​​​Il COSPAS-SARSAT è un Sistema Satellitare Internazionale progettato per assistere le operazioni di ricerca e soccorso, ideato da CANADA, FRANCIA, USA e RUSSIA. Al Sistema si sono associati numerosi altri Paesi del Mondo. Il Sistema si prefigge di fornire rapidamente dati di localizzazione di mezzi in pericolo alle squadre impegnate nelle operazioni SAR (Ricerca e Soccorso). Un rapido intervento delle squadre SAR aumenta la percentuale di sopravvivenza delle persone coinvolte, inoltre, la localizzazione di un incidente riduce sia i costi delle operazioni sia i rischi a cui sono esposte le squadre impiegate per le operazioni di ricerca e soccorso. Per conseguire queste finalità, il sistema utilizza tre componenti: i Trasmettitori di Emergenza, i Satelliti e le Stazioni Riceventi Terrestri. I trasmettitori, denominati Beacon, operano su due frequenze: 406 MHz (digitale) e 121.5 MHz (analogica, utilizzata per la ricerca radiogoniometrica). I Beacon, in base all'utilizzo, sono suddivisi in EPIRB, ELT o PLB e trasmettono il segnale sulla frequenza digitale a 406 MHz. Il segnale è ricevuto dai satelliti LEO e GEO, rispettivamente satelliti ad orbita polare bassa e satelliti geostazionari, equipaggiati con apparecchiature che provvedono a rilanciare la trasmissione alle stazioni terrestri denominate LUT (Terminali di Uso Locale). Le LUT elaborano il segnale ricavandone i dati di localizzazione (Coordinate Geografiche) che trasmettono agli MCC (Centro di Controllo Missioni) associati. Il Centro di Controllo Missioni ritrasmette la localizzazione ad altri MCC o agli SPOC (Punti di Contatto per la Ricerca ed il Soccorso) della propria area di servizio o agli RCC (Centro Coordinamento di Soccorso) per le successive azioni di soccorso.

 

La Stazione Satellitare Italiana Cospas-Sarsat è ubicata a Bari (Latitudine 41° 08'.4 Nord e Longitudine 016° 50'.4 Est) ed è entrata in funzione dal 1 Giugno 1996 con DPCM 9 Maggio 1996. Opera 24 ore al giorno per 365 giorni l'anno ed,​ equipaggiata con due antenne dedicate, una per il sistema LEOSAR ed una per il sistema GEOSAR, la Stazione Satellitare è in grado di ricevere e di localizzare i trasmettitori di pericolo (EPIRB-ELT-PLB) che trasmettono sulla frequenza digitale a 406 MHz.​