Elenco dei procedimenti divisi per tipologia ( art. 35 - D. lgs 33/2013)​

Tipologie di procedimento


 

Procedimenti relativi agli affidamenti pubblici di forniture, servizi e lavori - V Reparto - Comando Generale del Corpo delle Capitanerie di porto ​- Guardia Costiera


"I procedimenti relativi agli affidamenti pubblici di forniture, servizi e lavori, sono espletati dal Comando Generale del Corpo delle Capitanerie di porto - Guardia Costiera nel rispetto del vigente quadro normativo di settore costituito da:

  • R.D. 18 novembre 1923, n. 2440 - "Nuove disposizioni sull'amministrazione del patrimonio e sulla contabilità generale dello Stato";

  • R.D. 23 maggio 1924, n. 827 - "Regolamento per l'amministrazione del patrimonio per la contabilità generale dello Stato";

  • Decreto Legislativo 18 aprile 2016, n. 50 Attuazione delle direttive 2014/23/UE, 2014/24/UE e 2014/25/UE sull'aggiudicazione dei contratti di concessione, sugli appalti pubblici e sulle procedure d'appalto degli enti erogatori nei settori dell'acqua, dell'energia, dei trasporti e dei servizi postali, nonche' per il riordino della disciplina vigente in materia di contratti pubblici relativi a lavori, servizi e forniture. (

  • D.P.R. 5 ottobre 2010, n. 207 - Regolamento di esecuzione ed attuazione del decreto legislativo 12 aprile 2006, n. 163, recante "Codice dei contratti pubblici relativi a lavori, servizi e forniture in attuazione delle direttive 2004/17/CE e 2004/18/CE" (per la parte ancora in vigore)

  • D.P.R. 15 novembre 2012, n. 236 - Regolamento recante disciplina delle attività del Ministero della difesa in materia di lavori, servizi e forniture, a norma dell'articolo 196 del decreto legislativo 12 aprile 2006, n. 163;


L'Unità organizzativa responsabile delle procedure di acquisizione è il Reparto V - Amministrazione e Logistica.

Il responsabile del procedimento, con i relativi riferimenti, è individuato di volta in volta e reso noto nella documentazione relativa alle singole procedure di affidamento."


 


 

Procedimenti ad istanza di parte - VI Reparto - Comando Generale del Corpo delle Capitanerie di porto ​- Guardia Costiera


 

Gli uffici responsabili dei procedimenti sotto indicati, presso cui si potrà anche prendere visione degli atti, sono gli Uffici del 6° Reparto – Sicurezza della Navigazione – del Comando Generale del Corpo delle Capitanerie di porto - Guardia Costiera, presso il Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, viale dell'Arte 16 -00144  Roma:

e-mail: ufficio2.reparto6@mit.gov.it

tel. 06.59083150, 

orari:  dal lunedì al giovedì ore 8:00 – 16:30/ ​venerdì 8:00 - 12:00

 

N.

 

PROCEDIMENTO

 

RIFERIMENTO NORMATIVO

 

TERMINE PER LA CONCLUSIONE

 

RESPONSABILE DEL PROCEDIMENTO

1Rilascio Autorizzazione/Rinnovo ad Organismi autorizzati all'approvazione di imballaggi, grandi imballaggi e contenitori intermedi destinati al trasporto di merci pericolose in colli

Art. 31, commi 2 e 6, del D.P.R. 134 del 6 giugno 2005

 

Autorizzazione: Art. 31 comma 2, del D.P.R. 134 del 6 giugno 2005

 

Rinnovo:

Art. 31 comma 6, del D.P.R. 134 del 6 giugno 2005)

90 gg (**)

(Autorizzazione: art. 31, comma 2, del D.P.R. 134 del 6 giugno 2005)

 

(Rinnovo: art. 31, comma 6, del D.P.R. 134 del 6 giugno 2005)

 

Capo Ufficio II

 

2Autorizzazioni, deroghe, esenzioni ed equivalenze concernenti la sicurezza della navigazione

Legge 5 giugno 1962,n. 616;

D.P.R. 8 novembre 1991, n. 435;

Convenzioni internazionali.

90 gg (**)

(D.M. 30 marzo 1994 n.765)

Capo Ufficio II

 

3Dichiarazione di tipo approvato di apparecchi dispositivi o materiali  da installare a bordo delle navi mercantili

Art. 11, legge 5 giugno 1962, n .616 ed articoli 15 e 55 del regolamento approvato con D.P.R. 8 novembre 1991 n.435.

