Il Centro di Formazione specialistica VTMIS ed attività operative del Comando Generale del Corpo delle Capitanerie di porto di Messina, inaugurato nel novembre 2011, nasce dall'esigenza di formare personale altamente qualificato da impiegare nei sistemi di controllo e gestione del traffico navale, con particolare riferimento ai sistemi VTS (Vessel Traffic Services – servizi di assistenza al traffico marittimo).

I VTS forniscono, attraverso un interscambio di comunicazioni via radio tra navi e centri di controllo, un indispensabile supporto ai comandi di bordo contribuendo a garantire una più sicura ed efficiente condotta della navigazione a salvaguardia della vita umana in mare e tutela dell'ambiente marino e costiero.

Il VTMIS (Vessel Traffic Management Information System) è un sistema di raccolta ed elaborazione dei dati rilevati dai sistemi VTS periferici nonché di quelli provenienti dagli altri sistemi di monitoraggio del traffico marittimo gestiti dal Corpo in un unico sistema integrato, i cui dati possono essere condivisi con altre organizzazioni ed enti della Pubblica Amministrazione, altri Stati dell'Unione Europea ed in ambito internazionale.

Le linee guida stabilite in ambito IMO e IALA prescrivono che il personale che opera nei centri VTS (supervisori e operatori) sia opportunamente addestrato e certificato.

Il decreto legislativo 16 febbraio 2011 n. 18, ha recepito ed ampliato questo principio, prevedendo che il personale impiegato nel sistema VTMIS sia qualificato presso il Centro di formazione VTMIS dell'amministrazione.

Il Centro di Formazione di Messina risponde a tali esigenze garantendo il training e la formazione delle diverse figure professionali definite per la gestione tecnico - operativa dei sistemi VTS e del VTMIS.

I criteri di formazione sono aderenti agli standard internazionali e garantiscono l'alta qualificazione del personale impiegato nel sistema.

Tra gli obiettivi del Centro, inoltre, vi è anche la formazione del personale da impiegare in altri sistemi e per altre attività di interesse istituzionale del Corpo (ricerca e soccorso – SAR; operatori rdio – GMDSS; etc.)

La scuola è stata realizzata in località Punta San Raineri nella zona Falcata del porto di Messina, all'interno del comprensorio della locale Base Navale della Marina Militare.

Il centro dispone di 4 aule multimediali, 1 aula conferenze con una capienza di più di 80 persone, 2 laboratori/officina per esercitazione dei tecnici manutentori, 1 aula per il sistema simulatore/addestratore, con una capacità di erogazione formativa complessiva per ogni sessione fino a 80 frequentatori.

La logistica e gli strumenti di ausilio didattico sono stati progettati per garantire un efficiente svolgimento delle lezioni, ed a supporto dei programmi di formazione teorici e pratici.

A tal fine il centro di formazione si compone di:

  • Sistema simulatore addestratore

L'architettura dei simulatori risponde all'esigenza di garantire un'elevata capacità di riadattamento o integrazione delle componenti esistenti con l'obiettivo di creare un sistema di simulazione quanto più vicino possibile al vero e consentire l'adeguamento alle eventuali modifiche normative IMO/IALA

Il Sistema Simulatore Addestratore include una postazione Generatore ed Animatore di Scenario che permette la creazione ed animazione degli scenari utilizzati durante gli esercizi di addestramento.

Il Sistema, nel suo complesso, è in grado di animare uno scenario simulato creato secondo il volere dell'istruttore e calibrato per le diverse esigenze addestrative. Questo consente agli operatori di addestrarsi in un ambiente che riproduce le condizioni operative di un sistema reale.

Attraverso il Database degli scenari, è possibile memorizzare degli esercizi a diversi livelli di difficoltà in modo tale da garantire un'istruzione graduale degli allievi.

Il sistema consente all'istruttore di creare, controllare e guidare l'esecuzione dell'esercizio con la possibilità di registrazione dell'effettivo svolgimento delle operazioni effettuate dagli allievi in modo tale da consentirne il successivo controllo e valutazione.

