78f6f7b7-c6c2-4815-9d04-f510853f418f.jpgRicorre oggi, 11 aprile, la "Giornata del mare e della cultura marinara", finalizzata a sviluppare la cultura del mare inteso come risorsa di grande valore culturale, scientifico, ricreativo ed economico.

La giornata nazionale è stata introdotta dalle recenti modifiche apportate al Codice della nautica da diporto, riconosciuta così dalla Repubblica ed articolata sulla base di una serie di incontri presso gli istituti scolastici di ogni ordine e grado, promossi dal Ministero dell'istruzione, dell'università e della ricerca, che – anche in virtù di un protocollo già in essere con il Comando Generale – si è avvalso del supporto delle Capitanerie di porto, presenti in modo capillare lungo gli 8.000 km di coste del territorio italiano.

L'attività di informazione rivolta alle giovani generazioni di studenti, infatti, si ricongiunge agli obiettivi ed ai compiti della Guardia Costiera, impegnata quotidianamente nella ricerca e soccorso in mare, nella tutela della sicurezza della navigazione, nella difesa dell'ambiente, nella tutela del patrimonio ittico e dell'habitat marino e costiero, nonché in tutto ciò che riguarda gli usi civili e produttivi del mare.

Tutto orbita intorno al mare dunque, soprattutto su un'isola dove lo sviluppo sociale, economico e culturale dipendono dalla sua salute e dall'attività di informazione e sensibilizzazione ambientale e sulla protezione dell'ambiente marino e costiero rivolta proprio in favore degli studenti degli istituti scolastici di ogni ordine e grado.

Ad Ischia la "Giornata del Mare e della Cultura Marinara" si è svolta nello storico borgo di Sant'Angelo in Serrara Fontana.

Agli studenti partecipanti e a tutti gli interessati sono stati illustrati i principali compiti della Guardia Costiera nonchè il ruolo fondamentale della pesca nell'ambito dell'economia isolana, anche attraverso un incontro con il ceto peschereccio locale. Nel corso della giornata si è parlato anche di sicurezza in mare ed educazione ambientale, di cultura e di arte marinaresca.

All'evento hanno partecipato i giovanissimi studenti degli Istituti scolastici di Panza e Serrara Fontana, il Tenente di Vascello Alessio De Angelis, Comandante dell'Ufficio Circondariale Marittimo di Ischia, il Maresciallo Stefano Musella, Titolare dell'Ufficio Delegazione di Spiaggia di Sant'Angelo d'Ischia, il Sig. Sindaco di Serrara Fontana, Dott. Rosario Caruso, la professoressa Giovanna Cuomo, Dirigente scolastico del Circolo Didattico di Forio e Serrara Fontana.

L'evento, alla sua prima edizione assoluta, è stato organizzato anche in piena sinergia con le Associazioni Amici di Sant'Angelo e Nemo-Ischia, con i pescatori del Borgo, la Cooperativa Battellieri San Michele e Balga.

La giornata è proseguita nel pomeriggio presso l'Istituto Professionale "Telese" di Ischia, dove, nell'ambito del progetto "Ischia Sport e Natura" rivolto ai giovani studenti ed organizzato da diverse associazioni sportive ed ambientaliste dell'Isola, la Guardia Costiera rappresentata dal Comandante TV (CP) Alessio DE ANGELIS, ha sottolineato l'importanza del mare e delle attività ludiche che vi si effettuano quale volano per l'economia locale ed elemento di sviluppo di un turismo sportivo legato anche indissolubilmente alla bellezza delle coste e dei tratti di mare dell'Isola Verde.

La scelta della ricorrenza, l'11 aprile, non è infatti casuale. Essa ricorda il naufragio della super-petroliera Haven, avvenuto nel 1991 nel tratto di mare dinanzi a Voltri.

Allora, le conseguenze del disastro furono drammatiche, sia in termini di vite umane (morirono il comandante e quattro membri dell'equipaggio), sia per il danno ambientale che ne derivò dal sinistro (bruciarono infatti in mare circa 90 mila tonnellate di petrolio greggio e circa 1000 tonnellate di combustibile).

nodi.JPG locandina prima giornata del mare.JPG

11/04/2018 Ischia

78f6f7b7-c6c2-4815-9d04-f510853f418f.jpgRicorre oggi, 11 aprile, la "Giornata del mare e della cultura marinara", finalizzata a sviluppare la cultura del mare inteso come risorsa di grande valore culturale, scientifico, ricreativo ed economico.