 

120 gg (***)

(art. 4  D.P.R. 18 aprile 1994 n. 347)

 

 

Capo Ufficio II

 

4

Autorizzazione per mantenimento di apparecchi dispositivi e materiali a bordo di nave acquistata all'estero

 

Art.11, Legge 5 giugno 1962, n° 616.

40 gg (**)

(Solo apparecchiature radioelettriche)

(art. 4 comma 2 del D.P.R. 20 aprile 1994 n. 393)

Capo Ufficio II

 

5Autorizzazione delle stazioni di revisione delle zattere di salvataggio gonfiabili, delle cinture di salvataggio gonfiabili, dei dispositivi di evacuazione marini e degli sganci idrostatici.

Art. 10 comma 8 del Decreto dirigenziale 16 luglio 2002, n. 641.

 

120 gg. (***)

(Art. 10 comma 8 del Decreto dirigenziale 16 luglio 2002, n. 641)

Capo Ufficio II

 

6Dichiarazioni di tipo approvato per le dotazioni delle unità da diporto.

Decreto 29 settembre 1999, n. 385;

Decreto 29 settembre 1999, n. 386;

Decreto 29 settembre 1999, n. 387;

Decreto 29 settembre 1999, n. 388;

Decreto 29 settembre 1999, n. 412;

Decreto 12 agosto 2002, n.219.

90 gg (**)

Capo Ufficio II

 

7Autorizzazione e rinnovo degli Organismi notificati per la certificazione di conformità dell'equipaggiamento marittimo alla direttiva MED.

Art. 7 del D.P.R. 6 ottobre 1999, n. 407

 

120 gg. (***)

(Art. 7 del D.P.R. 6 ottobre 1999, n. 407)

 

Capo Ufficio II

 

8Approvazione del sistema di registrazione delle persone a bordo di navi passeggeri che effettuano viaggi da e verso porti nazionaliDecreto Ministeriale 13 ottobre 199990 gg. (**)

Capo Ufficio II

 

9Rilascio di esenzioni al disposto delle regole 15 e 16 dell'annesso 1 della Convenzione MARPOL 73/78Regole 15 e 16 Annesso 1 della MARPOL 73/7890 gg. (**)

Capo Ufficio II

 

10Autorizzazione all'impiego di dotazioni equivalenti al tipo conforme da mantenere a bordo di navi mercantili acquistate all'esteroArt. 6 del D.P.R. 6 ottobre 1999, n. 40790 gg. (**)

Capo Ufficio II

 

11Autorizzazione all'impiego di dotazioni al tipo conforme da mantenere a bordo delle unità da pescaArt. 4 del D.Lgvo 18 dicembre 1999, n° 541

90 gg. (**)

 

Capo Ufficio II

 

12Rilascio del Documento di Conformità - CASRisoluzione MEPC. 94 (46)90 gg. (**)

Capo Ufficio II

 

13Autorizzazione ad operare in qualità di ditta autorizzata (Service Provider)  

Decreto Dirigenziale 19 aprile 2010, n. 392;

MSC.1/Circ. 1205; MSC.1/Circ. 1206 rev.1; MSC.1/Circ. 1277

(*)Capo Ufficio II
14Esenzione ai servizi in linea dalla comunicazione di informazioni di sicurezza prevista dal Capitolo XI-2 SOLASCapitolo XI-2, Regola 9, Paragrafo 2.1 della Convenzione SOLAS90 gg. (**)

Capo Ufficio III

 

15Autorizzazione degli ASP (Application service providers) rilasciate di concerto con il Ministero dello Sviluppo Economico – Dipartimento per le Comunicazioni – Direzione Generale per la Pianificazione e la Gestione dello Spettro Radioelettrico – Divisione II

Capitolo V, Regola 19, paragrafo 1 della Convenzione SOLAS  Risoluzione IMO  MSC 202 (81)

Circolare sicurezza della navigazione serie generale n. 77 di questo Comando generale e successive modificazioni.

180 gg. (***)

Capo Ufficio II

 

16

 

 

Emanazione tabelle di armamento definitive

 

 

Risoluzione dell'IMO A. 890 (21) del 25.11.1999;

D.M. n. 567 del 13.07.2009;

art. 317 cod. nav.

art. 426 reg. es. cod. nav.

180 gg. (***)

Capo Ufficio IV

 

17Riconoscimento degli Enti che svolgono la formazione e l'addestramento del personale marittimo.