  • Sistema radar e di comunicazioni

Il Centro di Formazione è dotato di un proprio sistema di scoperta radar e di tutti gli altri apparati tipici di un moderno centro di controllo VTS (sistemi di comunicazione radio, radiogoniometro, telecamera a circuito chiuso, sistemi informativi di elaborazione e presentazione dei dati, ecc.), allo scopo di addestrare il personale ad operare in un ambiente reale;

  • Connessione con sistemi VTS operativi

Il sistema simulatore addestratore è collegato attraverso apposito link digitale e attraverso la rete geografica dell'Amministrazione (SPC) ai sensori ed agli elaboratori del centro di controllo VTS dello Stretto di Messina dai quali riceve dati reali utilizzabili per fini didattici e replicando uno scenario operativo reale.

Il servizio di formazione è finalizzato ad addestrare il personale che a vario titolo e con diverse mansioni, opererà nell'ambito dei sistemi VTS e degli altri sistemi di monitoraggio del traffico marittimo.In particolare presso il Centro di formazione saranno addestrati e qualificati:

Supervisori ed operatori VTS

Figure operative nei Centri VTS incaricati dell'interscambio procedurale con le navi all'interno delle Aree VTS, ai fini dell'erogazione dei servizi di assistenza al traffico marittimo (Informazioni, Assistenza alla navigazione, Organizzazione del Traffico). Nel Centro di formazione essi devono acquisire le conoscenze necessarie a consentire loro di essere in grado di utilizzare tutti gli strumenti dedicati all'operatività del sistema, le procedure e le modalità d'interazione con le navi, la padronanza della lingua inglese specialistica, secondo le linee guida indicate dalla IALA.

Capi sezione/Responsabili dei Centri VTS

Ufficiali del Corpo cui compete la responsabilità della direzione e del coordinamento delle attività dei Centri VTS istituiti. Essi devono acquisire la conoscenza dei principi e dell'utilizzazione del VTS di propria competenza, i livelli di servizio che deve garantire, la struttura generale e la sua organizzazione. Questa capacità e conoscenza deve essere integrata con la conoscenza delle procedure operative degli altri sistemi e delle altre attività operative del Corpo delle Capitanerie di porto – Guardia Costiera.

Personale tecnico

A questa tipologia appartiene il personale dedicato alle attività di controllo e manutenzione degli impianti, degli apparati radio elettronici e dei sistemi informatici.

Il Centro, peraltro, si presta anche alla formazione degli operatori esterni all'Amministrazione (agenti marittimi, terminalisti, etc.) che scambiano con l'Autorità Marittima informazioni fondamentali per l'espletamento delle pratiche portuali.

I Programmi formativi sono stati predisposti in conformità alle raccomandazioni IALA e prevedono percorsi specifici per ciascuna delle figure professionali descritte.

Il Centro è dotato di un sistema di gestione della qualità.

I corsi sono strutturati in moduli didattico/formativi per garantire l'acquisizione di tutte le nozioni teoriche e pratiche necessarie affinché il personale, a fine corso, sia subito in grado, attraverso il periodo di addestramento sul campo (on-the job-training) di eseguire le sue mansioni con sicurezza e padronanza degli strumenti e delle procedure. A tal fine è previsto che ogni argomento teorico sia seguito dalle applicazioni pratiche necessarie per approfondire e fissare le nozioni acquisite. Sono schedulati test di ingresso per valutare la preparazione dei discenti prima dell'erogazione dei corsi ed anche al termine del percorso formativo per verificare il livello di apprendimento. Il personale docente - in parte esterno, in parte appartenente al Corpo delle Capitanerie di Porto - è altamente qualificato e con esperienza nel settore della formazione. Al termine del percorso formativo è rilasciato un certificato di riconoscimento della qualifica acquisita.

Nel luglio dello scorso anno l'Autorità Nazionale VTS ha concluso la procedura di accreditamento IALA del Centro di Formazione VTMIS e di approvazione dei corsi, con il riconoscimento internazionale dei certificati rilasciati dal Centro.

Dal 2011, data del primo corso di formazione, il Centro VTMIS ha formato complessivamente:

20    Ufficiali CP;

161  Sottufficiali NP;

107  Volontari di truppa;

26    militari Stati Esteri.