​Una vasta operazione interforze per il controllo del territorio ha visto assieme personale della Polizia di Stato, della Capitaneria di Porto, della Polizia Municipale e del Comune. Obiettivo dell' operazione "La sicurezza integrata e partecipata" e la visibilità dei centri urbani e dei quartieri popolari. Gli interventi sono stati a completamento della tradizione attività di controllo del territorio e di prevenzione e repressione della criminalità svolta dalla Polizia di Stato diretti al miglioramento della vivibilità urbana. Sotto controllo, in particolare, le principali vie del centro dove sono stati effettuati alcuni servizi di prevenzione e vigilanza e incrementati i posti di controllo volti a frenare i reati contro il patrimonio e la persona e le violazioni delle norme del Codice della Strada. In tali servizi sono state controllate circa 100 persone, tra cui 20 pregiudicati o soggetti sottoposti agli obblighi dell' Autorità Giudiziaria, e 50 veicoli con l' elevazione di dieci contravvenzioni per un importo complessivo di circa 2 mila euro. Controllate anche varie attività commerciali e pescherie della zona che hanno permesso di accertare violazioni amministrative per occupazione abusiva di suolo pubblico e per inosservanza della normativa sulla conservazione e il trasporto di prodotti ittici. Nel quadro di una riqualificazione urbana e del contrasto al degrado cittadino, ma a tutela e salvaguardia dell' ambiente. La Polizia Municipale ha individuato due discariche abusive disseminate nell' immediata periferia urbana. La squadra di tutela ambientale della Polizia Municipale ha già avviato l' attività di indagine volta ad identificare gli autori delle discariche e individuare i proprietari dei terreni " perché provvedano ", per quanto di loro competenza, alla bonifica dei terreni dove erano state create le due discariche abusive.

MARSALA - 22/03/2015

REDAZIONE: LA SICILIA