Art. 7 del D.P.R. 211/08;

D.M. 08.03.2007

180 gg. (***)

Capo Ufficio IV

 

18Riconoscimento degli Enti che svolgono la formazione e l'addestramento in materia di maritime securityD.M. 19 agosto 2009, n. 697(*) (****)

Capo Ufficio IV

 

19Autorizzazione dei moduli di allineamento per il personale marittimo non in possesso di diploma nautico

Art. 3 comma 3 del D.M. 30.11.07

Art. 4 comma 2 lett. f) e art. 8 comma 2 lett. f) del D.M. 06.06.11

(*) (****)

Capo Ufficio IV

 

20Autorizzazione a svolgere corsi professionali per la pescaCod. Nav. e Reg. Mar.(*) (****)

Capo Ufficio IV

 

21Decreto interministeriale - Ministero dello Sviluppo Economico e Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti - di rinnovo e modifica dell'autorizzazione al trasporto marittimo di materie radioattive.Art. 2 DPR 30.12.1965 n. 1704 modificato ed integrato dall'articolo 21, comma 1, del decreto legislativo 17.03.1995, n. 230 e s.m.i.(*) (****)

Capo Ufficio II

 

22Classificazione ed esenzioni per il trasporto marittimo di perossidi organici ai sensi del codice IMDG

Capitolo 2.5 del Codice IMDG;

Capitolo VII parte A della Convenzione Solas 74, come emendata.

(*) (****)

Capo Ufficio II

 

23Prese d'atto ministeriali sulle inchieste sommarie e formali sui sinistri ed infortuni marittimiCircolare Titolo: Sinistri marittimi – Serie II, n.1  del 08 Gennaio 1963. 90 gg. (**)

Capo Ufficio I

 

24Approvazione delle procedure per campionamento, test e controllo del contenuto di umidità dei carichi solidi alla rinfusa che possono diventare fluidi (Gruppo A9), ai sensi del paragrafo 4.3.3 del Codice IMSBCParagrafo 4.3.3 IMSBC(*)Capo Ufficio II
25Riconoscimento per il trasporto marittimo di un carico solido alla rinfusa non elencato nel codice, ai sensi del paragrafo 1.3 del Codice IMSBCParagrafo 1.3 IMSBC(*)Capo Ufficio II
26Rilascio esenzioni dalle previsioni del codice IMDG, ai sensi del paragrafo 7.9.1 del codice IMDGParagrafo 7.9.1 IMDG(*)Capo Ufficio II
27Autorizzazione alla ricezione del duplicato del messaggio d'allerta – Ship Security Alert System (SSAS)Capitolo XI-2/6 SOLAS e Circolare serie Security n. 19, del 24/07/2014(*)Capo Ufficio III
28Rilascio documento di riconoscimento per il personale dei servizi tecnico-nautici dei porti – "Security pass".DM 18 giugno 2004 - dp n. 039023 del 22/06/2004 del MIT, Circolare n.1431 del 20/09/2004(*)Capo Ufficio III
29Rilascio certificazione di Istruttore Certificato in Maritime Security senza esamiScheda 6 del Programma Nazionale di sicurezza marittima punto 5.1.3 , 6(*)Capo Ufficio III
30Autorizzazione all'imbarco di PCASP ai sensi della normativa nazionale inerenti le misure urgenti antipirateriaDecreto interministeriale n. 266 del 28/12/2012 e Decreto Dirigenziale n°307/2015(*)Capo Ufficio III

 

 

 

 (*)          Non essendo diversamente previsto, il termine per la conclusione del procedimento , giusta art.2, comma 3, della Legge 7 agosto 1990 n. 241, è fissato in 30 giorni;

(**)          Termine così modificato dal D.P.C.M. 11 Novembre 2011, n.225;

(***)        Termine così modificato dal D.P.C.M. 3 Marzo 2011, n.72;

(****)      Procedimenti amministrativi non ricompresi nel novero di quelli delegati con Decreto Dirigenziale n.758 del 09.07.2010

 

 

Note:

1)     I termini finali del procedimento possono essere sospesi una sola volta per l'acquisizione di informazioni o certificazioni non attestati in documenti già in possesso dell'Amministrazione stessa. I termini finali del procedimento possono essere altresì sospesi, nel caso di preventive acquisizioni di valutazioni tecniche, per un periodo massimo di 90 giorni per ogni valutazione tecnica da richiedere.

 

2)     In caso di modifiche normative/temporali ovvero di integrazioni dei vari procedimenti indicati deve essere data immediata comunicazione alla Segreteria del reparto per il relativo adeguamento ed la discendente emanazione di un nuovo documento.