La giornata nazionale è stata introdotta dalle recenti modifiche apportate al Codice della nautica da diporto, riconosciuta così dalla Repubblica ed articolata sulla base di una serie di incontri presso gli istituti scolastici di ogni ordine e grado, promossi dal Ministero dell'istruzione, dell'università e della ricerca, che – anche in virtù di un protocollo già in essere con il Comando Generale – si è avvalso del supporto delle Capitanerie di porto, presenti in modo capillare lungo gli 8.000 km di coste del territorio italiano.

L'attività di informazione rivolta alle giovani generazioni di studenti, infatti, si ricongiunge agli obiettivi ed ai compiti della Guardia Costiera, impegnata quotidianamente nella ricerca e soccorso in mare, nella tutela della sicurezza della navigazione, nella difesa dell'ambiente, nella tutela del patrimonio ittico e dell'habitat marino e costiero, nonché in tutto ciò che riguarda gli usi civili e produttivi del mare.

Tutto orbita intorno al mare dunque, soprattutto su un'isola dove lo sviluppo sociale, economico e culturale dipendono dalla sua salute e dall'attività di informazione e sensibilizzazione ambientale e sulla protezione dell'ambiente marino e costiero rivolta proprio in favore degli studenti degli istituti scolastici di ogni ordine e grado.

Ad Ischia la "Giornata del Mare e della Cultura Marinara" si è svolta nello storico borgo di Sant'Angelo in Serrara Fontana.

Agli studenti partecipanti e a tutti gli interessati sono stati illustrati i principali compiti della Guardia Costiera nonchè il ruolo fondamentale della pesca nell'ambito dell'economia isolana, anche attraverso un incontro con il ceto peschereccio locale. Nel corso della giornata si è parlato anche di sicurezza in mare ed educazione ambientale, di cultura e di arte marinaresca.

All'evento hanno partecipato i giovanissimi studenti degli Istituti scolastici di Panza e Serrara Fontana, il Tenente di Vascello Alessio De Angelis, Comandante dell'Ufficio Circondariale Marittimo di Ischia, il Maresciallo Stefano Musella, Titolare dell'Ufficio Delegazione di Spiaggia di Sant'Angelo d'Ischia, il Sig. Sindaco di Serrara Fontana, Dott. Rosario Caruso, la professoressa Giovanna Cuomo, Dirigente scolastico del Circolo Didattico di Forio e Serrara Fontana.

L'evento, alla sua prima edizione assoluta, è stato organizzato anche in piena sinergia con le Associazioni Amici di Sant'Angelo e Nemo-Ischia, con i pescatori del Borgo, la Cooperativa Battellieri San Michele e Balga.

La giornata è proseguita nel pomeriggio presso l'Istituto Professionale "Telese" di Ischia, dove, nell'ambito del progetto "Ischia Sport e Natura" rivolto ai giovani studenti ed organizzato da diverse associazioni sportive ed ambientaliste dell'Isola, la Guardia Costiera rappresentata dal Comandante TV (CP) Alessio DE ANGELIS, ha sottolineato l'importanza del mare e delle attività ludiche che vi si effettuano quale volano per l'economia locale ed elemento di sviluppo di un turismo sportivo legato anche indissolubilmente alla bellezza delle coste e dei tratti di mare dell'Isola Verde.

La scelta della ricorrenza, l'11 aprile, non è infatti casuale. Essa ricorda il naufragio della super-petroliera Haven, avvenuto nel 1991 nel tratto di mare dinanzi a Voltri.

Allora, le conseguenze del disastro furono drammatiche, sia in termini di vite umane (morirono il comandante e quattro membri dell'equipaggio), sia per il danno ambientale che ne derivò dal sinistro (bruciarono infatti in mare circa 90 mila tonnellate di petrolio greggio e circa 1000 tonnellate di combustibile).

nodi.JPG locandina prima giornata del mare.JPG

Ischia

Immagine segnaposto

INCENDIO SU UN’IMBARCAZIONE DA DIPORTO IN NAVIGAZIONE TRA ISCHIA E VENTOTENE, SALVI GLI OCCUPANTI

Immagine segnaposto

ALLA DERIVA SUL MATERASSINO, TRATTI IN SALVO 3 BAMBINI DALLA GUARDIA COSTIERA

Immagine segnaposto

Il Comandante Generale interviene nella tappa ischitana di “Mediterraneo da remare”

Immagine segnaposto

Il Comandante Generale visita i Comandi territoriali della Guardia Costiera di Ischia