16/11/2016 Roma

Sono 580 i migranti tratti in salvo nella giornata di oggi nel Mediterraneo Centrale in 5 diverse operazioni di soccorso coordinate dalla Centrale Operativa della Guardia Costiera a Roma, del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti. Durante le operazioni di soccorso, tutte avvenute in presenza di difficili condizioni meteomarine, è stato recuperato anche un corpo privo di vita.

I migranti, che si trovavano a bordo di 4 gommoni, di cui uno semiaffondato, ed una imbarcazione in legno, sono stati soccorsi dalle unità della Guardia Costiera CP326 e CP801, dalla Nave TOPAZ RESPONDER della ONG MOAS e dalla Nave Enterprise inserita nel dispositivo EUNAVFORMED

Roma

Immagine segnaposto

Il Sottocapo di Stato Maggiore della Difesa in visita al Comando Generale

Immagine segnaposto

Il Presidente della IV Commissione Difesa della Camera dei Deputati in visita al Comando Generale

Immagine segnaposto

La Spezia. Eccezionale salvataggio a largo delle coste liguri: arriva l’encomio per l’equipaggio di un elicottero della guardia costiera

Immagine segnaposto

Campagna “Traghetto sicuro”: al Comando Generale un incontro con i rappresentanti delle società di gestione